Italvolley: i primi azzurri convocati da Blengini

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

italvolley

 

La Federazione ufficializza la lista dei 20 atleti convocati per la World cup.

Prende il via oggi la la nuova avventura dell’ Italvolley di Gianlorenzo Blengini che inizia il ritiro a Cavalese, in provincia di Trento, in vista della Coppa del Mondo 2015. In questa occasione si staccherà il biglietto per le Olimpiadi Rio 2016.

Il Ct ha convocato i primi 16 atleti azzurri: tra questi solo 14 voleranno in Giappone per i Mondiali che si svolgeranno dall’8 al 23 settembre, in un torneo tutti contro tutti dal quale le prime due squadre della classifica generale andranno in Brasile. Il reparto palleggiatori dell’Italvolley è composto da Simone Giannelli, Davide Saitta, al posto di Travica e dal debuttante Pasquale Sottile. A rimpinguare le fila degli opposti, accanto a Luca Vettori rientrano gli epurati di Rio Giulio Sabbi e Ivan Zaytsev che, in ogni caso non rimarranno impuniti per la notte brava a Copacabana, come confermato nei giorni scorsi dalla Federazione italiana volley. Per lo Zar dunque un ritorno nel suo ruolo naturale, dopo i continui tentativi di Berruto di piazzarlo a posto 4.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, risultati 11.a di ritorno e classifica: si infiamma la lotta salvezza

Nel reparto schiacciatori ritorna, come da pronostico, l’italo-cubano Osmany Juantorena, che si aggrega al gruppo composto da Filippo Lanza, Oleg Antonov e Jacopo Massari. Al centro spazio a Simone Anzani, Emanuele Birarelli confermato capitano, e ai rientri scontati dopo gli infortuni di Simone Buti e Matteo Piano. A dirigere la difesa il libero Massimo Colaci, tra gli uomini migliori in assoluto vista la prima parte della stagione e Salvatore Rossini.

A questo gruppo si sono aggiunti l’attaccante Iacopo Botto, il libero Andrea Giovi, e i centrali Stefano Mengozzi e Aimone Alletti.

Qualcuno dei venti però potrebbe non arrivare in Giappone. E dando un’occhiata all’elenco pare che i reparti che potrebbero essere snelliti siano la regia e l’attacco, senza toccare il centro, che durante la World League ha sempre sofferto l’assenza di continuità.

E se il doppio incarico di Blengini per l’Italvolley, continua a far discutere il mondo del volley (Ct Nazionale e allenatore di Macerata), gli obiettivi del nuovo mister sono ben chiari: la qualificazione olimpica.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Monza vince ancora ma c'e' una notizia non buona

Oggi dunque la Nazionale compirà i primi passi in vista dei prossimi appuntamenti: la World cup a settembre, dalla quale si saprà se l’Italia griderà presente alle Olimpiadi e il Campionato Europeo ad ottobre.

  •   
  •  
  •  
  •