Grand Prix – Azzurre verso Catania

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

GalleryPic-3-800x533

Per le azzurre è stata la seconda sconfitta quella contro la Cina (1-3) un risultato abbastanza netto che ha dato poco spazio alle parole ma Marco Bonitta “Ricordiamo che avevamo davanti la Cina titolare, finalista nell’ultimo Mondiale. Credo che la squadra che ho schierato oggi ha fatto una bella partita. Loro sono sempre molto aggressive, a muro toccano e poi contrattaccano. Sono molto soddisfatto della prova di chi è entrata in campo oggi. Tutte le ragazze che ho utilizzato oggi Diouf e Tirozzi, Caterina e Sylla abbiano offerto una buona prova. De Gennaro ha fatto qualche difesa incredibile su attacchi senza muro di gente alta due metri che tira forte. Non a caso è il miglior libero del mondo.”

Ma contro la Repubblica Dominicana il ct ha apportato diverse variazioni infatti la squadra non ha scampo contro un’Italia che cercava riscatto. Bonitta Schiera Malinov in regia, conferma la positiva Diouf di ieri nel ruolo di opposto, Lucia Bosetti e Gennari schiacciatrici, Chirichella e Guiggi al centro, De Gennaro libero.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: recupero della quarta giornata contro Modena

Finisce con un facile 0-3 la gara controllata punto per punto dalle ragazze di Bonitta, dominano la gara a muro, 16 block in tre set (4 muri di Guiggi, 4 di Lucia Bosetti, 3 di Chirichella). Top scorer della sfida la centrale Chirichella con 12 punti.

Nel primo set l’italia parte carica grazie anche all’ace di Valentina Diouf e la Repubblica Dominicana cerca di restare a galla ma il muro azzurro non fa passare nulla, il set si chiude facilmente 25-13. Nel secondo set l’Italia parte in vantaggio e continua così per tutto il parziale, al secondo time out che segna 16-6 al tabellone fino a quando le avversarie non smettono di lottare 25-15. Nel terzo ed ultimo set le azzurre cambiano formazione, Bonitta inserisce in campo di Sorokaite e Sylla per Diouf e Bosetti. La Repubblica Dominicana vuole restare in partita ma l’Italia allunga il punteggio a 10-6 e con disinvoltura chiude il set a  25-19.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente torna a disposizione Tiziana Veglia

Le azzurre chiudono il secondo weekend di Grand Prix con 4 vittorie e ora possono prepararsi al meglio per il torneo di Catania del prossimo fine settimana per strappare la qualificazione alla Final Six sempre più vicina.

  •   
  •  
  •  
  •