Rio 2016 nuoto: Paltrinieri miglior tempo in batteria, pronto per la finale di domani

Pubblicato il autore: Michele D. Segui

paltrinieri
Gregorio Paltrinieri
entra finalmente in acqua, nella penultima giornata di nuoto delle olimpiadi di Rio. E lo fa bene, vincendo la sua batteria in 14:44.51 , con apparente facilità. Partenza abbastanza controllata nei primi 200 metri e accelerazione intorno a meta gara: gli avversari si staccano tutti, tranne l’americano Connor Jaeger, che lo accompagna fino al traguardo. Sembra proprio l’americano il rivale più accreditato per la gara di domani, insieme al pericoloso australiano Horton che nella serie precedente ha fatto una passeggiata accelerando solo nel finale.Sempre nella prima serie salta Sun Yang, mentre lo statunitense Wilimovski vince davanti a Horton e l’altro azzurro Detti, che conclude la sua fatica in 14:48.90. Paltrinieri è sembrato in controllo, come a voler fare il minimo indispensabile,ed è sembrato disinvolto e concentrato in zona mista al termine della gara. Queste le parole dell’azzurro, che a questo punto è l’unica nostra speranza d’oro nel nuoto in vasca: “Sono abbastanza contento, la gara e venuta bene, sono qua per fare del mio meglio, stamattina ho fatto bene,mi serviva sbloccarmi e domani vedremo, sono molto contento! C’era Jaeger affianco e ho cercato di sfiancarlo in mezzo alla gara.  Sono qua per divertirmi e godermela al massimo. Mi sono allenato molto e devo dare il massimo!”
Sarà in corsia 4 nella finale di domani notte, con tutti i favori del pronostico. Appuntamento alle 3 di mattina.

Finale anche per la 4×100 mista femminile. Nonostante tre prestazioni su 4 non all’altezza, le azzurre entrano in finale con il settimo tempo e con il nuovo record italiano in 3:59.09: 1:01.42 per la Zofkova, un’ottimo 1:06.33 per la Castiglioni, un 57.74 per la Bianchi e un 53.58 per la Pellegrini. Fuori e male la steffetta maschile, con Sabbioni a 54.71, Toniato 1:00.62, Codia in 51.78 , Dotto 47.74, per un 3:34.85 finale.

  •   
  •  
  •  
  •