World Cup Volley 2015– gli azzurri alla volta del Giappone

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

 

IT

Sotto la guida di Gianlorenzo Blengini, gli azzurri sono partiti alla volta del Giappone per disputare l’8 settembre la World Cup, che assegna due posti per i prossimi Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016 ai primi due classificati.

Nella “capitale orientale” saranno presenti Simone Giannelli sotto le ali del palleggiatore Daniele Sottile, gli opposti Zaystev, Vettori, come schiacciatori Juantorena, Lanza, Antonov, Massar, centrali Anzani, Buti, Piano, Mengozzi e nel ruolo di libero Colaci e Rossini pronti a sfidare il campo nipponico e conquistare Rio.

Gli azzurri hanno raggiunto il centro di preparazione del Comitato olimpico giapponese, l’Ajinomoto Training Center dove si preparano per l’esordio contro il Canada alle 5:10 del mattino italiano dell’8 settembre a Hiroshima in diretta tv Sky Sport. Poi sarà il turno dell’Australia, già affrontata quattro volte quest’anno in World League con tre vittorie e una sconfitta. Giovedì ci sarà la sfida contro l’Egitto, e finalmente dopo il primo giorno di pausa, il 12 settembre si disputerà l’ostica partita contro gli Stati Uniti. Non finisce qui…il giorno successivo sfida il Giappone padrone di casa guadagnando due giorni consecutivi di riposo.

Leggi anche:  Champions league pallavolo femminile: bolla di Nantes per Conegliano, ecco il programma

Insomma dal 16 settembre la Nazionale di Chicco Blengini non ha tregua, ad Osaka gli aspettano altri tre match contro Iran, Tunisia e Venezuela. Seguiranno poi due giorni pausa prima dello sforzo finale, a Tokyo, contro Russia, Argentina e Polonia, campioni del mondo.

Sono dodici le squadre partecipanti impegnate nel torneo, tutte contro tutte, in un totale di sessantasei gare, quindi undici partite per ogni Nazionale. Il tutto in due settimane di competizione senza sosta, divisa in tre fasi: la prima fase divide due gruppi da sei squadre a Hiroshima e Hamamatsu; nella seconda fase invece a Osaka e Toyama, le squadre giocano con tre delle sei squadre che non ha affrontato nella prima fase ed infine, nella terza fase a Tokyo: ogni squadra gioca con le altre tre squadre contro cui non ha giocato nella prima e nella seconda fase e le prime due classificate accederanno direttamente alle Olimpiadi senza disputare altri tornei di qualificazione.

Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, si apre la settimana della Coppa Italia

Saranno presenti in Giappone la squadra di casa come Paese organizzatore, la Polonia in veste di Campione del Mondo; l’Italia e Russia in rappresentanza dell’Europa USA e Canada per il Nord-America; Venezuela e Argentina per il Sud-America; Australia e Iran in rappresentanza dell’Asia); Tunisia ed Egitto per l’Africa.

Una volta tornati dal Giappone gli azzurri dovranno subito concentrarsi sugli Europei programmati dal 9 al 18 ottobre… che dire forza Azzurri!!!

  •   
  •  
  •  
  •