PRO RECCO: 21-6, AFFONDA L’ACQUACHIARA

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

pro recco

Ottava vittoria consecutiva in campionato per la Pro Recco che a Camogli batte l’Acquachiara per 21-6 .A differenza delle precedenti partite casalinghe, i biancocelesti partono subito forte e chiudono il primo parziale sul 5-1 con la doppietta di Ivovic e le singole di Mandic, Sukno e Bodegas. I napoletani guidati da Porzio – assente perché impegnato con la nazionale canadese – reagiscono nel secondo quarto e bucano per tre volte Volarevic con Lapenna, Cupic e Lanzoni. Due magie di Mandic e le singole di Figari e Sukno, imbeccato da un passaggio strepitoso di Di Somma, conducono le squadre al cambio campo sul 9-4.

Partita che non cambia nel terzo tempo; il pubblico si diverte e applaude la prodezza di Echenique: mancino magistrale che sfida le leggi della fisica e non lascia scampo a Lamoglia. Vujasinovic concede minuti a Dufour e la Pro Recco allunga il divario sull’Acquachiara portandosi sul 16-5 (7-1 il parziale).
Gli ultimi otto minuti si trasformano in un allenamento in vista della sfida che sabato prossimo vedrà i biancocelesti impegnati a Dubrovnik, nella sfida ai campioni d’Europa in carica.

“Sono state due settimane pesanti, ma abbiamo affrontato tutte le partite e tutti gli allenamenti con la testa – afferma Edoardo Di Somma -. Oggi abbiamo approcciato bene la gara, siamo andati subito sopra e abbiamo evitato imprevisti. Adesso c’è la partita con lo Jug, sarà un match difficile, sono una grandissima squadra, ma noi abbiamo le carte in regola per dire la nostra”.

(VAI AL TABELLINO DELLA PARTITA)

NOTIZIARIO

IN NAZIONALE. Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Edoardo Di Somma e Pietro Figlioli: sono questi i biancocelesti convocati dall’allenatore del Settebello, Sandro Campagna, per l’esordio in World League. Appuntamento in Russia il 6 dicembre.
NON SOLO IN VASCA  Se la Pro Recco fa ballare gli avversari in vasca, giusto che ci sia un’adeguata coreografia anche all’esterno del campo di gara. A questo ci pensa chi  da oltre vent’anni fa ballare le discoteche di mezzo mondo. Già, perché da mercoledì le serate di pallanuoto che la Pro Recco giocherà ad Albaro avranno un nuovo “narratore” live, Corrado Carniglia, in arte MC Cody.
Da Hong Kong a Las Vegas, da Berlino a Ibiza: l’uomo della notte è dal 2000 il vocalist di Joe T Vannelli, dj che non ha bisogno di presentazioni. Un incontro che gli cambia la vita: in un attimo gli anni da bagnino per pagare gli studi all’Università diventano un lontano ricordo e le serate come vocalist, iniziate per divertimento nel 1988, si trasformano in un lavoro. Corrado Carniglia assume le sembianze di Cody, nome d’arte preceduto dalla sigla “MC”, Master of Ceremonies, significato non banale che allontana il vezzo. In viaggio per i cinque continenti, però, la missione è sempre la stessa: far scatenare ragazzi e ragazze in eventi memorabili. Fino alla novità ormai alle porte: la voce nelle notti – si spera magiche – di Tempesti e compagni.
pro recco“È un onore iniziare questo percorso – ammette MC Cody – ho sempre seguito la Pro Recco, ho fatto il liceo a Recco e il mio insegnante di ginnastica era Lavoratori, non ho mai giocato a pallanuoto ma è uno sport che mi appassiona”.
La speciale presentazione della squadra, la giusta musica per vivere il match da protagonisti, le coreografie delle Cheerleader e tante sorprese da svelare: “Vogliamo creare un evento sulla scia di quanto già accade in Nba o nel calcio e magari arrivare, piano piano, a far sì che gli spettatori si entusiasmino a tal punto da lanciare cori per i giocatori creando, così, un’atmosfera unica”.
La parola d’ordine, dunque, è coinvolgimento: la firma di MC Cody è la miglior garanzia. Venire per credere.

  •   
  •  
  •  
  •