Volleyball World Cup 2015 – Gli esordi opposti

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

151214731-1c71caf9-a219-4b65-a38c-9f577c2d16b3

L’Italia alla Green Arena di Hiroshima parte col piede giusto… si conclude 1-3 (19-25 20-25 25-22 13-25) l’esordio italiano contro il Canada nel torneo giapponese sotto la guida di Mr. Blengini che adesso si gode la sua prima vittoria da CT dell’Italvolley.

Non sbaglia l’allenatore torinese schierando Giannelli in regia, che ha tenuto i suoi compagni coinvolti nel gioco, Zaytsev opposto, ha contato ben 20 punti in partita, schiacciatori e protagonisti Lanza e Juantorena (eletto Mvp del match), Buti e Piano centrali, Colaci libero. Nel campo avversario Glenn Hoag in regia con Schneider, Schmitt opposto, Perrin e Nicholas Hoag in posto quattro, Duff e Vigrass al centro, infine Lewis libero.

Gianlorenzo Blengini si ritiene soddisfatto della sua squadra congratulandosi con loro per non aver mai abbassato la guardia “dobbiamo goderci questa vittoria. Abbiamo giocato bene sicuramente nel secondo e nel quarto set mentre il Canada ci ha messo in difficoltà all’inizio  e nel terzo parziale. Stiamo migliorando sotto ogni profilo ma dobbiamo lavorare mentalmente , fisicamente, tecnicamente e nell’organizzazione di gioco per essere pronti ad ogni partita. Dobbiamo essere concentrati in ogni momento, sarà questa la chiave per vincere il torneo”.

Filippo LanzaAdesso riposiamo e pensiamo all’Australia” che ieri ha lasciato agli avversari americani ben tre set in mano 3-0 (25-23, 25-12, 25-15 ) nella loro partita d’apertura del World Cup. Tra gli uomini di Santilli si nota  l’assenza di Sanderson in campo, l’unico punto fermo in banda e secondo miglior realizzatore della squadra durante la World League.

Roberto Santilli “questo match non è stato facile per noi ci sono due tipi di giocatori nel team, quelli che competono per i posti olimpionici e quelli che cercano di fare esperienza. Noi ci aspettavamo di avere difficoltà col servizio e la ricezione perché gli Stati Uniti sono veramente forti in servizio. Mi scuso per i miei giovani giocatori che hanno giocato contro una squadra davvero forte”.

Daniele Sottile ieri ha dichiarato di voler portare a casa la qualificazione olimpica di questa World Cup che manda le prime due squadre alle Olimpiadi di Rio. Con il primo punto sulle spalle l’Italia è al primo posto in classifica seguita dagli Stati Uniti, Russia, Argentina, Polonia e Giappone, rimaste a mani vuote Egitto, Tunisia, Iran, Canada, Venezuela e Australia.

La classifica tiene conto del numero delle vittorie, e solo in un secondo momento dei punti realizzati per vincere (3 punti per vittorie 3-0 o 3-1, 2 per vittoria 3-2, 1 per sconfitta 2-3, 0 per sconfitte 1-3 o 0-3).

Non resta che seguire il secondo passo degli azzurri… Domani l’Italia giocherà contro l’Australia alle ore 05.00 del mattino in questo tour de force chiamato World Cup con in programma undici partite per ogni squadra nell’arco di due settimane, in esclusiva Sky TV.

  •   
  •  
  •  
  •