Volley, A1 maschile: Molfetta cede a Modena che resta seconda in classifica. Risultato della partita

Pubblicato il autore: Cristina Loria Segui

molfetta modena risultato partita

Modena batte Molfetta per 3 a 1, ma i pugliesi escono a testa alta dal match di ieri. Il sogno, infatti, era quello di fare il tris, dopo le vittorie contro Treia e Trento, ma l’Exprivia Neldiritto deve inchinarsi di fronte a un Modena efficace, capace di rimontare dopo aver perso il primo set. A Molfetta finisce 3-1 per gli emiliani (25-20, 21-25, 19-25, 18-25), che mantengono la seconda posizione alle spalle di Trento.

Molfetta esce, comunque, tra gli applausi di uno splendido PalaPoli, esaurito in ogni ordine di posto. La sconfitta di Ravenna e il turno di riposo di Piacenza confermano comunque un settimo posto che a Molfetta fa rima con sogno.

“Siamo stati bravi ad aggredirli in battuta nel primo set. Successivamente – ha detto Vincenzo Di Pinto, allenatore dell’Expriva – loro hanno limato gli errori e, grazie a delle battute tattiche, hanno cambiato la partita e acquisito sicurezza. Proveremo l’approdo ai Play Off, consapevoli che per farlo serve tenere comunque i piedi per terra. Approfitteremo della sosta per preparare al meglio il match contro Verona”.

Decisiva, invece, si è rivelata la capacità della squadra allenata da Lorenzetti di mettere a segno i palloni vincenti, soprattutto nelle fasi centrali di ogni parziale. Eppure l’Exprivia Neldiritto parte bene, spinta dalla gran vena dell’ex Alen Sket e del palleggiatore Raydel Hierrezuelo. La fuga giusta si materializza al rientro dal time out tecnico. I padroni di casa, spinti da un pubblico al settimo cielo, allungano grazie a un break di 9 punti a 4, che li conduce avanti 21-14. Inutile il tentativo di Modena di rientrare nel parziale, Hierrezuelo chiude le velleità con un tocco di seconda che significa il 25-20.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Perugia in campo per lasciare l'ultimo posto

Poi la partita cambia registro. Dal secondo al quarto parziale, il copione si ripete uguale: equilibrio sino al timeout tecnico, e Modena che puntualmente allunga, spinta dalla verve di Uros Kovacevic (alla fine Mvp, con 17 punti e 58% in attacco) e di Pieter Verhees, autore di 10 punti, di cui 5 ace. Molto bene anche Matteo Piano: per il centrale della Nazionale 10 punti, 4 dei quali ottenuti a muro.

Per l’Exprivia Neldiritto bene Torres e Sket (14 punti ciascuno), Candellaro (in primis a muro), ispirati da un sempre lucido Hierrezuelo. Inutili si riveleranno i tentativi di Vincenzo Di Pinto, di mescolare le carte, con gli ingressi di un comunque positivo Despaigne, di Noda Blanco e di Bossi.

Sapevamo che questa sarebbe stata una trasferta complicata, – ha confermato Salvatore Rossini (Modena Volley) – come hanno dimostrato le debacle di Trento e Treia. Molfetta gioca molto bene e noi abbiamo dato il 110% per contenere i loro battitori. Infatti solo nel primo set hanno realizzato i loro unici due ace della partita. Bravi noi a difendere e a imporci su un campo così difficile”.

Risultato della partita – EXPRIVIA NELDIRITTO MOLFETTA – MODENA VOLLEY 1-3 (25-20, 21-25, 19-25, 18-25)

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: recupero della quarta giornata contro Modena

Le formazioni – EXPRIVIA NELDIRITTO MOLFETTA: Candellaro 8, Noda Blanco 3, Sket 14, Del Vecchio 2, Romiti (L), Bossi 2, Hierrezuelo 8, Despaigne Jurquin 5, Torres 14, Piscopo 3. Non entrati Spirito, Blagojevic, Porcelli. All. Di Pinto.

MODENA VOLLEY: Mossa De Rezende 5, Donadio (L), Boninfante, Casadei, Rossini (L), Ngapeth 9, Piano 10, Verhees 10, Ishikawa, Kovacevic 17, Vettori 13. Non entrati Sala, Petric. All. Lorenzetti.

ARBITRI: Braico, Cesare. NOTE – Spettatori 1826, incasso 10693, durata set: 28′, 29′, 27′, 26′; tot: 110′.

  •   
  •  
  •  
  •