A2, Tuscania Alessano finisce 3-1 tra le polemiche

Pubblicato il autore: Livio Addabbo

Alessano TuscaniaTuscania Alessano finisce 3-1, ma quante polemiche sul finale di gara. Trasferta amara per l’Aurispa Alessano contro il Tuscania in A2. A Montefiascone la squadra biancoazzurra regala due set agli avversari, ma si riscatta nel terzo e quarto set. Poi la beffa finale: sul 23 pari, il primo arbitro giudica fuori un attacco di Jeliazkov. Le proteste dell’opposto bulgaro vengono punite con il cartellino rosso che sancisce la vittoria di set e partita del Tuscania.

I padroni di casa di mister Tofoli schierano Monopoli in regia, Mrdak opposto, Shavrak e Ottaviani laterali, Calonico ed Esposito al centro, Bonami libero. Aurispa Alessano in formazione tipo con Pellegrino in regia, Jeliazkov opposto, Bolla e Cernic di banda, Piscopo e Torsello centrali, Bisanti libero. Il primo set vede l’Aurispa che scappa sul 3-1 con due attacchi vincenti di Bolla, ma è un fuoco di paglia perché Tuscania reagisce subito e prima raggiunge il 3 pari, poi trova un allungo che lo porta sul 20-10. Mister Bramato inverte la diagonale con Piazza e Marzo per Jeliazkov e Pellegrino, ma il set è ormai compromesso.

Leggi anche:  Supercoppa volley, oggi Conegliano-Novara: chi alzerà il trofeo?

Il secondo parziale inizia con Tuscania ancora in gran spolvero che si porta sull’8-4, con Alessano che soffre in ricezione, soprattutto con Bolla. Mister Bramato sostituisce il laterale ligure con capitan Mazza e i biancoazzurri, punto dopo punto riescono a raggiungere la parità (9-9). Come nel primo set al rientro i padroni di casa accelerano e si portano sul 15-10, con Mrdak che mette in ancora in difficoltà la ricezione biancoazzurra. Ottaviani e soci conquistano il set in scioltezza imponendosi per 25-20.

I biancoazzurri nella terza frazione partono più concentrati e si portano sul 7-3, grazie anche ad un calo di concentrazione dei padroni di casa che commettono qualche errore di troppo. L’Aurispa in questa fase è molto determinata a riaprire la partita e con Jeliazkov in battuta crea danni tra le fila avversarie raggiungendo il 15-5. Mister Tofoli, a set ormai compromesso, rivoluziona la squadra inserendo tutta la panchina per far rifiatare i titolari. L’Aurispa ha così la strada spianata per la conquista del parziale.

Leggi anche:  Campionato volley femminile A1, 9° di andata: programma completo

Quarto set che inizia con due muri vincenti di Piscopo e un mani e fuori di Jeliazkov per il 3-0 biancoazzurro. Tuscania reagisce e trova subito il 3 pari. Le due squadre ribattono colpo su colpo, ma l’equilibrio la fa da padrone e al tempo tecnico l’Aurispa è avanti 12-11. Il finale di set è di quelli che non ti aspetti con Jeliazkov che sul 23 pari attacca un pallone che il primo arbitro giudica fuori. L’opposto biancoazzurro protesta e si prende il rosso che decreta la vittoria di Tuscania e lascia l’amaro in bocca all’Alessano.

TABELLINO

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Monopoli 1, Mrdak 17, Shavrak 17, Ottaviani 7, Esposito 7, Calonico 5, Bonami (L) 1, Hueller, Vitangeli, Anselmi 1, Mazzon 1, Straino, Pieri (L2) n.e. 1° all. Tofoli

Leggi anche:  Supercoppa volley, oggi Conegliano-Novara: chi alzerà il trofeo?

Aurispa Alessano: Pellegrino, Jeliazkov 20, Cernic 8, Bolla 2, Piscopo 9, Torsello 6, Bisanti (L), Mazza 4, Piazza 1, Marzo 1, Muccio, Russo (L) n.e. 1° all. Bramato Li., ass. coach Bramato

Arbitri: De Sensi Danilo della sezione di Catanzaro e Pecoraro Sergio della sezione di Palermo

  •   
  •  
  •  
  •