World Cup Volley – Italia – Russia 3-0

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

img

A Tokyo gli azzurri di Blengini abbattono la Russia campione olimpionica di Londra in un netto 3-0 (25-15 26-24 25-18) in una gara quasi perfetta… proseguendo verso l’obiettivo principale: Rio 2016.

Mancano solo due gare al termine della maratona giapponese che prosegue senza sosta, per raggiungere la qualificazione ai giochi olimpici resta dare il meglio contro l’Argentina e, soprattutto, la Polonia.

La rivalsa italiana di quel 3-1 che condannò la Nazionale di Berruto all’argento europeo trova vendetta in questi ultimi incontri di World Cup 2015. Gli azzurri pieni di adrenalina e fervore regalano una delle migliori prestazioni della squadra che liquida in tre set la Russia campione in carica, a cui manca la battuta e priva di ace lascia spazio al Mvp “Zar” Zaytsev che da solo si prende 20 punti.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Conegliano ok a Trento e ora testa alla Champions

Italia di Blengini continua a sorprendere, torna Buti nel sestetto titolare con il resto del gruppo confermato Giannelli-Zaystev, Piano, Juantorena e Lanza in posto 4, Colaci libero. La Russia risponde con Butko in regia e Muserskiy opposto, Tetyukhin e Mikhaylov schiacciatori, Volvich e Kurkaev centrali, Ianutov libero.

Il  primo set con un’Italia lucida e determinata si porta al primo time out tecnico già in vantaggio di due (8-6), contro una squadra fallosa e indecisa, contrattacchi di Zaytsev e le belle difese di Colaci è facile portarsi avanti 20-12, così  l’energia azzurra e i tanti errori russi chiudono il parziale sul 25-15. Forse cullati sugli allori gli azzurri si rilassano troppo e devono lottare punto a punto nel secondo parziale, 5-8 al primo time out tecnico, Volvich ferma la diagonale di Juantorena ed è 5-9. La Russia vuole recuperare e lo fa fino al 10 pari per poi scappare via: 15-12 con due muri di Zaytsev su Sivozhelez. In questo set la Russia non vuole regalare nessun punto ma li vuole conquistare, il match continua punto a punto sino al 23 pari, punto in cui Volvich pareggia i conti murando Lanza. Ma dopo 35’ di gioco, la pipe di Osmany Juantorena e il muro di Giannelli a uno, sul colosso Muserskiy risolvono il parziale e valgono il 2-0.
Nel terzo parziale l’Italia riprende forza e al primo time out tecnico gli azzurri sono già avanti 8-5, lo “Zar” picchia dal servizio, siamo 9-5. La Russia non trova crepe nel muro azzurro così, incapace di reagire, permette all’Italia di arrivare fino al 16-10 e prendere il totale controllo della situazione. Juantorena con  Giannelli  mette giù il 22-15 e l’Italia si allunga a conquistare anche questo terzo e ultimo set grazie al punto decisivo messo giù da Lanza.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Monza vince ancora ma c'e' una notizia non buona

Adesso le ultime sfide sono previste per mercoledì 23 settembre contro la Polonia nel match decisivo di questa World Cup 2015 ma prima ci sarà l’incontro di domani alle ore 4.10 italiane contro l’Argentina, avversario tutt’altro che semplice.

  •   
  •  
  •  
  •