World League Australia Italia, buona la prima per gli Azzurri

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

World League Australia ItaliaWorld League Australia Italia, si parte bene – Inizia con una vittoria la World League per la nazionale maschile di volley. Gli uomini di Berruto si impongono ad Adelaide per 3-1 con una buona prestazione. Domani alle 8.30 di mattina si replica (diretta RaiSport1). Gli azzurri, all’esordio stagionale, devono sicuramente lavorare ancora molto e oliare i meccanismi, ma la partita di oggi lascia ben sperare.

World League Australia Italia, la partita – L’Italia si presenta senza Zaytsev (ancora alle prese con i problemi alla caviglia) e senza i tre centri sulla carta titolari, con Piano che ha appena affrontato un’operazione (30-40 giorni di stop) e Buti e Birarelli lasciati a riposo.
Il sestetto scelto da coach Berruto vede Travica e Sabbi come diagonale palleggiatore-opposto, Lanza e Antonov i due schiacciatori, Alletti e Anzani al centro con Colaci libero. La partita incomincia punto a punto con il cambio palla azzurro che funziona e la difesa che fatica un po’. A tre quarti di set Travica e compagni piazzano il parziale decisivo, con l’ace di Antonov e il mani fuori di Lanza su gran difesa di Colaci che valgono il 19-15 Italia. Il muro di Alletti sul 21-15 e l’ennesimo errore in battuta australiano chiudono il set (25-19 con 5 muri italiani e 11 errori punto australiani).

Il secondo set sembra mettersi ancora su binari tricolori quando Travica, ottimo questa sera in distribuzione, piazza il suo quarto muro in due set (5 alla fine) e l’ace del 15-14. Un altro ace (di Lanza, top scorer a fine partita) porta il punteggio sul 18-15, ma i servizi dell’oppostone australiano Edgar riportano in vita l’Australia (21-20 gialloverde). Sabbi riporta il punteggio in parità, ma i due ace di Walker (di cui uno fortunoso col nastro) e un altro muro su Lanza portano il secondo set nella terra dei canguri.
Nel terzo parziale parte bene l’Italia (6-2) con l’Australia che cambia alzatore. Due ace consecutivi di Antonov (14-8) e alcune grandi difese azzurre scavano il solco (16-10 al secondo time out tecnico). Ma l’Italia si spegne e commette qualche errore di troppo, riportando l’Australia in partita (21-20 Italia). Entra Vettori per Sabbi, ma sono due errori australiani e due punti dello schiacciatore campione d’Italia Pippo Lanza a far vincere il set alla nostra nazionale (25-21, decisivi i 12 errori australiani contro i quattro italiani).

Il quarto set procede a parziali: 8-4 Italia su ace di Sabbi, 8-8, 15-8 Italia con uno strepitoso Anzani a muro e in attacco. Sembra finita, ma l’Australia ha l’ultimo scatto di orgoglio con i servizi di Williams e Sanderson (18-20). L’attacco di Anzani e il muro dell’appena entrato Mengozzi (all’esordio a trent’anni) rimettono l’Australia a distanza: il set finisce 25-20. Nel corso del match esordi anche per Botto e Giannelli. Una bella Italia dunque, ancora da amalgamare alla perfezione ma sulla quale riponiamo grandi speranze.

World League Australia Italia 1-3 (19-25, 25-22, 21-25, 20-25).

  •   
  •  
  •  
  •