Pellegrini: un anno sulle montagne russe, con Tokyo nel mirino

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
pellegrini

Federica Pellegrini, protagonista del 2016

Fine anno, tempo di bilanci anche nello sport, l’anno che va a concludersi è stato contraddistinto dalle Olimpiadi di Rio, dove Federica Pellegrini è stata portabandiera della spedizione azzurra. La campionessa veneta era attesa come una delle grandi protagoniste dei 200 metri stile libero, la sua gara. Purtroppo la Pellegrini non ha risposto alle attese, con un quarto posto che ha lasciato tanto amaro in bocca a lei e ai suoi tifosi. Delusione talmente grande che nei giorni immediatamente successivi in molti erano convinti del ritiro della Pellegrini. Anche attraverso i social superFede lasciava trasparire l’idea di un ritiro dalle competizioni. La voglia di una vita normale, di una famiglia con il compagno Filippo Magnini, magari dei figli. A 28 anni la Pellegrini sembrava pronta per dire basta con costume e cuffietta, ma poi qualcosa è cambiato. Al crepuscolo dell’estate Federica posta una frase piuttosto esplicita su Instagram, accompagnata da una foto in tenuta da nuoto:” Qui c’è ancora qualcosa da fare”, facendo capire a tutti di essere pronta a tornare in pista. Nel mese di novembre la Pellegrini torna a gareggiare in una gara vera, al Gran Premio d’Italia:”Il mio ritorno dopo Rio non era scontato – aggiunge la veneta – e devo dire che fa un po’ strano perché l’anno scorso pensavo che sarebbe stata l’ultima volta qui a questo meeting, invece ci sono ancora e devo dire che va molto bene. L’adrenalina ce l’ho sempre, anche se faccio la gara del condominio la sento emotivamente: è un bene, quando smetterò di provare queste sensazioni sarà arrivato il momento di ritirarsi”. Queste le parole di una Federica Pellegrini tornata finalmente sorridente a bordo vasca e pronta a tornare a grandi livelli.

Pellegrini, felice in vasca un po’ meno fuori

Nel mese di dicembre la Pellegrini è protagonista assoluta ai mondiali in vasca corta di Windsor in Canada. Federica vince i 200 metri stile libero, l’unico alloro che le mancava in carriera. La Pellegrini vince anche la medaglia d’argento nella staffetta 4×100 stile libero:”Sono contentissima, questa medaglia chiude il cerchio di una carriera, nuotavo in corsia tre e per un po’ ho pensato a quella dannata finale olimpica di Rio. Soprattutto il pre-gara è stato difficile. Poi mi sono sciolta, sono entrata in acqua ed ho fatto la gara perfetta in rimonta come piace a me. Se in vasca le cose tornano ad andare per il verso giusto, lo stesso non si può dire per la vita sentimentale della Pellegrini. Poco prima di Natale Filippo Magnini svela che la storia d’amore tra i due è in crisi, dicendo di chiedere a Federica i motivi. I due vivono da sempre alti e bassi nella loro love story, Federica sembra concentrata più che mai sul nuoto. Le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono il grande obiettivo della Pellegrini, che in Giappone avrà 32 anni, vincere una medaglia a quell’età nel nuoto è impresa da fenomeni. Federica può riuscire, a patto che gli stimoli restino sempre alti, magari anche accompagnati dall’amore, che agli sportivi non fa mai male, buon anno Pellegrini, campionessa infinita azzurra.

  •   
  •  
  •  
  •