L’Italia è arrivata PRIMA al Torneo di Qualificazione ai Campionati Mondiali Under 20 di Pallavolo Femminile

Pubblicato il autore: Guido Baroni Segui

mondiali under 20 volley

In questa tre giorni di pallavolo internazionale ad alto livello, svoltasi al centro FIPAV Pavesi a Milano, l’Italia si Classificata prima, centrando in pieno all’accesso ai Campionati Mondiali under 20. In questi tre giorni di contorno c’è stata una grande presenza di tifosi, addetti ai lavori sportivi e simpatizzanti che hanno visto incontrarsi giocatori di alto livello nelle proprie rappresentative. L’Italia, che ospitava questa fase eliminatoria, ha esordito con una vittoria per 3-0 contro la Finlandia, dopo che nella prima partita della giornata la Francia aveva a sua volta rispettato i pronostici superando in tre set la Norvegia. La gara successiva l’ha avuta seconda giornata idi sabato con la Norvegia, mentre l’altro match è stato Finlandia Francia. La partita inaugurale di questo torneo è stata Francia Norvegia, con i transalpini che hanno dato un bel 3 a 0 ai norvegesi, anche senza la forte Labaste in campo. La Francia ha vinto questa partita rispettando le aspettative che si erano date, spingendo sia in battuta che in attacco, soprattutto con le giocate di Helland hansen. Per la Norvegia da segnalare la buona prova di: Cazaute e Gicquel, che hanno permesso alla loro squadra di fare ben 11 punti a muro. La partita non è stata mai in pericolo per le francesi, che passano nei primi due set senza problemi, con il terzo in cui rimangono in gioco le avversarie sino all’8 a 10, poi con sei punti di fila arriva il distacco sino al 25 a 16 finale su servizio di Fidon.

Norvegia-Francia 0-3 (12-25, 8-25, 16-25)

Norvegia: Helland-Hansen 12, Perrens 1, Bech 5, As 2, Sande 1, Fossdal 1, Tvinde (L), Thelle 1, Poole 2, Nore. All. Ekerhovd.

Francia: Cazaute 14, Soldner (L), Chamereau, Descamps 5, Gastaut, Lautric 2, Stojiljkovic 4, Camberabero, Gicquel 15, Chameaux, Fidon 8, Labaste ne. All. Le Draoulec.

Arbitri: Demir (Turchia) e Calleja (Malta).

Note: Spettatori 100 circa. Norvegia: battute vincenti 5, battute sbagliate 7, attacco 17%, ricezione 57%-13%, muri 4, errori 27. Francia: battute vincenti 3, battute sbagliate 7, attacco 52%, ricezione 60%-30%, muri 11, errori 11. Nella successiva e sua prima partita l’Italia super la Finlandia

ITALIA, MISSIONE COMPIUTA – L’Italia supera la Finlandia in tre set nel suo primo impegno a Milano, e trova solo qualche problema nel set finale. Partono bene le azzurre, aiutate dai tanti errori delle avversarie, soprattutto in battuta, poi con l’andare della gara qualche problemino arriva nella ricezione delle palle avversarie e in avanti sotto rete. Comunque grazie al buon gioco di di degradi che fa ben 13 punti e la buona prestazione di Bonifacio a punto, arriva la vitoria del primo set 25 a 13. Più problematico è stato vincere il secondo parziale, si arriva punto a punto sino al 9 a 8, 14 a 12 e poi si va sul 16 a 16, grazie a due battute vincenti di Ohman. Più complicato il secondo set, in cui la Finlandia resta in scia con Kosonen e Nieminen (9-8, 14-12) fino a pareggiare sul 16-16 con due ace di Ohman. Il servizio di Degradi e la nuova entrata D’Odorico regalano però un nuovo break (22-16) che porta diretti al 25-18 di Bonifacio.anche nel terzo si vede una certa reazione finlandese, sino al 7 a 7, , 12 a 7, poi si va al 14 a 14, quando le azzurre sono avnti 18 a 17 fanno partire il vincente allungo finale, con Sofia D’Odorico che fa il 25 a 17, dando set e partita alla sua squadra

Leggi anche:  VNL maschile, 10ª giornata: solo la Polonia tiene il passo del Brasile

Italia-Finlandia 3-0 (25-13, 25-18, 25-20)

Italia: Bonvicini, Degradi 13, Cambi ne, Malinov 3, D’Odorico 4, Bonifacio 7, Guerra 10, De Bortoli (L), Egonu 9, Berti ne, Danesi 8, Zanette. All. Cristofani.

Finlandia: Ronnti (L), Ohman 10, Hoteila ne, Kosonen 6, Pohjonen, Hamalainen 2, Korhonen 4, Rantala, Vaskonen 3, Piesanen 2, Valkonen ne, Nieminen 5. All. Rantanen.

Arbitri: Stanisic (Svizzera) e Kuzmanovic (Bosnia).

