Serie A1 Pallavolo femminile, Bolzano al difficile esame contro Conegliano

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui


DS7_9977Dopo la vittoriosa sfida  contro  Firenze il Neruda Bolzano  torna tra le mure amiche del PalaResia per guardare negli occhi un’altra delle pretendenti allo scudetto di questo equilibratissimo campionato di serie A1 di pallavolo femminile. Nel capoluogo altoatesino, dopo Novara, questa sera  arriva la corazzata di Conegliano.  Grazie anche al prezioso contributo dell’ ex direttore generale della promozione bolzanina Luca Porzio le venete hanno costruito una squadra capace di puntare dritta alla conquista del tricolore.. Un’ossatura da nazionale statunitense più alcune perle nostrane: questo lo scoglio che le ragazze di coach Fabio Bonafede si troveranno di fronte questa sera. Il Neruda sempre più alla ricerca di meccanismi oliati tornerà in campo con la squadra tipo che vede la diagonale tutta straniera Brcic-Mari supportata dalle centrali tutte italiane Garzaro-Manzano. Le bande ricevitrici saranno Ikic e Martinez e alla loro sarà demandato il compito di dare equilibrio alla squadra tra le fasi di ricezione, muro, difesa e attacco. Maglia bianca da libero per Paris. Nutrita e di qualità la flotta di riserva che vede Veglia nella pattuglia delle centrali, Lazic e Waldthaler di banda, Bertolini all’opposto e Boscoscuro come libero. Per Martina una partita particolare dato che si troverà di fronte il suo recente passato.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO. Dovunque le si guardino le pantere sono, appunto, pantere: fanno paura. Al palleggio il tocco preciso di Bechis (in attesa dell’arrivo di Glass) sarà bocca da fuoco per il braccio dell’opposto Ortolani che, assieme a coach Davide Mazzanti, è stata splendida protagonista del tricolore di Casalmaggiore nella passata stagione. Al centro ecco due mostri sacri come Adams e Arrighetti: statura, potenza, grinta e muro. Insomma: tutto quello che di meglio si può chiedere nel ruolo. Le bande sono un’altra iniezione di stelle e strisce con Hodge (Easy) e Robinson. Il libero, serve nemmeno presentarlo, è De Gennaro. Finita qui? Macchè, la panchina potrebbe tranquillamente affrontare un campionato di A1 da sola. Detto del palleggio (con l’aggiunta di Serena), al centro l’alternativa è Barazza, di banda Santini e Nicoletti, all’opposto tutto il talento giovane di Vasilantonaki e il secondo libero è De Bortoli. Punti deboli,
insomma, non se ne vedono.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Conegliano ok a Trento e ora testa alla Champions

PALARESIA. I biglietti saranno in vendita al PalaResia in via Resia a Bolzano a partire dalle ore 18.30. Il costo è di 8 euro l’intero, 13 il Vip e 5 il ridotto.

WEB. La partita si può seguire in diretta su LvfTv.com (servizio a pagamento) mentre aggiornamenti saranno pubblicati anche sui profili social di Neruda Volley (Facebook, Twitter e Instagram).

RADIO. Radio Nbc offrirà dei collegamenti alla fine dei set e propone ogni martedì sulle sue frequenze la trasmissione “Impatto Neruda” alle 13.35 e alle 21.10. Podcast e streaming sempre disponibili su www.radionbc.it

TELEVISIONE. Rttr trasmetterà la partita in differita mercoledì sera alle 21.30 mentre lunedì alle 21 la trasmissione Rttr Volley offrirà sempre un approfondimento sul Neruda. Anche qui podcast e streaming disponibili su www.radioetv.it.

LO STREAMING WEB. Quarta, quinta e sesta giornata di Master Group Sport Volley Cup in live streaming in HD, highlights, interviste e tutte le partite di Serie A1 in modalità on demand. Senza alcun costo. E’ l’incredibile offerta che Lega Pallavolo Serie A Femminile e StreamAMG propongono a tutti gli appassionati di volley femminile: registrandosi su lvftv.com dal 2 all’8 novembre, infatti, chiunque potrà provare gratuitamente tutti i servizi di LVF TV per un periodo di 10 giorni a partire dal momento della registrazione.

  •   
  •  
  •  
  •