Volley World Cup: per la qualificazione serve l’impresa. Ecco i possibili scenari.

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

FIVB Volleyball Men's World Cup

Termina senza sorprese la decima giornata della Coppa del Mondo di Volley Maschile. Vincono le prime tre, con gli Stati Uniti che si sbarazzano della Russia, la Polonia che continua a mietere vittime e batte senza grosse difficoltà il Giappone. Per L’italia, invece, un mezzo passo falso, perché è vero che abbiamo vinto, ma purtroppo l’abbiamo fatto solo al tie break, portandoci a casa 2 punti e lasciandone uno all’Argentina. Domani ultima e decisiva giornata, ecco i possibili scenari e cosa deve accadere affinché l’Italia vada a Rio. Ricordiamo che alle olimpiadi accederanno direttamente solo le prime due classificate e al momento l’Italia è terza, con un punto di ritardo dagli Stati Uniti. In caso di arrivo a pari punti conta il quoziente set che sarebbe la differenza tra i set vinti e quelli persi

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento

ITALIA ALLE OLIMPIADI:

Se batte la Polonia per 3-0 o 3-1: in quel caso agganceremmo i polacchi a quota 29, ma saremmo comunque davanti al loro per un migliore quoziente set.  Ci sarebbe indifferente il risultato degli Stati Uniti, che può vincere/perdere 3-0 o 3-1 o può vincere/perdere al tie break. Va detto che, molto probabilmente, è questa l’unica reale possibilità, perché gli scenari che andremo a descrivervi successivamente ci sembrano irrealizzabili. Qualora si verificasse questa ipotesi, la stessa prenderebbe le sembianze di una vera e propria impresa, perché la Polonia, oltre ad essere campione del mondo in carica, è la squadra più forte al momento e non a caso in questa edizione della World Cup ha numeri mostruosi: 10 partite, 10 vittorie, 30 set vinti e 8 persi, ha totalizzato 29 punti su 30, l’unica squadra in grado di togliere un punto ai polacchi è stata l’Iran, sconfitto al tie break per 3-2.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Piano e compagni tornano alla vittoria contro Modena 3 - 2

Vince al tie break contro la Polonia e gli Stati Uniti perdono 3-0 contro l’Argentina: Ipotesi possibile, ma quanto realizzabile? Infatti, nonostante l’Argentina sia allenata dal Julio Velasco, vero artefice dei successi della nazionale italiana nel periodo 1990-1996, appare difficile che riesca nell’impresa di battere gli Stati Uniti con un punteggio del genere, anche perché ormai i sudamericani non hanno più nulla da chiedere e in tutta sincerità il divario tecnico tra le due nazionali è netto. Nella vita e nel volley mai dire mai, però…Qualora si verificasse questa situazione, noi guadagneremmo due punti,mentre gli Stati Uniti 0, quindi li supereremmo in classifica.

Tra l’altro bisogna anche considerare il fatto che gli Stati Uniti giocheranno già sapendo il nostro risultato, quindi un vantaggio in più per loro. Comunque, poco importa, l’Italia deve fare il suo, sperando che ci vada bene.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento

RISULTATI E CLASSIFICA DECIMA GIORNATA:

ITALIA-ARGENTINA 3-2

EGITTO-VENEZUELA 3-1

CANADA-IRAN 3-0

GIAPPONE-POLONIA 1-3

AUSTRALIA-TUNISIA 3-0

STATI UNITI-RUSSIA 3-0

PROGRAMMA 11^ GIORNATA:

ORE 3.3O (ITALIANE) ITALIA-POLONIA

4.10 EGITTO-IRAN

7.10 CANADA-TUNISIA

7.15 GIAPPONE-RUSSIA

10.10 AUSTRALIA-VENEZUELA

11.40 STATI UNITI-ARGENTINA

SQUADRAGIOCATEVINTEPERSEPUNTI
STATI UNITI1110130
ITALIA1110129
POLONIA1110129
RUSSIA118323
ARGENTINA117421
GIAPPONE115615
CANADA115613
IRAN114712
AUSTRALIA114712
EGITTO11298
VENEZUELA111103
TUNISIA11112

  •   
  •  
  •  
  •