Eterno Michael Phelps. Sarà a Rio per 200 farfalla e 200 misti

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

140930-michael-phelps-1406_e64682c0ca415cb1f3aaa24d34bff3f4.nbcnews-fp-1200-800
Lo squalo di Baltimora è tornato. Michael Phelps sarà per la quinta volta consecutiva alle Olimpiadi e, dopo la qualificazione nei 200m farfalla ottenuta ieri, arriva anche quella nei 200m misti. Si era ritirato quattro anni fa, dopo l’ennesima prestazione da “cannibale” a Londra 2012. Tornato a gareggiare con ottimi risultati soli due anni dopo, stupisce ancora il mondo nelle trials statunitensi.

Il primo acuto nei 200 metri farfalla, dove il tempo di 1:54:84 gli vale la qualificazione ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 in questa categoria. Si ripete poi nei 200 metri misti, dove è riuscito a essere più veloce del suo rivale Lochte. Proprio quest’ultimo, anche lui qualificatosi dichiara: “Vi faremo divertire”. E c’è da crederci visto che siamo al cospetto di due grandissimi campioni.

Il campione di Baltimora adesso dovrà ricaricare le batterie per regalare un’altra grandissima prestazione olimpica. Lui che con i Giochi ha un grandissimo feeling. Nessuna medaglia a Sydney 2000, dove però ha la soddisfazione di prendervi parte da giovanissimo. Decisamente migliori le altre apparizioni olimpiche. Ad Atene 2004 medaglia d’oro nei 100 e 200 metri farfalla, nei 200 e 400 metri misti e nelle staffette 4×200 metri stile libero e 4×100 metri misti; oltre che medaglia di bronzo nei 200 metri stile libero e nella staffetta 4×100 metri stile libero.

Ancora meglio a Pechino 2008. Qui conosce solo un metallo per le sue medaglie, l’oro. Lo conquista in tutte le categorie a cui prende parte: 100 e 200 metri farfalla, 200 metri stile libero, 200 e 400 metri misti e nelle staffette 4×100 e 4×200 metri stile libero e 4×100 metri misti. Un totale di otto ori. Altre sei medaglie arrivano a Londra 2012, quella che fino a oggi è stata l’ultima Olimpiade di Michael Phelps. Qui si conferma il migliore nei 100 metri farfalla, nei 200 metri misti e nelle staffette 4×200 metri stile libero e 4×100 metri misti. Mentre si accontenta dell’argento nei 200 metri farfalla e nella staffetta 4×100 metri stile libero.

Il suo bilancio, alla vigilia di Rio 2016, è di ben 22 medaglie olimpiche, 18 delle quali d’oro. A queste vanno aggiunte tutte le altre conquistate principalmente nei Mondiali di nuoto (26 ori, 6 argenti e 1 bronzo) e in altri eventi come i Giochi PanPacifici e i Mondiali in vasca corta.  E’ stato il primo a scendere sotto i 50 secondi nei 100 metri farfalla e ha fatto registrare record anche nei 200 farfalla, dove il tempo migliore è stato 1’51”51, e nei 400 misti, percorsi in 4’03”84. Record mondiali che persistono ancora oggi. Adesso la nuova prova, la più importante perché arriva in un momento particolare della carriera dello statunitense.

Due anni fa era da tutt’altra parte, a godersi la meritata pensione. Oggi è di nuovo qui a preparare l’ennesima impresa che all’età di 31 anni sarebbe davvero incredibile. Non è più un ragazzino, ma l’idea di dare ancora spettacolo e mandare in visibilio le folle nei 200 metri farfalla e nei 200 metri misti lo sfiora. Michael Phelps ci crede perché sa che se si è rimesso in gioco è perché può ancora dare tanto a questo sport che tante soddisfazioni gli ha dato finora. Non resta che attendere ancora qualche mese per goderci il grande ritorno olimpico. Lo Squalo di Baltimora è tornato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: