Pro Recco – Brescia: le interviste (VIDEO)

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui

Pro Recco

Una Pro Recco che legittima il suo primato fatto di record, mettendo  sotto un Brescia mai domo. Una gara che, nelle more della presentazione, dava tutta l’aria di essere un match in grado di infiammare il folto pubblico che ha sbancato il botteghino della piscina di Albaro. Un match che ha mantenuto in pieno le premesse della vigilia, una gara che, da più di una stagione, segna il campionato decidendo le sorti del tricolore in palio. Onore ai lombardi, ma una Pro Recco a questo modo si conferma una corazzata invincibile. I recchelini macinano vittorie in campionato ed in Europa, ma questa sera hanno dovuto sfoderare una prestazione super dopo un avvio di gara che aveva lasciato più di una speranza agli avversari…

Più che la bravura in vasca, nell’acqua “bollente” della piscina di Albaro, la Pro Recco ha dovuto fare ricorso all’agonismo sfoderando una prestazione molto fisica. A spostare l’ago di un’incertissima bilancia, è stata anche la prestazione individuale di alcuni campioni della squadra di  Recco. Sandro Sukno, determinate al momento di finalizzare le manovre della Pro, è stato l’uomo in più nel momento di maggiore incertezza per il team di casa. Alla vigilia il coach Vujasinovic aveva parlato di una gara importante, ma non determinante. Certo è che, adesso, agli altri non resta che attendere passi falsi che non sembrano all’orizzonte.

  •   
  •  
  •  
  •