Meritati i punti pontini che giocheranno domani contro Lube Civitanova

Pubblicato il autore: Arianna Salpietro Segui

12376209_10208332545940963_1053002385777156645_n
Dopo la vittoria di ieri della Top Volley Ninfa Latina contro Tonazzo Padova 3-2 (25-21 25-20 22-25 22-25 15-12) al PalaBianchini di Latina nella prima giornata di ritorno di questo campionato, la SuperLega UnipolSai è ufficialmente in vacanza e tornerà attiva dopo queste feste il 17 gennaio 2016 per la seconda giornata.

Una gara che poteva terminare 3-0 ma finisce al tie-break la partita di ieri con la vittoria della Top Volley Ninfa Latina, che nonostante gli infortuni di entrambi i centrali, Yosifov e Mattei, ha mantenuto alta la concentrazione e Placì nel finale ha messo in campo la strategia vincente con Hirsch centrale e Sket opposto. Insieme hanno meritato i due punti della settima posizione in classifica.

Valerio Baldovin schiera in Orduna al palleggio e Giannotti opposto, Averill e Diamantini centrali, Berger e Cook schiacciatori, Balaso libero. Camillo Placì risponde con Sottile in regia e Hirsch opposto, Rossi e Yosifov al centro, Maruotti e Sket schiacciatori, Romiti libero.

Inizia così il girone di ritorno della SuperLega UnipolSai, con un altro tie-break per i pontini. Nel primo set Latina parte forte con Hirsch e Yosifov che portano la squadra di casa in vantaggio +3 (9-6) per allungarsi poi fino al 13-9. Aiuta Capitan Maruotti con l’opposto tedesco e Sottile in regia vola Latina fino al 18-13. Berger prova ad accorciare le distanze (18-15) ma Rossi non ammette errori (20-16). Dopo l’ace di Quiroga Latina chiude il primo parziale a 25-21. Nel secondo set Maruotti manda avanti di tre la propria squadra, Padova cerca di recuperare ma gli avversari sono sempre un passo avanti (7-5) fino a quando Berger firma due ace, quelli che valgono il 9-10, si allungano fino al 14-15 ma Latina dice no con l’ace di Hirsch e Maruotti che chiude anche il secondo parziale 25.10. I pontini conquistano facilmente i primi set di vantaggio, in casa, in un palazzetto pieno di tifosi con la convinzione di una partita già finita.

Leggi anche:  Europei pallavolo maschile , un'Italia da sogno si conquista la finale

Nel terzo set Padova rimonta e l’ace dell’argentino Quiroga vale il vantaggio degli avversari (5-8) nonostante Latina recuperi arriva a -1 (12-13) ma Giannotti riapre il divario a 12-15. Il muro vincente di Mattei vale il 15-16 e con gli errori dei veneti si arriva 18 pari. Berger non vuole perdere e chiude il terzo parziale con l’ace della vittoria a 23-25. Inizia il quarto set con la partita che non è finita. Parte bene Padova sul fermento della vittoria precedente e con la speranza di vincere la gara mettono in difficoltà i ragazzi di casa. Il muro di Diamantini e l’ace di Berger mandano avanti i veneti a 4-6, il Capitano Maruotti cambia le carte in tavola 7-6, ma qualche errore pontino manda l’avversario in vantaggio (8-13). Latina segue Padova ma resta indietro (17-19)e gli ace di Giannotti e Quiroga  decretano la vittoria degli uomini di Baldovin a 22-25 portando tutto in parità. Si azzera il risultato e i pontini sono carichi,  il tie break parte in grande stile con i tifosi che danno la carica ai propri giocatori, Mattei e Yosifov sono fuori gioco e Placì schiera Hirsch centrale e Sket opposto. Il muro di Maruotti e il contrattacco di Sket segnano il primo vantaggio pontino (2-0), continua Sket (4-1), bravo Tailli che contribuisce bene ai risultati della squadra. Sbaglia Giannotti e sul vantaggio di Latina (6-2,) il primo tempo di Avrill accorcia le distanze a 6-4 ma il muro di Rossi segna il punto del 8-4 e arriva il momento di cambiare il campo. Continua sulla stessa riga l’ultimo set, quello decisivo, Latina è attenta e i giocatori non si fermano. L’invasione aerea di Padova costa agli avversari la fine del tie-break che finisce 15-12 per la Top Volley Ninfa Latina.

Leggi anche:  Luigi Mastrangelo a SuperNews: "Fefé De Giorgi grande tecnico, non mi è piaciuto il trattamento riservatogli in campionato. Per questa Nazionale un futuro pazzesco. Juventus? Con Allegri l'inizio stagione è sempre un po' "diesel"..."

Gabriele Maruotti “c’è stato trambusto e cambi in corsa, ma il pubblico ci ha dato una grossa mano. Entusiasmo e spirito di sacrificio, per la gara di domani faremo prima la conta negli spogliatoi e poi si vedrà”. 

Meritati i due punti pontini che giocheranno domani, martedì 22 dicembre alle 20.30, l’andata dei quarti di finale della Del Monte Coppa Italia contro Lube Civitanova, guidata dall’ex allenatore Gianlorenzo Blengini, al PalaBianchini di Latina, con i suoi tifosi e pubblico in una sfida fino all’ultimo punto.

  •   
  •  
  •  
  •