Tania Cagnotto sceglie Torino per gli ultimi tuffi

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

tania cagnotto
Tania Cagnotto
si congederà dal mondo dei tuffi ai campionati italiani assoluti indoor in programma dal 12 al 14 maggio. Alla presentazione della manifestazione, la campionessa italiana ha dichiarato:”E’ bellissimo chiudere a Torino, dove sembra ogni volta di fare un mondiale. E’ l’occasione perfetta per salutare questo sport. Non è facile lasciare, mi mancherà, ma ho la fortuna di chiudere in bellezza. Credo sia il momento giusto: sarà una bella festa anche se, dopo sette mesi di inattività,non sarò in forma smagliante e forse ci sarà anche un pò da ridere”.

Questa mattina, i campionati italiani assoluti indoor di tuffi, sono stati presentati nella Sala Colonne di Palazzo Civico di Torino, alla presenza della sindaca Appendino, l’Assessore allo Sport Finardi, il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, il Presidente del Comitato Regionale FIN Piemonte e Valle D’Aosta Albonico,Il Presidente del Coni Regionale Porqueddu, Klaus Dibiasi, Tania e il padre Giorgio Cagnotto.

Il presidente FIN, intervenendo, ha dichiarato:” Ringrazio la sindaca Appendino per averci ospitato in questa bellissima sala. La nostra federazione è da sempre radicata nella società piemontese. Torino è sede storica, fondamentale per le nostre attività, come ben sa il Presidente del Coni Regionale Porqueddu che sempre ci accompagna nei vari eventi nel territorio. In sala ci sono 11 medaglie olimpiche sedute in prima fila, credo sia un record: Tania con le sue due, si trova idealmente tra le cinque di Kalus Dibiasi e le quattro di papà Giorgio. Questo a dimostrazione di quanto i tuffi abbiano dato e continueranno a dare allo sport italiano, perchè abbiamo a disposizione un’ottima base. Questi Campionati Assoluti di Tuffi, hanno un grande significato perchè a Torino ci sono storiche radici e solide basi. La città sarà protagonista anche di altri eventi che ci riguardano, come la Final Six del campionato maschile di pallanuoto dal 18 al 20 maggio”.

Per Tania Cagnotto il destino da tuffatrice era già segnato

Tania Cagnotto nel 2000 partecipa alle sue prime Olimpiadi,quelle australiane a Sydney. Forse tradita dalla giovane età, nella semifinale del trampolino da 3 metri chiude diciottesima. Un piazzamento che le preclude l’accesso alla finale. La prima soddisfazione, arriva agli Europei di Nuoto e di Tuffi del 2002 a Berlino. Nella manifestazione tedesca, Tania Cagnotto, dopo il sesto posto nella gara da 3 metri, raggiunge il bronzo in coppia con Maria Marconi, nella gara sincro sempre dalla stessa distanza e l’argento nella piattaforma da 10 metri. La prima soddisfazione a livello mondiale, arriva in Canada a Montreal nel 2005 dove raggiunge il bronzo nel trampolino da 3 metri.  Nei Campionati mondiali, oltre a questa vince altre 9 medaglie, delle quali 5 di bronzo, tre d’argento e una d’oro.

Le prime soddisfazioni a livello Olimpico, arrivano soltanto agli ultimi giochi quelli che si sono disputati a Rio nell’Agosto 2016. Dopo il bronzo nel trampolino da 3 metri, Tania Cagnotto conquista un grandissimo argento insieme a Francesca Dallapè. Una medaglia che la ripaga delle delusioni di Londra  dove aveva conquistato due quarti posti, Pechino un quinto posto nel trampolino da 3 metri e un tredicesimo in semifinale nella gara dalla piattaforma da 10 metri  e due ottavi posti ad Atene. Non c’era modo migliore per concludere una splendida carriera.

A Torino, il 14 maggio calerà il sipario su una straordinaria tuffatrice, in grado di far emozionare non solo i propri tifosi ma anche l’Italia intera.

  •   
  •  
  •  
  •