Contro Vibo Castellana fa il colpo: 3-1 alla capolista

Pubblicato il autore: Livio Addabbo

vibo castellana
Impresa della Materdominivolley.it: contro Vibo Castellana vince 3-1 nella penultima giornata d’andata del campionato nazionale serie A2 Unipolsai di pallavolo maschile. Vincendo contro la prima della classe, tra l’altro, Castellana rompe un tabù: è il primo successo dei pugliesi nella storia dopo 4 sconfitte nei precedenti incontri.

Fanizza conferma la Mater delle ultime uscite con Pedron in regia, Galaverna opposto, Bonetti e Tartaglione in banda, Giosa e Scopelliti al centro, Nero e Nanni Primavera doppio libero. La capolista Vibo Valentia allenata dal pugliese Mastrangelo presenta Pinelli al palleggio, Michalovic opposto, Vedovotto e De Paola schiacciatori, Forni e Presta centrali, Marra libero.

Due di Tartaglione e l’ace di Galaverna per il primo vantaggio Mater: 4-2. Altri due dall’opposto piemontese per il break gialloblù fino al 10-6. Al time out tecnico avanti ancora i pugliesi: 12-8. Michalovic e il muro di Presta per il rientro calabrese: 13-12. Il muro di Pedron spinge Castellana (15-12), l’ace di Pinelli riporta sotto Vibo (15-14). Set di nuovo in parità sul 17-17, poi una lunga serie di battute sbagliate fino al 20-20. Primo vantaggio Vibo con il diagonale di Casoli (20-21), poi altro allungo Mater con Pedron e Galaverna: 23-21. Castellana é compatta a muro: con Giosa arriva il 25-22.

Leggi anche:  Mondiali volley, Italia-Argentina: dove vederla in TV e streaming

Si scuote Vibo in avvio di ripresa, ma Castellana resiste: i calabresi chiudono con il muro di Presta uno scambio infinito (6-9). Galaverna a muro per l’8-9, ma De Paola porta la Tonno Callipo sull’8-12. Tre volte Tartaglione per il 12-13, poi una magia in pallonetto di Casoli per il 14-17. Vibo scappa, Fanizza chiama tempo, ma la Tonno Callipo non si ferma più: Michalovic e De Paola per il 16-21. Galaverna ci prova fino alla fine (21-23), ma un errore in battuta e un’invasione a rete danno il pareggio a Vibo: 22-25.

Inizio in equilibrio nel terzo set con tre battute in rete e due lunghe che valgono il 5-6. Michalovic sfonda, Casoli mura, Vibo allunga: 8-10. Diagonali di Tartaglione e Bonetti, ace di Pedron, Castellana pareggia: 14-14. Primo tempo e muro di Giosa per il sorpasso (16-15), Forni e De Paola per il controsorpasso: 17-18. Ancora Forni apre il finale con un primo tempo fortunato (19-21), buona sorte che assiste anche la Mater in una difesa di piede di Galaverna: 21-21. Finale thrilling: Castellana gioca due set ball, va bene il secondo con l’errore di De Paola sul 26-24.

Leggi anche:  Mondiali volley, Italia-Argentina: dove vederla in TV e streaming

Si riparte da Michalovic: due per il 2-3 calabrese. Due arrivano anche da Tartaglione (3-3), poi Bonetti chiude di potenza due scambi infiniti: 5-4. Ancora lo schiacciatore bergamasco mette giù una palla complicata (6-4), Mastrangelo chiama tempo. Castellana cresce in difesa, Tartaglione punisce in block out: 10-6. Rientra Vedovotto per Michalovic: ace per l’11-10, infrazione di seconda linea per il 13-10. Forni da una parte, Scopelliti dall’altra: 15-12. Il turno in battuta del centrale calabrese é mortifero: 18-12. Espulso Casoli appena rientrato in panchina, Bonetti sfonda per il 20-12. Sembra fatta, ma Vibo non molla e la tensione diventa rabbia e voglia di rimonta: 21-17. Scopelliti a muro apre cinque match ball. Ne basta uno con l’errore di Pinelli per il 25-19.

TABELLINO

Materdominivolley.it Castellana Grotte – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1
25-22 (25′), 22-25 (25′), 26-24 (29′), 25-19 (27′)

Castellana: Pedron 7, Bonetti 13, Giosa 7, Galaverna 18, Tartaglione 14, Scopelliti 9, Primavera N. (L), Nero (L), Primavera A. ne Ratano, Deserio, Ntotila, Latorre, Bulfon.
All. Fanizza, II All. Castiglia, scout Pastore

Vibo Valentia: Pinelli 1, Vedovotto 1, Presta 11, Michalovic 14, De Paola 12, Forni 12, Marra (L), Casoli 8, Korniienko 1. ne Ferraro, Maccarone, Corrado, Sardanelli.
All. Mastrangelo, II All. Valentini

Leggi anche:  Mondiali volley, Italia-Argentina: dove vederla in TV e streaming

Arbitri: Marco Turtù di Ascoli Piceno e Michele Marotta di Firenze

Dopo Vibo Castellana Vincenzo Fanizza, tecnico dei pugliesi ha elogiato i suoi: «Dietro una vittoria come questa c’è tecnica e cuore. É chiaro che l’approccio alla partita é stato in linea con le aspettative del nostro pubblico, ma é anche vero che in quasi tutti i set abbiamo ricevuto e attaccato meglio degli avversari. Nel secondo, quello che abbiamo perso, abbiamo commesso troppi errori, ma per il resto posso solo fare i complimenti alla squadra. Stiamo lavorando e stiamo migliorando costantemente, purtroppo in passato ci é capitato di commettere qualche errore di troppo. La Coppa Italia ancora possibile? Non possiamo fare calcoli, né guardare agli altri campi. Anche a Potenza Picena andremo per fare il massimo possibile».

Tra il primo e il secondo set da Lega Pallavolo Serie A premio Kuznetsov a Michele Morelli in quanto miglior realizzatore della scorsa stagione in serie A2. A consegnare il pallone d’oro all’ex opposto gialloblù il figlio di Andrej Kuznetsov, Andrea, tra l’altro prodotto dell’Accademia Materdomini.

  •   
  •  
  •  
  •