Nella seconda giornata di questo Torneo di Qualificazione Under 20 di Pallavolo Femminile si sono giocate le partite tra Franca Finlandia e Italia Norvegia. Anche questa giornata ha visto l’Italia vincere 3 a 0 con la FinlandiaSono andate in scena oggi al Centro Pavesi FIPAV di Milano le gare della seconda giornata del Torneo di qualificazione ai Campionati Mondiali Under 20 di Pallavolo Femminile. La Francia ha sofferto non poco per superare la Finlandia, l’Italia Invece ha superato la Norvegia in poco più di un’ora. Per il passaggio del turno tutto si decide nella prossima garasarà dunque decisivo lo scontro di domenica 11 gennaio, ad andare alla fase successiva è la prima classificata del girone, con la migliore seconda arrivata nei 5 gruppi che si svolgono in altri paesi dell’Europa. Tra francia e Finlandi bella gara con emozioni, nonostante il risultato può far pensare diversamante. Nel primo parziale parte bene la Francia andando, 12 a 9, tiene il distacco 18 a 13, grazie ai punti di una super cazaute, arrivando al 25 a 16. Nel secondo set, e succede che la Finlandia dopo vari tentativi di rincorsa, dal 17 a 12, passa la 22 a 20 a suo favore, avendo due set point, d a adesso grandi emozioni, continui vantaggi sino al 32 a 30 finale. Poi il terzo set va senza problemi alla Francia, comunque non senza una grintosa reazione avversaria che arriva sino al 19 a 19, poi c’è la solita super cazaute che con i suoi 22 punti da alla sua squadra set e partita.

Francia-Finlandia 3-0 (25-16, 32-30, 25-21)

Francia: Cazaute 22, Soldner (L), Chamereau 1, Descamps 6, Gastaut, Lautric 4, Stojiljkovic 2, Camberabero, Gicquel 9, Chameaux, Fidon 18, Labaste ne. All. Le Draoulec.

Finlandia: Ronnti (L), Ohman 8, Hoteila, Kosonen 12, Pohjonen, Hamalainen 3, Korhonen 11, Rantala, Vaskonen ne, Piesanen 3, Valkonen ne, Nieminen 8. All. Rantanen.

Arbitri: Kuzmanovic (Bosnia) e Demir (Turchia).

Note: Spettatori 150 circa. Francia: battute vincenti 4, battute sbagliate 9, attacco 42%, ricezione 67%-34%, muri 6, errori 22. Finlandia: battute vincenti 3, battute sbagliate 8, attacco 29%, ricezione 58%-21%, muri 8, errori 20.

Leggi anche:  VNL maschile, 10ª giornata: solo la Polonia tiene il passo del Brasile

Per l’italia invece tranquilla gara con la Norvegia vinta 3 a 0, si inizia alla pari sul 3 a 4, ma la squadra azzurra si scuote con punti e buone giovcate di Danesi e D’odorico portandosi sul 13 a 6. Poi arriva no ben 7 punti per le azzurre con la sempre brava D’odorico, arrivando al finale 25 a 6. Il set si mette in discesa grazie anche a un’ottima D’Odorico, e dal 18-12 arriva un parziale di 7-0 per l’Italia chiuso dal muro di Malinov. Nel secondo set entra Berti al posto di Bonifacio, ma il copione non cambia: l’Italia conduce 8-0 al primo time out tecnico, e chiude addirittura 25-6 dopo l’ingresso di Cambi in palleggio. Nuova coppia di centrali nel terzo set (Berti-Bonifacio) e nuova valanga azzurra sulla Norvegia: 8-2, 14-3, 22-8, fino al punto conclusivo di Sara Bonifacio. Ottime prove delle due nuove entrate Zanette (14 punti con il 61% in attacco) e D’Odorico (67% in ricezione) così come della Berti.

Italia-Norvegia 3-0 (25-12, 25-6, 25-10)

Italia: Bonvicini, Degradi ne, Cambi, Malinov 6, D’Odorico 8, Bonifacio 5, Guerra ne, De Bortoli (L), Egonu 10, Berti 7, Danesi 9, Zanette 14. All. Cristofani.

Norvegia: Helland-Hansen 3, Perrens1, Bech 3, As 1, Sande 2, Fossdal 1, Tvinde (L), Thelle 1, Poole 2, Nore 1. All. Ekerhovd.

Arbitri: Calleja (Malta) e Stanisic (Svizzera).

Note: Spettatori 400 circa. Italia: battute vincenti 7, battute sbagliate 9, attacco 68%, ricezione 59%-32%, muri 8, errori 13. Norvegia: battute vincenti 3, battute sbagliate 7, attacco 15%, ricezione 54%-17%, muri 1, errori 16.

CLASSIFICA – Italia e Francia 2 vittorie; Finlandia e Norvegia 0 vittorie.

