Pro Recco: sabato in vasca contro l’Ortigia per andare a comandare. E si lavora alla nuova piscina sul mare

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui
Conto alla rovescia ormai in casa Pro Recco in vista della partenza del campionato di pallanuoto giunto alla sua  98esima edizione La presentazione ufficiale al Foro Italico ha visto la partecipazione del   vice presidente, Eraldo Pizzo che ha ritirato i premi per il doppio successo in campionato e Coppa Italia.
Intanto la squadra, reduce dalla vittoria del Champions Trophy di Montecarlo e da due giorni di riposo concessi da mister Vujasinovic, è tornata ad allenarsi  nella piscina di Camogli. In vista  c’è l’esordio in campionato, sabato alle 17, contro i siciliani dell’Ortigia, il primo appuntamento della stagione con in palio i tre punti. Il match – designati gli arbitri Luca Bianco e Francesco Romolini – metterà di fronte Tempesti e compagni ad una vecchia conoscenza biancoceleste, il difensore Massimo Giacoppo, nuovo acquisto dei siciliani, per sette anni giocatore della Pro Recco.Buoni auspici giungono  dal precampionato con la vittoria di Montecarlo: “Si trattava di un torneo di preparazione e come tale dobbiamo prenderlo – osserva il centrovasca Francesco Di Fulvio -. Abbiamo tratto ottimi spunti, ma sappiamo che dobbiamo migliorare: il mister potrà aiutarci molto”. Testa al futuro… “Sarà un campionato competitivo, le nostre avversarie si sono rinforzate, così come noi. Si preannuncia una bella stagione”.

Sul fronte arrivi:  Massimo Dufour, ventiquattro anni, è ufficialmente un nuovo portiere della Pro Recco. Il giocatore, che si sta allenando agli ordini di mister Vujasinovic già da alcune settimane, è il settimo acquisto biancoceleste. Si tratta di un ritorno a tutti gli effetti avendo indossato la calottina della Pro Recco nella stagione 2014/2015, quella del triplete: “Tornare qui è bellissimo, è un ambiente in cui mi sono trovato molto bene. Sono davvero felice, è stato tutto inaspettato, spero che il mio arrivo porti fortuna come nel 2015”.

dufour

Cresciuto nella Rari Nantes Bogliasco, Dufour l’anno scorso non era tesserato per alcuna società: “Ho dato la priorità agli studi in architettura – racconta – sono ad un esame dalla laurea quinquennale, ma quando in estate ha chiamato la Pro Recco non ho potuto rifiutare: una società così, il top mondiale della pallanuoto, vale ogni sacrificio. Nella scorsa stagione mi sono comunque allenato con il Bogliasco e per questo voglio ringraziare la società e l’allenatore Daniele Bettini che mi hanno permesso di essere pronto per tornare a giocare a
questi livelli”.Dal punto di vista societario, va avanti il progetto del magnate  e patron della Pro Recco, nonché proprietario dello Spezia Calcio, Gabriele Volpi. In questo senso si rafforza la posizione dell’attuale presidente Maurizio Felugo, ex campione in vasca, che assume maggiori poteri in qualità di referente unico di tutta l’operazione immobiliare che dovrebbe portare , tr ale altre cose, alla rinascita della storica piscina sul mare di Recco. Un’operazione che modificherà il waterfront recchelino e che darà maggiore solidità al club e una piscina di casa adeguata al rango. A Felugo, comunque, verranno affidati anche  e gli altri progetti del gruppo, a partire da quello del lungo mare di Santa Margherita.

Ma torniamo ancora al precampionato, con la prestigiosa vittoria messa in carniere dalla Pro Recco contro avversarie di sicuro valore e spessore tecnico. A  Montecarlo la Pro Recco ha conquistato il primo “Champions Trophy” sconfiggendo alcune delle squadre più forti al mondo, campioni d’Europa in carica compresi.  Due giorni di grande pallanuoto impreziositi dalla prestigiosa vittoria finale.  Un trionfo che è stato  celebrato anche da Monaco Channel, il canale d’informazione del Principato, che all’evento ha dedicato un ampio servizio.

  •   
  •  
  •  
  •