Serie A1 volley femminile, Pomì sconfitta a Conegliano

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

VOLLEY 2002 FORLI - POMI CASALMAGGIORESconfitta a testa alta per la Pomì Casalmaggiore che dopo le vittorie sul campo della Foppapedretti ed in Champions League contro il Vitra Eczacibasi cede alla quotata Imoco Volley Conegliano nel terzo turno del campionato di A1 di volley femminile .  Dopo la vittoria sul campo della Foppapedretti e l’exploit in terra turca in Champions League con il Vitra Eczacibasi, la formazione campione d’Italia, cade, anche se a testa alta, sul campo di una delle formazioni più accreditate per la stagione in corso, l’Imoco Volley Conegliano. Per la Pomì comunque un punto importante conquistato, grazie al tre a due finale, che rappresenta un bottino tutto sommato meritato per le casalasche. Nel primo set Conegliano parte a razzo e si porta subito sul 6 – 2 con la Pomì che riesce, aggrappandosi all’esperienza di Piccinini, a riportarsi a stretto contatto con le locali ( 9 – 7 ). La formazione di casa, con Arrighetti e Robinson, scappa nuovamente ed il primo set si conclude sul punteggio di 25 a 19 .
Stesso copione anche nel secondo set con il parziale in equilibrio fino all’otto pari con Conegliano che riesce a piazzare un break di 10 a 3 che di fatto permette alla formazione di casa di controllare e chiudere sul 25 a 19. L’avvio di terzo set è da incubo per la squadra campione d’Italia che va subito sotto 4 a 0. Le ragazze di Barbolini con l’orgoglio ed il carattere riescono a rientrare in partita e fino alla fine il parziale è giocato punto a punto. E’ un muro della Loyd sulla Ortolani a regalare il 26 a 24 alla Pomì.  Il quarto set, il migliore giocato da Casalmaggiore, ha visto la formazione ospite conquistare il parziale grazie ad un’ottima prestazione a muro (25 – 18). Nel decisivo tie break a pesare per Casalmaggiore è stata la stanchezza accumulata per i tre impegni ravvicinati con Conegliano che è riuscita a chiudere in scioltezza sul 15 a 11.

Leggi anche:  Volley Femminile, Bartoccini-Fortinfissi Perugia: le magliette nere cedo 3-0 contro Conegliano

Le impressioni post gara. “In questi casi occorre guardare al cosidetto bicchiere mezzo pieno – commenta il tecnico della Pomì Casalmaggiore Massimo Barbolini. Siamo entrate in campo senza esibire la nostra migliore pallavolo e le avversarie giustamente ci hanno punito. Poi le ragazze sono state brave a ricompattarsi e a trovare il recupero di fronte ad una formazione di casa davvero forte contro la quale serviva forse essere più spietati. Il Pala Verde rimane sicuramente un campo difficile sul quale giocare ma allo stesso tempo stimolante perché con una bella cornice di pubblico di fronte alla quale speriamo di poter tornare per poterci giocare qualcosa di importante. Ora guardiamo alla gara infrasettimanale di mercoledì con Montichiari”.  “Il nostro è stato un nsuccesso sofferto ma meritato – spiega la centrale dell’Imoco Valentina Arrighetti – del resto sapevamo che sarebbe stata una battaglia, la Pomì è una grande squadra e in più veniva da un ottimo momento di forma e da risultati importanti”. “Il risultato non ci soddisfa – commenta la capitana della Pomì Valentina Tirozzi – ma come sempre occorre sapere apprezzare quanto di buono abbiamo fatto, la reazione di terzo e quarto set che ci ha permesso di riaprire l’esito della gara. Sicuramente venire da partite ravvicinate e di grande intensità non ci ha agevolato, ma questo non vuole essere un’alibi. Ora ci rimetteremo al lavoro per arrivare alla gara con Montichiari al meglio e riprendere la nostra marcia”.

Leggi anche:  Superlega Volley, Sir Safety Conad Perugia: vittoria 3-0 contro Vibo. Continua la scalata dei Block Devils

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3

POMI’ CASALMAGGIORE 2

(25-19, 25-19, 24-26, 18-25, 15-11)

Imoco: Bechis 3, Ortolani 11, Easy 24, Robinson 18, Arrighetti, Adams 15, De Gennaro (L), Barazza, Nicoletti, ne Serena, ne Vasilantonaki, ne Santini, ne De Bortoli. All.: Mazzanti- Bertocco

Pomì: Lloyd 11, Kozuch 24, Tirozzi 13, Piccinin 11i, Stevanovic 11, Gibbemeyer 11, Sirressi (L), Cambi, Matuszkova 2, Bacchi, ne Cecchetto, ne Olivotto. All.: Barbolini-Bolzoni

Arbitri: Vittorio Sampaolo, Ubaldo Luciani

  •   
  •  
  •  
  •