A2, a Sora Aurispa Alessano sconfitta 3-1

Pubblicato il autore: Livio Addabbo Segui

Sora Aurispa AlessanoAl PalaGlobo di Sora Aurispa Alessano sconfitta 3-1. I biancoazzurri rendono difficile la vita ai più quotati avversari con una buona prova di squadra. Ottima reazione nel secondo set, con spettacolare rimonta dal 21-24. Altra nota lieta per la squadra salentina il fatto che Jeliazkov sia risultato miglior realizzatore della partita con 24 punti.

A Sora Aurispa Alessano in campo con Pellegrino in regia, Jeliazkov opposto, Bolla e Cernic di banda, Piscopo e Torsello centrali, Bisanti libero. Per i laziali di mister Soli ad inizio gara Fabroni-Hoogendoorn, Rosso e Mariano laterali, Sperandio e Giglioli al centro, Santucci libero.

Inizio di gara molto equilibrato con qualche imprecisione da ambo le parti. Sul 4 pari due punti di Jeliazkov e un ace di Pellegrino danno il +3 all’Aurispa. Sora si riporta subito sotto con un errore di Bolla e un ace di Fabroni, poi Rosso regala alla propria squadra il 7-7. L’Alessano si riporta nuovamente avanti con due punti di Bolla (10-8). Un doppio Jeliazkov (mani e fuori e muro su Mariano) consente ai biancoazzurri di andare al tempo tecnico in vantaggio 12-8. Sora però non ci sta e al rientro in campo, con Giglioli in battuta, mette sotto pressione la ricezione alessanese e raggiunge la nuova parità (15-15).  Fabroni è incontenibile in battuta e Sora vola sul 20-16. Un errore di Cernic in attacco ed è 21-16. Jeliazkov spezza il lungo turno in battuta di Fabroni con un attacco vincente da posto 4. I biancozzurri non riescono a reagire e per i padroni di casa è facile imporsi 25-18, con Torsello che sbaglia il servizio e regala il punto del set agli avversari dopo 25 minuti di gioco.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, aggiornamento importante sulle condizioni di Miriam Sylla

Inizio secondo set con Alessano ancora in difficoltà in ricezione, ma che comunque ribatte colpo su colpo. Le due squadre si rincorrono rimanendo in parità, con alcune azioni di gioco lunghe e spettacolari. Sora va sul +2 (7-9) con Fabroni nuovamente in battuta. Jeliazkov cerca di dare la scossa ai suoi con tre punti consecutivi; un muro di Piscopo su Giglioli dà l’11 pari. Al tempo tecnico è 12-11 Sora. Un ace di Rosso spezza l’equilibrio per il 17-15 Sora; l’Alessano raggiunge la nuova parità (19-19) con un’invasione fischiata al muro ciociaro e un muro di Pellegrino su Mariano. Una ricezione sbagliata regala di nuovo il doppio vantaggio ai padroni di casa (20-22); nuovamente Fabroni in battuta sigla il punto del 24-21. Quando la situazione pare compromessa, mister Bramato gioca la carta Piazza in battuta: la ricezione avversaria va in difficoltà e quattro muri consecutivi, uno di Torsello, due di Bolla e uno di Jeliazkov, ribaltano la situazione consentendo all’Alessano di annullare tre setpoint e di portarsi avanti 25-24; ci pensa il solito Jeliazkov, dopo 32 minuti, a chiudere il punto del 26-24 che significa 1 pari.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, ecco i recuperi e l'anticipo di mercoledì: un big match in programma

Inizio terzo parziale con Festi al posto di Sperandio per i padroni di casa. anche in questo frangente tra le due squadre regna una sostanziale parità, finché Sora, con Giglioli al servizio, non preme sull’acceleratore e si porta sul 7-4. Una difesa punto di Bolla, su pipe di Rosso, porta l’Aurispa avanti 15-13, ma Sora raggiunge nuovamente la parità con un errore di Pellegrino in battuta e una freeball di Hoogendoorn. L’Alessano ruggisce nuovamente portandosi nuovamente sul +2 con un ace di Cernic, dopo un errore in battuta di Giglioli. Sora riesce a ribaltare la situazione, con Rosso a chiudere il set dopo 27 minuti siglando il punto del 25-22, nonostante il tentativo di difesa di Bisanti.

Quarto set con Sora che si porta subito sul 2-0, ma Aurispa che rientra subito in scia dell’avversario con Jeliazkov e Piscopo. Dopo il 3-2 siglato da Mariano, un muro di Hoogendoorn su Bolla regala il +2 ai padroni di casa, dopo un’azione spettacolare. Sora incrementa il vantaggio portandosi sul 10-6, col solito Fabroni che forza il servizio non consentendo un attacco agevole agli ospiti. L’Aurispa dopo il tie break tenta il recupero portandosi sul 12-14 con Torsello in battuta, poi un muro di Festi su Cernic interrompe la rimonta biancoazzurra. Con Mariano, Sora si riporta avanti 17-13. I biancoazzurri si portano nuovamente a -2 (15-17), poi Cernic ottiene il 18-19 con un mani e fuori. Un errore dello stesso laterale goriziano e un ace dell’implacabile Fabroni porta Sora sul 21-18. L’Alessano accusa il colpo e Sora, a mani basse, vince il set per 25-18 in minuti di gioco, aggiudicandosi l’incontro per 3-1.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, ecco i recuperi e l'anticipo di mercoledì: un big match in programma

TABELLINO

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Fabroni 7, Hoogendoorn 22, Rosso 16, Mariano 9, Sperandio 1, Giglioli 7, Santucci (L), Marrazzo, Festi 5, Bacca n.e., Buzzelli n.e., Lucarelli n.e., Mauti n.e. 1° all. Soli, 2° ass. coach Colucci

Ace 9, B.S. 12, Muri 10. Ric.: pos. 58%, perf. 35%. Att. 44%

Aurispa Alessano: Pellegrino 4, Jeliazkov 24, Cernic 12, Bolla 10, Piscopo 10, Torsello 4, Bisanti (L), Piazza, Mazza, Muccio n.e., Marzo n.e., Russo (L) n.e. 1° all. Bramato Li., ass. coach Bramato Lu.

Ace 4, B.S. 13, Muri 14. Ric.: pos. 56%, perf. 34%. Att. 43%

Arbitri: Montanari Massimo di Ravenna e Carcione Vincenzo di Roma

  •   
  •  
  •  
  •