Castellana Alessano 3-1, derby di Puglia senza storia

Pubblicato il autore: Livio Addabbo

castellana alessano
Il derby di Puglia Castellana Alessano sorride ai padroni di casa della Materdominivolley.it. Nella nona giornata del campionato nazionale serie A2 Unipolsai di pallavolo maschile, Castellana batte in casa 3-1 l’Aurispa e interrompe la striscia di tre sconfitte consecutive.

Fanizza a sorpresa presenta dalla prima battuta nel ruolo di libero Nanni Primavera, al rientro in casa Mater dopo la sfortunata esperienza in prestito a Tuscania. Per il resto formazione confermata con Pedron in regia, Galaverna opposto, Bonetti e Tartaglione in banda, Giosa e Scopelliti al centro, Nero libero di difesa. Alessano con Piazza al palleggio, Jeliazkov opposto, Cernic e Bolla schiacciatori, l’ex Muccio e Piscopo centrali, Bisanti libero. In panca gli altri due ex, Pellegrino e Marzo.

Due punti di Tartaglione e due di Galaverna per il 4-2 iniziale. Il muro di Pedron (7-4) e quello di Bonetti (9-5) per due mini break baresi. Scopelliti mura due volte Bolla, Tartaglione piazza l’ace: 12-5. Bramato inserisce subito Pellegrino, ma la Mater scappa ancora: 15-6. Pedron di prima e Galaverna in diagonale: Castellana in controllo sul 21-12. Ancora Scopelliti certifica il suo ottimo primo set (7 punti) con un primo tempo e un ace: 25-15.

Alessano riparte forte: 0-3 in avvio e l’ace di Bolla é la conferma del buon avvio di Alessano: 7-12. Jeliazkov é nel set: muro per il 7-13 e diagonale per il 9-16. Cambia la diagonale Fanizza, dentro anche Alessandro Primavera nel giro dietro, ma la sostanza non cambia: Bolla per l’11-18, Cernic d’esperienza per il 12-19. Troppi errori nel secondo set gialloblù: Piscopo in primo tempo chiude il 14-25.

Castellana torna a lavorare bene a muro: Pedron, Scopelliti e Bonetti per il 7-5. La Mater prova a spingere: Galaverna e due muri di Tartaglione per il 15-9. I baresi sono insuperabili (8 alla fine nel terzo, come 6 erano stati i muri nel primo set), Alessano fatica a passare: muro di Pedron per il 16-9. L’ace fortunato di Tartaglione (18-11) apre il finale di parziale: Alessano ci prova (18-14), Castellana regge e allunga ancora con Giosa (due muri per il 23-15). L’ace di Bonetti chiude il 25-17.

Si riparte dall’ace di Giosa e da un sostanziale equilibrio (3-3). Battuta vincente anche per Tartaglione (5-3), poi sempre lo schiacciatore campano per il 12-9. I salentini non si arrendono: Bolla per il 12-12. Bonetti non sbaglia da seconda linea, Jeliazkov sì: 15-13. Ancora tre dallo schiacciatore bergamasco (19-14), poi l’atteso riscatto di Alessano: 19-17 con Fanizza costretto al time out. Piscopo ancora a muro, Giosa spezza il break ospite (20-18). Ancora il muro di Bolla, altro tempo per la Mater: 20-20. Galaverna e l’ace di Giosa (22-20) all’uscita dal tempo, poi Scopelliti (23-21) e l’errore di Bolla per due match ball gialloblù. L’errore di Cernic fissa il 25-23.

Dopo Castellana Alessano la gioia di Fanizza, tecnico Castellana: «Sicuramente molto contento per questa prestazione, ogni tanto bisogna saper gioire e dire di aver giocato bene. Abbiamo battuto con efficacia e di riflesso abbiamo contenuto a muro i loro attacchi. Il secondo set lo abbiamo perso perché é calato troppo il nostro livello di attenzione, ma negli altri parziali abbiamo sbagliato, ricevuto e attaccato bene. Mercoledì si torna in campo, dobbiamo mantenere alto il livello di concentrazione, lavorare tanto e continuare così».

Bramato, tecnico Alessano: «É stata una partita strana, solo nel secondo set siamo riusciti a fare quello che avevamo preparato, anche perché é salito il nostro livello di efficacia in battuta. Abbiamo pagato troppo la giornata non positiva dei nostri attaccanti. Purtroppo qui si torna in campo ogni tre giorni, non c’è tempo di recuperare né di allenarsi. Dobbiamo guardare agli errori ed evitare di ripeterli».

TABELLINO

Materdominivolley.it Castellana Grotte – Aurispa Alessano 3-1
25-15 (21′), 14-25 (22′), 25-17 (24′), 25-23 (28′)
Castellana: Pedron 4, Bonetti 16, Giosa 4, Galaverna 10, Tartaglione 17, Scopelliti 9, Primavera N. (L), Nero (L), Primavera A., Latorre, Bulfon 2. ne Ratano, Deserio, Ntotila.
All. Fanizza, II All. Castiglia, scout Pastore

Alessano: Piazza 1, Cernic 9, Muccio 1, Jeliazkov 10, Bolla 15, Piscopo 4, Bisanti (L), Pellegrino 2, Mazza, Torsello, Marzo 3. ne Russo (L).
All. Bramato Li., II All. Bramato Lu., scout Amoroso e Petronelli.

Arbitri: Christian Palumbo di Cosenza e Marco Riccardo Zingaro di Lucera

  •   
  •  
  •  
  •