Nuoto, la Pellegrini a Gardaland: “Io ancora in vasca, non trovo eredi”

Pubblicato il autore: Antonio Orlando Segui


A Gardaland
, il famosissimo parco divertimenti di Verona, si è tenuta l’inaugurazione del “Gardaland Magic Halloween”. La madrina d’eccezione è stata Federica Pellegrini, la quale ha da subito sottolineato la sua passione sin da bimba  per questa tradizione che, ormai, coinvolge piccoli e grandi. “Halloween è per me una festa da sempre molto sentita nella mia famiglia, – ha detto la campionessa olimpica- anche quando nessuno festeggiava, da piccola mi travestivo per l’occasione e andavo per strada insieme agli altri bambini”. In perfetto stile “Halloween”, la campionessa si è, quindi, lasciata dipingere il viso e le braccia da due campionesse italiane di body e face painting. Non è un caso, come la Pellegrini stessa ha confermato, che sia amante dei tatuaggi e ha spiegato di come ogni tattoo abbia scandito un momento particolare della sua vita. Tuttavia, la Pellegrini si è anche concessa ai microfoni del Corriere dello Sport per chiarire la sua situazione professionale e delineare gli impegni futuri, smentendo le voci che già la vedevano lontana dalle vasche. “Se avessi vinto la medaglia – ha detto la Pellegrini – avrei anche potuto pensare di smettere e dedicarmi a un percorso alternativo, ma ora non ho dubbi. Sono molto motivata per partecipare alla Quinta Olimpiade. E’ un traguardo importante che non tutti riescono a raggiungere. Avrò 32 anni ma, anche se non mi sento anziana, la carta d’identità dice che per la mia disciplina sono parecchio in là con gli anni. Per fortuna dentro di me sono ancora una bambina”. “Se ho scelto di andare avanti – ha proseguito Federica – è perché mi piace quello che faccio, ma soprattutto perché credo in me stessa. Con Matteo Giunta, il mio allenatore,  non c’è niente da cambiare. Tra una settimana avrò il primo Collegiale in altura a Livigno, il primo di tre appuntamenti in montagna necessari per mettere a punto la mia condizione“.

Una Federica un pizzico rammaricata per la medaglia mancata alle Olimpiadi svoltesi questa estate, ma super carica in vista degli impegni futuri a Tokyo2020. La nuotatrice non si è fatta mancare una frecciatina( o uno sprono) alle “colleghe” del futuro.“In questo momento non vedo eredi – ha dichiarato la Pellegrini-. Mi impegno nel dare tanti consigli alle ragazze che fanno la staffetta con me, mentre le più piccole sono un po’ intimorite a parlarmi, eppure non son cattiva.” “Io – aggiunge – ero una sedicenne atipica, capace di vincere una medaglia olimpica quando di solito le nuotatrici hanno una loro evoluzione intorno ai 20-21 anni.”

Una Pellegrini a tuttotondo quella intervistata a Gardaland, ma non solo. Infatti la campionessa ha parlato di sé anche il giorno precedente durante la trasmissione televisiva su canale 5 “Chiambretti Matrix”. Durante la lunga intervista dello stesso Chiambretti, la Pellegrini ha parlato dei suoi momenti più bui e anche del suo compagno Filippo Magnini. “Sono una persona con le proprie credenze – ha detto Federica – e che vuole di fianco a sé solo le persone alle quali vuole più bene, soprattutto negli attimi più importanti prima di una gara. Quindi sono stata da sola nei momenti più belli, ma anche molto più sola nei momenti peggiori”. E su Filippo.. “L’abito da sposa? E’ sempre stato un sogno da quando sono piccola, spero che prima o poi arrivi”.

  •   
  •  
  •  
  •