Nella terza e ultima giornata un a grande Iitalia, davanti ad un calorosissimo tifo dei propri sostenitori, al Cengtro Fipav Pavesi a Milano, rimonta il momentaneo svantaggio e supera la francai accedendo alla faese uccessiva l pool A, che si svolge dal 14 al 17 maggio 2015, a cui arriva anche la Francia. di Questo Torneo di Qualificazione Under 20 di pallavolo femminile, sotto di due set a zero, grande reazione dell’Italia che va vinvcere sul 3 a 2. Prima della gara dell’Italia è andata in scena la partita Finlandi Norvegia, con le Finlandesi che vincono sulla Norvegia, che prova a reagire solo nel secondo set, lasciando per il resto il gioco in mano alle avversarie. In questo torneo per le azzurre importanti premi all sue giocatrici come migliori del Torneo: Anna danesi, Ofelia Malinov, Chiara de Bortoli.

Finlandia: Ronnti (L), Ohman 10, Hoteila, Kosonen 9, Pohjonen 1, Hamalainen 18, Korhonen ne, Rantala 9, Vaskonen, Piesanen ne, Valkonen, Nieminen 6. All. Rantanen.

Norvegia: Helland-Hansen 11, Perrens, Bech 4, As 2, Sande 1, Fossdal 1, Tvinde (L), Thelle, Poole, Nore 4. All. Ekerhovd.

Arbitri: Kuzmanovic (Bosnia) e Demir (Turchia).

Note: Spettatori 100 circa. Finlandia: battute vincenti 10, battute sbagliate 10, attacco 41%, ricezione 76%-41%, muri 9, errori 16. Norvegia: battute vincenti 2, battute sbagliate 3, attacco 20%, ricezione 48%-16%, muri 4, errori 22.

Leggi anche:  VNL maschile, 10ª giornata: solo la Polonia tiene il passo del Brasile

Grande gara dell’italia nella terza e ultima giornata decisiva per la conquista del primo posto, che vede le azzurre   vincere grazie ad una prodigiosa rimonta la gara con la Francia trovandosi sotto di due set a zero, facendo un’eccellentissimo tie break. In questa gara partono ad inizio gara Zanette in opposto e Dra – Di Giuerra in posto quattro, mentre le avversarie cambiano la rosa risspetto alla gara con la Finlndia. Parte bene la Francia si va punto a punto sino 9 a 11, 10 a 14 con una grande Cazoute. Ricuc, torna sotto  la squadra azzurra sul 14 a 14, ma i francesi  allungano  con Fidon la squadra avversaria sul 19 a 14. Poi l’Italia recupera si arriva  al 22 a 23 e il muro di Lautric da il set 25 a 22 alle francesi.23 a 25. Nel secondo set ancora Francia con  Descamps incontenibile che fa  7 punti portando i suoi  sul 2-12;  recuperano qualche punto le azzurre ma il distacco c’è, 6 a 16 per finire sul 14 a 25. Nel terzo set la musica cambia,  l’’Italia riparte con Egonu e D’Odorico tra le titolari, poi raggiunte da Berti; e con grinta e determinazione non dandosi per vinta va sull’8-1, contiene la reazione avversaria arrivando  13-7 con  D’Odorico sigla il 16-11, e si porta casa il set   25-17 con  Egonu  riapre l’incontro. Sulle ali dell’entusiasmo le azzurre piazzano il break anche in avvio di quarto set con la battuta di Berti (12-8) e dilagano fino al 18-9, chiudendo poi sul 25-14. Il tie break è equilibrato ed emozionante: l’Italia si stacca sul 9-6, la Francia la raggiunge a quota 10, ma Egonu firma un nuovo break a favore delle azzurre (13-10) e si procura tre match point: al secondo tentativo chiude Anna Danesi.

Grande l’impatto sulla gara delle nuove entrate: D’Odorico chiude con il 74% in ricezione, Egonu è la top scorer con 16 punti insieme a Danesi (che sigla anche 4 muri). Ottima prova anche di Ofelia Malinov in regia, mentre per la Francia brillano Descamps e Fidon.

Italia-Francia 3-2 (22-25, 14-25, 25-17, 25-14, 15-10)

Italia: Bonvicini, Degradi 1, Cambi 1, Malinov 5, D’Odorico 13, Bonifacio 4, Guerra 12, De Bortoli (L), Egonu 16, Berti 2, Danesi 16, Zanette. All. Cristofani.

Francia: Cazaute 11, Soldner (L), Chamereau 1, Descamps 13, Gastaut, Lautric 9, Stojiljkovic 2, Camberabero, Gicquel 7, Chameaux, Fidon 14, Labaste. All. Le Draoulec.

Arbitri: Stanisic (Svizzera) e Calleja (Malta).

Note: Spettatori. Italia: battute vincenti 5, battute sbagliate 14, attacco 37%, ricezione 61%-32%, muri 12, errori 36. Francia: battute vincenti 8, battute sbagliate 9, attacco 30%, ricezione 75%-36%, muri 10, errori 31.

La classifica finale vede l’Italia prima, grande festa in campo e sulle tribune dopo la vittoria sulla Francia.

CLASSIFICA FINALE – Italia 3 vittorie; Francia 2 vittorie; Finlandia 1 vittoria; Norvegia 0 vittorie.

  •   
  •  
  •  
  •