Prima sconfitta per Ninfa Latina 0-3 contro Calzedonia Verona

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

233115146-0fe2d1fd-9a53-42d1-998c-a72482b28587Prima sconfitta per Ninfa Latina che nonostante il 0-3 (23-25, 21-25, 22-25) abbia giocato una magnifica partita contro Calzedonia Verona.

 Daniele Tailli : “Purtroppo il risultato non premia l’impegno che abbiamo messo e forse meritavamo qualche cosa in più. Siamo riusciti sempre a tenere testa in campo con una squadra come Verona costruita per i quartieri alti della classifica”.

L’anticipo della quarta giornata, concesso per l’esordio veronese l’11 novembre in Europa nella 2016 Challenge Cup.

L’ex di Latina, ora nelle fila del Verona Carmelo Gitto: “È sempre emozionante tornare al PalaBianchini, un campo dove è difficile vincere. Siamo stati bravi ad avere pazienza e a riprovare dopo le difese di Latina. Ora ci attende un tour de force: andremo direttamente a Molfetta per poi esordire in Challenge Cup”.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi

Nel primo set le squadre sono equilibrate in un parziale che si gioca punto a punto, primo tempo di Anzani (3-5) ma sbaglia Baranowic ed è 5 pari ma con Starovic e Kovacevic, Calzedonia Verono è in vantaggio di 3 (6-9). Si accorciano le distanze con l’ace di Maruotti e il muro di Andrea Mattei (10-11) e Giani chiede il time out. Tornati in campo Pavlov raggiunge gli avversari (11-11) prima che si fermi di nuovo il gioco questa volta per il time out tecnico sul vantaggio Verona. Con i punti di Tailli e Pavlov, la squadra di casa si porta in vantaggio (16-14) ma ci pensa l’americano Sander a riportare tutto in parità. Dopo il video check che conferma il punto avversario ma il contrattacco di Pavlov decreta il 21-20 e dopo che entrambi le squadre fermano il gioco sul 23 pari, gli ex Gitto e Starovic mettono a segno i punti decisivi per concludere il primo parziale a 23-25.

Leggi anche:  VNL 2021, Nazionale pallavolo femminile ko con la Repubblica Dominicana, le parole di Mingardi

Ninfa Latina si è fatta sfuggire il vantaggio del primo set e nonostante parta bene anche nel secondo set in vantaggio di due con Nikolaj Pavlov che si allunga fino al 7-4, Calzedonia Verona supera la squadra di casa con l’ace di Anzani prima e poi con due di Kovacevic  fino al 14-19. Tre punti consecutivi ma la squadra pontina non vuole mollare tra le mura domestiche, con Capitan Maruotti si accorciano le distanze (19-21) con l’ace di Sander e Kovacevic  sono di nuovo gli ospiti a chiudere il parziale, questa volta a 21-25.

Nel terzo set Ninfa Latina prende subito le distanze dagli avversari (6-2) rimettendo tutto in discussione col muro di Yosifov e l’ace di Pavlov. Calzedonia Verona recupera per portare a casa questi punti col muro di Sander e di Zingel (10-12) mentre la curva di Latina non smette di cantare. L’americano Taylor Sander mette a segno un altro punto ma il centrale bulgaro Viktor Yosifov mette tutto in parità (18-18) sembra proprio che la partita debba continuare ma sul contrattacco di Starovic (18-20) Mr Placì ferma il gioco. Col  muro di Zingel e la chiusura di Kovacevic si chiude a 22-25 l’ultimo parziale che segna la prima sconfitta in SuperLega UnipolSai per gli uomini di Placì adesso pronti a partire, questa domenica, direzione Marche.

  •   
  •  
  •  
  •