Campionato SuperLega 2015/16 – finalmente dodici squadre

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

Superlega-db4cc9c01db088ebfd3f7188ecaa4865 (1)

Come si supponeva anche il Piacenza è rientrata nelle dodici squadre, insieme alla Top Volley Latina, possono finalmente pensare al campionato e dare il meglio di sé sperando che non facciano gli stessi errori che li hanno portati a camminare sul filo del rasoio.

 Luciano Arici  “ciò che è successo l’anno scorso non succederà più”. Oltre all’avvocato ed ex pallavolista Stefano Zucchi, che ha seguito l’operazione, era presente anche l’assessore comunale allo sport Giorgio Cisini. “Per noi tutti i sodalizi sportivi sono dei figli e ora la squadra maschile di volley di Piacenza era quello più sofferente. Ci fa piacere vedere l’imprenditoria piacentina radicata nel progetto e penso in futuro a un’operazione tipo Juventus Stadium per il PalaBanca (impianto di proprietà)”.

L’imprenditoria locale si unisce nella salvaguardia della squadra di casa , infatti durante la conferenza stampa, sono stati svelati i dettagli dell’operazione, come già detto con i nuovi soci, gli imprenditori locali nuovo presidente e amministratore delegato della società piacentina Roberto Pighi e Luciano Arici che coprirà il ruolo di consigliere delegato assieme al figlio Stefano, hanno acquisito il 40%  ciascuno delle quote, così che il restante 20% rimanga nelle mani del presidente biancorosso Guido Molinaroli.

Molinaroli è stato fatto tutto nel giro di pochi giorni, con l’incontro definitivo di venerdì scorso e l’aggiornamento di oggi, quando poi è arrivata l’ammissione al campionato. Pighi e Arici possono dare un futuro a questa realtà; è stata un’operazione di salvataggio, ora cercheremo di fare una squadra dignitosa. Siamo arrivati un po’ ‘lunghi’ con i tempi e non dobbiamo aspettarci di lottare per lo scudetto“.

Racconta Roberto Pighi – “Due settimane fa sono stato chiamato dal primo cittadino di Piacenza (Paolo Dosi) e ho capito l’importanza della situazione per la città. Con Molinaroli ci siamo visti la prima volta giovedì scorso all’ora di pranzo. E’ stato un intervento di cuore e di sensibilità: non abbiamo avuto il tempo di visionare i libri contabili, abbiamo firmato un impegno tra galantuomini. Ora le porte sono aperte anche agli altri imprenditori piacentini interessati“.

Adesso la guida della squadra è stata affidata ad Alberto Giuliani e con lui potrebbero arrivare in regia Manuel Coscione e nel ruolo di libero l’ex di Latina Loris Manià. I tifosi piacentini potranno così continuare a sostenere la proria squadra, che vede  per il tredicesimo anno consecutivo nel ruolo di capitano Hristo Zlatanov.

Hristo Zlatanov “sono contento e felice di essere ancora qua, travolto dall’affetto dei tanti tifosi presenti all’incontro al PalaBanca -qualcuno prima di me non ha tenuto botta e ha deciso di andare via. Mi accingo a disputare il tredicesimo anno con la maglia di Piacenza e una situazione così è emozionante. Ho avuto la fortuna a 39 anni di aver avuto una margherita da sfogliare sul mercato, sebbene più piccola rispetto al passato. Fin dall’inizio, sono stato onesto con le squadre che mi hanno cercato. Volevo aspettare per vedere cosa sarebbe successo a Piacenza e quindi non ho preso in giro nessuno; le scadenze si sono via via prorogate, ma ora siamo arrivati al finale positivo“.

Con l’anticipazione di Molinari sono finalmente tutte e dodici le squadre in tabellone presenti all’appello per disputare il nuovo Campionato di SuperLega UnipolSai 2015/16.

Intanto a Rio Mauro Berruto va in scena con le Final Fix di World League nella nostra 21esima partecipazione  con gli azzurri esordienti: Davide Saitta, Iacopo Botto e Gabriele Nelli sostituiranno Dragan Travica, Ivan Zaytsev, Giulio Sabbi e Luigi Randazzo. “I cacciati”, a mio avviso giustamente, sono già rientrati in patria, tolta ogni opinione, il caso verrà discusso in ambito federale.

  •   
  •  
  •  
  •