Pallavolo, la Igor Volley pronta per la Champions League

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

igor volley
IGOR VOLLEY:
 PRONTA LA PARTECIPAZIONE ALLA CHAMPIONS LEAGUE A cinque giorni appena dallo storico debutto nella massima competizione europea per club (appuntamento mercoledì pomeriggio, alle 18 italiane, con la sfida di Istanbul alla corazzata Vakifbank), la Igor Volley alza il sipario sulla sua prima partecipazione alla CEV Denizbank Champions League. Una conferenza stampa, come da protocollo della confederazione europea, per presentare la manifestazione e per rilanciare le proprie ambizioni in vista dell’inizio della competizione. A rappresentare il club azzurro, assieme al tecnico Luciano Pedullà e al capitano Martina Guiggi, anche suor Giovanna Saporiti, presidente della società, e Aurea Cruz che, al pari della stessa Guiggi, detiene il “record” di squadra di partecipazioni alla competizione, ben cinque (e tutte consecutive, dal 2011 al 2015). La CEV Denizbank Champions League sarà trasmessa in diretta integrale, per quel che riguarda gli impegni delle formazioni italiane, da Gazzetta TV, canale che trasmette in chiaro su Digitale Terrestre e in streaming web nella sezione “video” del sito www.gazzetta.it . Inoltre, le partite della competizione sono trasmesse in diretta streaming dalla web-tv austriaca Laola, che trasmette live in multicanale sul sito www.laola1.tv .

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Monza vince ancora ma c'e' una notizia non buona

IGOR VOLLEY: LA PAROLA AI PROTAGONISTI «Siamo emozionati e al tempo stesso entusiasti di aver ottenuto la qualificazione a quello che è davvero il massimo palcoscenico per chi fa volley – esordisce suor Giovanna Saporiti – e sono convinta che siamo pronti alla sfida, sia come società sia come squadra. Ovviamente ci misureremo coi migliori d’Europa e di conseguenza siamo consci di avere davanti un cammino arduo. Al tempo stesso, si dice che proprio in palcoscenici di questo tipo le giocatrici di valore si esaltino e io sono convinta che il valore della squadra sia importante. L’esordio a Istanbul? Sarà durissima ma sono certa che se si presenterà l’occasione di ottenere un risultato positivo, non la perderemo». «Non vediamo l’ora di misurarci con avversarie di primissimo piano – prosegue Luciano Pedullà, tecnico azzurro – per capire il nostro valore e per crescere come squadra. Spiace che, rispetto alle formazioni straniere, per le squadre italiane vi sia un doppio “handicap” in partenza legato alle difficoltà logistiche non sempre assecondate dalla programmazione nazionale e all’utilizzo, solo in Italia, di palloni diversi rispetto a quelli usati in Europa. Obiettivi? Siamo consci del valore della squadra ma credo sia doveroso vivere alla giornata. Per questo, il nostro primo obiettivo è tornare da Istanbul con dei punti all’attivo». «Giocare la Champions League è sempre un momento importante per noi atlete – è il pensiero del capitano azzurro, Martina Guiggi – e ovviamente aver contribuito alla prima, storica, qualificazione di questo club alla competizione è motivo d’orgoglio. Ora guardiamo avanti con fiducia, siamo una squadra competitiva e vogliamo giocare a testa alta contro avversari importanti, con la consapevolezza che sarà dura ma anche con il desiderio profondo di proseguire il più possibile la nostra avventura». Chiosa per Aurea Cruz: «Quando ho scelto Novara l’ho fatto per tanti motivi – ha detto – Uno di questi è senz’altro la possibilità di partecipare alla Champions League, di misurarmi con le migliori atlete in circolazione e di vivere una competizione di altissimo livello. Per fare bene in Europa serve la massima concentrazione e attenzione, quando si gioca contro avversari così forti il margine d’errore è minimo, ancor più di quanto avviene in Italia. Le nostre ambizioni? Sono positiva, avverto sensazioni molto positive in questa squadra e mi auguro che si possa vivere una stagione europea ad alto livello».

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Conegliano ok a Trento e ora testa alla Champions

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •