Italvolley, 25 anni fa sul tetto del mondo

Pubblicato il autore: Andrea Chiavacci Segui

Pallavolo
Il 28 ottobre del 1990 l’Italia conquista il primo dei suoi tre titoli mondiali di Pallavolo.
 Una favola a lieto fine quella dei ragazzi di Julio Velasco che portarono alla ribalta uno sport che fino a quel momento non aveva regalato grandi gioie agli sportivi italiani. La nazionale che il 17 ottobre arrivò in Brasile per disputare i mondiali era comunque forte del titolo europeo conquistato in Svezia un anno prima. Nel girone eliminatorio gli azzurri perdono contro Cuba ma accedono comunque agli ottavi dove fanno fuori con un secco 3-0 la Cecoslovacchia. Nei quarti di finale contro l’Argentina Lucchetta, Gardini, Cantagalli, Zorzi, Bernardi, Tofoli e compagnia danno la prima vera prova di forza demolendo i biancocelesti con un netto 3-0 che vale la semifinale contro i favoriti padroni di casa del Brasile. Al Maracanazinho di Rio ci sono 20.000 spettatori con l’entusiasmo alle stelle. La gara entra di diritto tra le più belle della storia della pallavolo e si decide al quinto set. il punto del decisivo 15-13 arriva dal più esperto, Andrea Lucchetta che schiaccia su un un alzata di Toffoli . Anche in finale non siamo favoriti visto che Cuba ci ha umiliato per 3-0 nel girone e dispone del più forte giocatore al mondo in quel momento, ovvero Joel Despaigne oltre al forte palleggiatore Diago. Nel primo set la musica non cambia e Cuba passa in vantaggio. La strada sembra segnata ma Zorzi mette a terra un’infinità di palloni e l’Italia rimonta vincendo il secondo e terzo set. Il quarto è ormai mitologia dello sport e viene chiusa sul 16-14 da Lorenzo Bernardi che nel 2000 verrà eletto  il giocatore del secolo. Oltre alla grande soddisfazione di diventare campione del mondo il capitano Andrea Lucchetta viene anche eletto Mvp della manifestazione. E’ il primo titolo mondiale di una generazione di fenomeni a cui è mancato solo l’oro olimpico.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento

La foto di copertina è tratta dalla pagina Facebook della Lega Pallavolo Serie A. 

  •   
  •  
  •  
  •