World League volley 2015, le interviste di Zaytsev e Berruto dopo la vittoria in Brasile-Italia

Pubblicato il autore: Giuseppe Cubello Segui

World League volley 2015

WORLD LEAGUE VOLLEY 2015, LE EMOZIONI DEI PROTAGONISTIAll’indomani della splendida vittoria dell’Italia di Mauro Berruto sul Brasile, nell’affascinante World League volley 2015, hanno parlato ai microfoni Ivan Zaytsev e il ct della nazionale italiana, intervistati da ivolleymagazine e dalla Federvolley. Ecco le parole di Ivan Zaytsev sulla vittoria in Brasile-Italia, che darà sicuramente una spinta in più in vista delle Finali che attendono gli azzurri:

“Una bella vittoria importante, frutto secondo me di un confronto abbastanza acceso questa mattina in albergo tra noi e lo staff tecnico, in particolare con Mauro Berruto. Spero che non sia solo una reazione nell’immediato ma che duri nel tempo. Personalmente sono contento, mi aspettavo che succedesse qualcosa. Bene così ma ripeto: dobbiamo lavorare ancora tanto per mantenere questo stile di gioco, questo carattere, questa voglia anche durante le Finali di World League volley 2015. Le potenzialità attuali di questa squadra sono sicuramente buone. Ci sono giocatori desiderosi di mostrare il loro talento. Vogliamo rispettare la maglia azzurra: siamo qui per questo. Dobbiamo risolvere determinate situazioni che ci stanno un po’ frenando e quindi ce la metteremo perché le dobbiamo e vogliamo risolvere. Le dobbiamo a noi stessi, alla maglia azzurra, all’Italia”.

Queste, invece, le parole del ct Mauro Berruto, che si ritiene soddisfatto anche se preferisce mantenere i piedi per terra: “Questa mattina abbiamo parlato, abbiamo preparato la partita in un modo un po’ diverso dal solito. Abbiamo lavorato su altri aspetti. Sono ovviamente contento per la vittoria, ma ora che la Fase Intercontinentale è finita dobbiamo pensare solo alle Finali che ci attendono. Abbiamo qualche problemino fisico come si è visto, ma non cerchiamo scuse, come sempre. Dobbiamo continuare a lavorare per avvicinarci al nostro massimo livello che ci è consentito in questo momento. Abbiamo vinto con cuore e tecnica, ma soprattutto abbiamo disputato una gran partita a muro, fattore che ci ha consentito di sfruttare al meglio la fase break, da sempre uno dei nostri punti di forza. Ci prendiamo questo tesoro e ce lo portiamo a Rio per chiudere questa World League volley 2015 nel migliore dei modi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Conegliano ok a Trento e ora testa alla Champions