Filippo Magnini potrebbe dire addio al mondo del nuoto

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Filippo Magnini

A fine anno Filippo Magnini potrebbe dire addio al mondo del nuoto. Ai microfoni di Tutti Convocati programma ce va in onda su Radio 24, il nuotatore azzurro ha dichiarato:”Non si inizia mai pensando che sia l’ultimo, però ogni tanto mi è venuto in mente. Vediamo fino ai mondiali, perchè potrebbe essere l’ultimo”. Parole che sanno un pò di resa per Filippo Magni.  A 35 anni potrebbe dire addio ad un mondo che gli ha dato molte soddisfazioni. Tra due settimane a Riccione ci sono le qualificazione per i mondiali che si svolgeranno a luglio in Ungheria. Filippo Magnini spera di potersi qualificare e poter salire sull’aereo per Budapest. Se lo augurano anche tutti i suoi tifosi.  Nella gara dei 100 stile libero, se la dovrà vedere con avversari più forti e più giovani di lui come Luca Dotto e Marco Orsi.  Il nuotatore azzurro classe 1990 sembra essere l’unico in grado di qualificarsi in maniera agevole. Sicuramente Filippo Magnini  proverà con tutte le sue forze a raggiungere questo obiettivo. In queste settimane gli abbonati Sky lo stanno vedendo dietro ai fornelli nel programma Celebrity Masterchef. Filippo ha dichiarato che ha imparato a cucinare dalla sua famiglia. A giudicare dalle prime due puntate non se l’è cavata male, riuscendo a stupire non solo i giudici  ma anche se stesso. Il nuotatore azzurro sta affrontando al meglio questa nuova sfida.Vedremo se riuscirà a resistere fino alla finale.

Leggi anche:  Tokyo 2021, Federica Pellegrini conquista la finale nei 200 sl: mai nessuna come lei

Filippo Magnini prova a regalarsi l’ultimo mondiale di una grande carriera

Filippo Magnini iniziò la sua carriera nel 2003, con l’argento nei 100 stile libero agli Europei in vasca corta di Dublino.  L’anno successivo partecipò alle Olimpiadi di Atene ottenendo il bronzo nella 4×200 stile libero. Con i Giochi Olimpici Filippo Magnini non aveva un buon rapporto, visto che nelle edizioni del 2008 a Pechino, 2012 a Londra e 2016 a Rio ha deluso le aspettative dei suoi tifosi. In Cina ha collezionato un nono posto in semifinale e due quarti posti nelle staffette 4×100 e 4×200 stile libero.  Nell’edizione britannica ha collezionato un diciottesimo posto nei 100 stile libero e un settimo posto nella 4×100. Nell’ultima edizione, quella brasiliana, Filippo Magnini ha partecipato soltanto alla gara dei 100 stile libero, venendo però eliminato in semifinale.

Leggi anche:  Rai2 o Eurosport? Dove vedere Usa Italia pallanuoto: diretta tv e streaming Olimpiadi

Comunque nella sua carriera di nuotatore, può vantare un palmarès di tutto rispetto. Tra Mondiali ed Europei Magnini ha conquistato ben 50 medaglie, delle quali 21 d’oro, 16 d’argento e 13 di bronzo. L’unico rammarico della sua carriera sono i Giochi Olimpici, nei quali non è riuscito mai a dare il 100%. Soltanto all’edizione di Atene del 2004 è riuscito a salire sul podio.  Per vedere se

Filippo riuscirà a qualificarsi per i mondiali di Budapest bisognerà aspettare le qualificazioni di Riccione in programma dal 4 all’8 di aprile.  Regalarsi la possibilità di lottare con i migliori nuotatori a livello mondiale, sarebbe un bel modo per chiudere la sua carriera. Gli anni si fanno sentire e tenere il passo di avversari più giovani e agguerriti non è facile. Sicuramente non lo vedremo alle prossime Olimpiadi, visto che fra tre anni ne avrà 38.  Questa è l’unica certezza. Per pensare al futuro c’è tempo. Ora la concentrazione è sulle ultime bracciate della sua carriera.

  •   
  •  
  •  
  •