Si guarda avanti dopo Rio 2016: italiani in vasca nei campionati mondiali di nuoto 2017

Pubblicato il autore: lorenzo muffato Segui

mondiali_di_nuoto_e_nuoto_master_2017Finite queste olimpiadi di Rio 2016, con un bilancio proveniente dagli atleti italiani impegnati in vasca tutto sommato positivo. Adesso i nostri atleti si preparano per i mondiali di nuoto 2017 che si terranno a Budapest.
In questi giochi olimpici di Rio 2016 stecca la nostra attesissima Federica Pellegrini, dopo dodici anni al top la regina del nuoto italiano deve inginocchiarsi davanti allo strapotere della Ledecky, ma come se non bastasse non arriva nemmeno una medaglia per l’azzurra che finisce soltanto quarta nei 200 stile libero.
Non deludono però i due giovani ragazzi: Paltrinieri che conquista l’oro nei 1500 metri stile libero (nessun atleta italiano ha mai conquistato l’oro nei 1500 stile libero), abbattendo quasi il record mondiale. Nella stessa gara dominata da Paltrinieri, spicca anche Detti con un bronzo, che si aggiunge al terzo posto già conquistato dal ragazzo di Livorno nei 200 metri stile libero.

Per quanto riguarda la pallanuoto, la nostra spedizione maschile del Settebello con i tredici interpreti non ha deluso: Stefano Tempesti, Matteo Aicardi, Pietro Figlioli, Alessandro Velotto, Valentino Gallo, Francesco Di Fulvio, Nicholas Presciutti, Andrea Fondelli, Christian Presciutti, Marco Del Lungo, Niccolò Gitto, Michael Bodegas, Alessandro Nora, conquistano la medaglia di bronzo. Sconfitto il Montenegro per il punteggio finale di 12 a 10. Ancora meglio il Setterosa che conquista l’argento perdendo in una finale a senso unico contro la squadra delle ragazze statunitensi conclusa con il punteggio di 12 a 5. Queste le ragazze del Setterosa che speriamo possano farsi valere ai mondiali di nuoto del 2017: Tania Di Mario, Arianna Garibotti, Giulia Emmolo, Rosaria Aiello, Giulia Gorlero, Chiara Tabani, Roberta Bianconi, Elisa Queirolo, Teresa Frassinetti, Federica Radicchi, Francesca Pomeri, Laura Terani, Aleksandra Cotti. La pallanuoto è passata a pieni voti con i presupposti giusti per affrontare al meglio il mondiale di Budapest.

Andiamo ai tuffi con la Cina che ha fatto da padrona, dominando quasi tutte le gare dal trampolino di questa olimpiade di Rio 2016. La nostra miglior tuffatrice Tania Cagnotto (ormai ex,) ha conquistato due medaglie, una con la Dallapé nella finale sincro femminile (argento) e un bronzo nel singolo, Trampolino tre metri. Con il ritiro della nostra Tania chi prenderà l’eredità pesante che ha lasciato la tuffatrice italiana?.

Nel nuoto sincronizzato sicuramente l’obbiettivo sarà quello di migliorare i risultati di Rio 2016, con Linda Cerruti e Costanza Ferro che non arrivano neanche vicine a conquistare una medaglia.

Il nuoto trova la sede mondiale per il 2017 dopo il forfait per mancanza di garanzie finanziarie da parte della città messicana di Guadalajara. Il premier magiaro, Victor Orban, ha detto in un discorso al Parlamento, che i Mondiali saranno l’evento sportivo più grande mai disputato in Ungheria. Ci aspettiamo un ricco bottino di medaglie da parte dei nostri atleti. Su tutti sono attesi Paltrinieri e Detti. Per la Federica Pellegrini potrebbe essere la sua ultima competizione in vasca, dopo anni di successi, il non raggiungimento di determinati obbiettivi per un atleta competitiva come Federica, potrebbe dargli il segnale per farsi da parte. Le nostre certezze saranno le due compagini di pallanuoto dove non manca la competitività e la voglia di vincere.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: