Ferrero premia al derby la “stella” di Volpi. Da Brescia, Del Lungo attacca la supremazia della Pro Recco.

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui
Pro Recco

La terza stella, trenta scudetti vinti. Meritano un premio e una grande cornice, quelle del derby della Lanterna, infatti, : sabato 22 ottobre, prima del match tra Sampdoria e Genoa, la Pro Recco sarà premiata sul prato del Ferraris per celebrare il suo trentesimo scudetto, vinto a maggio nella Final Six disputata a Sori. Una vetrina prestigiosa per tutto il gruppo che sarà omaggiato direttamente dal Presidente della Regione, Giovanni Toti.

Forte arriva il ringraziamento del presidente recchelino Maurizio Felugo: “Ringraziamo la società Sampdoria per la disponibilità dimostrata e la Regione Liguria per il suo impegno nel regalarci questo prestigioso tributo . Essere il presidente della “terza stella”, dopo aver conquistato nove scudetti  da giocatore, è per me un onore enorme – ha detto Felugo che poi ha continuato – La premiazione in un contesto così eccezionale, prima di uno degli eventi sportivi più belli del mondo e davanti a migliaia di spettatori, rappresenta un grande motivo d’orgoglio: la Pro Recco, la squadra di pallanuoto più titolata al mondo, deve essere vista come un bene dell’intero sport ligure. La decisione di giocare le partite di Champions League a Genova va proprio in questa direzione: ampliare il bacino degli spettatori e rendere la società, e la squadra, sempre più un patrimonio di tutti”.
Pro Recco

Il presidente della Pro Recco Maurizio Felugo

Per la Regione – spiega il governatore ligure Giovanni Toti – sarà un grande, duplice, onore. Premiare la Pro Recco, orgoglio di tutta la Liguria e farlo in una location così speciale come lo stadio Luigi Ferraris nel giorno del derby, un appuntamento che ci invidia l’Italia intera grazie ai suoi tifosi e allo spettacolo che ci regalano. Sarà sicuramente una bella serata per lo sport ligure”.
Di certo l’accostamento tra Sampdoria e Pro Recco non sfuggirà a qualche interpretazione tendente, ancora una volta, a mettere in relazione la figura di Gabriele Volpi, patron della squadra di pallanuoto con la società blucerchiata. In più di una circostanza, oggi un po’ meno, si era parlato di lui come di un possibile acquirente del sodalizio doriano.
Intanto il recentissimo sorteggio del terzo turno di Champions League, ha interessato da vicino anche la Pro Recco: i biancocelesti aspettano infatti di conoscere le due squadre che completeranno il girone B. L’urna ha decretato che le vincenti di Waspo Hannover – Oradea e Primorje – Eger si aggiungeranno a Pro Recco, Jug Dubrovnik, Barceloneta e Partizan Belgrado.
Entrambe le sfide saranno a doppio turno, andata e ritorno, e si giocheranno il 26 ottobre e il 9 novembre. La prima gara europea della Pro Recco, invece, si disputerà alle piscine di Albaro mercoledì 30 novembre.
Sul fronte del campionato, sabato derby ligure anche per la Pro Recco che affronterà, in trasferta la Rari Nantes Savona.
Da Brescia, però, c’è chi mette in dubbio la supremazia recchelina. Si tratta di Marco Del Lungo, portiere di “bronzo” a Rio 2016 che, con il suo AN Brescia, lancia la sfida alla Pro. In una lunga intervista concessa a “OA il tempio dello sport”, ha ribadito che gli obiettivi dei bresciani “Rimangono gli stessi degli scorsi anni, ovvero la vittoria del campionato e un cammino più lungo possibile nella Champions League”. Quando gli hanno chiesto della Pro Recco, il portiere della nazionale ha lanciato la sfida: “La Pro Recco? E’ una sqaudra composta da elementi molto esperti, ma questo non significa che sia imbattibile”. 
  •   
  •  
  •  
  •