PRO RECCO: IN VASCA A MONTECARLO. PARLANO ECHENIQUE E BODEGAS

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

pro recco

Nel week end dell’8 e 9 ottobre gli occhi degli appassionati di pallanuoto saranno puntati su Montecarlo: allo Stade Louis II si affronteranno infatti Pro Recco, Spandau 04, Olympiakos e Jug, campione d’Europa in carica. Il programma definitivo del “Champions Trophy”, torneo organizzato da Fédération Monégasque de Natation e As Monaco Natation, metterà subito di fronte i biancocelesti di mister Vujasinovic e i greci dell’Olympiakos, sabato alle ore 10.

Alle 18 della stessa giornata, invece, Tempesti e compagni se la vedranno con i tedeschi dello Spandau 04. Domenica l’ultima partita: alle 14 la Pro Recco giocherà la rivincita della sfortunata semifinale di Champions League con i croati dello Jug Dubrovnik.
L’accesso alla piscina costerà dieci euro (per una giornata) o 15 euro per l’intera due giorni di gare; gratis per i bambini con meno di 12 anni. 
I biancocelesti saranno presenti a Montecarlo già nella tarda mattinata di venerdì e nel pomeriggio sosterranno un allenamento di rifinitura.
el chaloTra i protagonisti della stagione, molto ci si attende da  Gonzalo “Chalo” Echenique.  Mancino nato a Rosario, in Argentina, è naturalizzato spagnolo, nazionale con cui ha giocato le ultime Olimpiadi di Rio: “Essere qui è certamente una responsabilità – ammette il 26enne – abbiamo una grandissima squadra e dobbiamo vincere tutto”.
L’anno scorso Gonzalo ha giocato in Croazia, nel Primorje, “ma non è stata una buona stagione – osserva – i risultati sono stati inferiori alle attese“. Adesso l’approdo in biancoceleste per riscattarsi e provare a riprendersi quella Champions League che lo spagnolo ha alzato nel 2014 durante la sua esperienza con il Barceloneta: “Sicuramente siamo i più forti d’Europa, per storia e giocatori”.
Nei giorni scorsi il compagno di squadra e Nazionale (fino alle Olimpiadi) Guillermo Molina ne ha tessuto le lo lodi, sottolineando come il suo acquisto farà bene alla Pro Recco e a tutto il campionato italiano: “La serie A1 è molto competitiva e difficile, ci sono giocatori davvero forti – afferma l’attaccante -. Noi, però, dobbiamo vincerla, nella nostra testa non abbiamo altri pensieri”.

Sempre in tema di campioni ,sempre in tema di protagonisti… Michael Bodegas, francese naturalizzato italiano, è un centroboa che già si propone quale universale. A 29 anni, protagonista di una grande Olimpiade, il pallanuotista originario di La Seyne Sur Me, dice convinto: “Sono pronto a mettermi a disposizione dell’allenatore in qualsiasi ruolo – sottolinea -. Ascoltando i suoi insegnamenti potrò crescere molto. A me piace questa libertà: ho la possibilità di essere utilizzato in posizioni diverse, avere un’identità particolare, da giocatore moderno”.

Operato al pollice della mano destra nel post Rio, Bodegas dovrà certamente saltare l’esordio in campionato. Intanto si allena agli ordini del nuovo mister per non perdere il ritmo e il feeling con i compagni. Proprio con il collega di reparto in biancoceleste e nel Settebello, Matteo Aicardi, c’è un rapporto speciale: “Con lui – ammette – ci capiamo al volo, basta uno sguardo”.

Entusiasmo e orgoglio: la Pro Recco Waterpolo Youth Academy sta conquistando Genova grazie alla collaborazione con Nuotatori Genovesi. Intanto  si è conclusa la prima settimana ufficiale alle piscine di Albaro. Venticinque bambini, tra loro anche due femmine, si sono cimentati nei fondamentali prima di concludere con una partitella, il momento ideale per sprigionare la sana voglia di divertimento.

  •   
  •  
  •  
  •