Europei Volley, Italia di bronzo: “Un mese fa nessuno l’avrebbe detto”

Pubblicato il autore: -crucco38 Segui

europei volley

L’Italvolley maschile ha archiviato l’Europeo e il day after in casa azzurra ha un sapore dolce grazie alla vittoria della medaglia di bronzo ottenuta nella finale per il terzo posto contro la Bulgaria per tre set a uno (25-20 25-14 23-25 25-20).

Le analisi fatte dai protagonisti di questo terzo posto sono tutte positive dal momento che per la selezione italiana si può parlare di un mese ricco di obiettivi raggiunti: dalla medaglia d’argento conquistata nel lungo e faticoso cammino in World League al traguardo forse più importante, il pass per i Giochi Olimpici di Rio 2016. Ed ora, questo terzo posto che corona un ottimo lavoro fatto dai ragazzi allenati da Gianlorenzo Blengini.

Siamo strafelici. Questa medaglia ci inorgoglisce tanto, perché la squadra ha avuto la capacità straordinaria do volerla con tutte le forze, nonostante la sconfitta in semifinale fosse bruciante” – ha commentato il mister azzurro. La semifinale persa contro la Slovenia per 3-1 in effetti è stata un duro colpo per gli azzurri ma il merito più grande è stata la bella e rabbiosa reazione messa in campo contro i bulgari. “Siamo contentissimi di questa medaglia di bronzo. Ieri siamo usciti dal campo un po’ arrabbiati, ed un po’ delusi perché sapevamo di poter arrivare in fondo” – è quanto dichiarato da Massimo Colaci che testimonia tutta la grinta che ha permesso alla squadra di rialzare la testa – Abbiamo ottenuto due piazzamenti importanti, un mese e mezzo fa nessuno ci avrebbe scommesso nulla su questi risultati”.

Nonostante non sia arrivato il metallo più prezioso agli Europei volley il bilancio per l’Italia non può che essere soddisfacente: “Volevamo a tutti i costi giocare per l’oro, ma non ce l’abbiamo fatta. Ma questa squadra ha dimostrato ancora una volta di avere grande qualità non solo nella parte tecnica, ma anche a livello di grinta e di orgoglio” – ha aggiunto Blengini.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, ecco i recuperi e l'anticipo di mercoledì: un big match in programma

Tra i migliori in campo nella sfida contro la Bulgaria c’è sicuramente Ivan Zaytsev, autore di 26 punti (70% in attacco e 4 battute vincenti), che ha trascinato i suoi grazie ad una lunga serie di servizi positivi nel quarto set. Grazie alle sue giocate, la squadra è riuscita a rimontare l’iniziale vantaggio degli avversari nel set.  “Siamo contenti volevamo dimostrare ancora una volta che il nostro orgoglio è grandissimo. Abbiamo subito reagito dopo la delusione della semifinale e credo che si sia visto in campo – le parole del giocatore azzurro dopo la gara – La medaglia di bronzo oggi, quella d’argento in Coppa del Mondo, la qualificazione per Rio tutto in un mese è veramente tanta, tanta roba”.

A rincarare la dose è anche Osmany Juantorena: “Bisogna applaudire questa squadra, questo nuovo gruppo che è nato i primi di agosto a Cavalese, perché in questo mese e mezzo abbiamo fatto dei risultati incredibili, conquistato per primi in Europa la qualificazione olimpica e due bellissime medaglie”.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, aggiornamento importante sulle condizioni di Miriam Sylla

Non vuole sentir parlare di delusione o dispiacere per la mancata finale lo schiacciatore della Trentino Volley, Filippo Lanza: “Ho sentito parlare troppo di delusione. Credo che nessuno avrebbe scommesso su una nostra medaglia dopo la qualificazione olimpica ottenuta al termine di un torneo lungo e difficile”.

E adesso testa alle Olimpiadi: l’Italia del Volley è l’unica squadra azzurra che finora si è già assicurata la qualificazione per Rio, sicuramente un motivo d’orgoglio.

Europei Volley, finale 3° posto:

Italia – Bulgaria 25-20 25-14 23-25 25-20

 

  •   
  •  
  •  
  •