Risultati Serie A1 Volley femminile: Highlander Novara espugna Scandicci e va al comando!

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri

igorcasalmaggiorehpRISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE – Continua la marcia trionfale della Igor Gorgonzola Novara. La squadra allenata da Luciano Pedullà mostra un carattere unico e, soffrendo sino all’ultimo punto, riesce a espugnare il complicato campo della Savino del Bene Scandicci, autrice anch’essa di una prova sopra le righe, issandosi provvisoriamente al comando della classifica in attesa del posticipo che vede impegnato questa sera il Pomì Casalmaggiore in casa contro Sudtirol Bolzano.

RISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, FINALE ELETTRIZZANTE – Novara ha portato a casa un match importante e molto complesso, riuscendo ad ottenere il break decisivo soltanto all’ultimo punto del tie-break quando, sul 14-13 in proprio favore, ha potuto godere di un insperato regalo da parte dell’opposto Nikolova, la quale ha sparato fuori una palla che difficilmente potrà dimenticare in breve tempo.

RISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, PRIMO SET – Ma partiamo con ordine e dall’inizio. Il primo set è stato tutto a marca azzurra. Igor Gorgonzola, infatti, guidata dalle ottime Rousseaux e Cruz, è partita a razzo portandosi a più quattro già al primo cambio campo (8-4). Ma le ragazze del club piemontese sin dalle prime battute di gara sono sembrate in giornata di grazia, tenendo un ritmo praticamente impossibile da sostenere per Savino Scandicci. Bellano, tecnico di queste ultime, è intervenuto spendendo i due time out, ma la reazione sperata non è arrivata e così Novara è riuscita a portarsi senza grossi affanni sul 23-11, affidando alle mani della banda belga i due punti finali che hanno chiuso il parziale 25-12.

Leggi anche:  Mondiali volley femminile, Italia-Portorico: dove vederla in TV e streaming

RISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, SECONDO SET – Il secondo set ha vissuto sin da subito una musica nuova del tutto diversa da quella del primo parziale. Le padrone di casa, infatti, hanno trovato nella subentrata Alberti un buon punto di riferimento per azzerare l’inizio partita e ricominciare da capo. Scandicci, inoltre, ha migliorato notevolmente il servizio provocando non pochi problemi alla ricezione della Igor. Di questo passo le padrone di casa hanno condotto sin dalle prime battute del secondo set, mantenendo prima un vantaggio di due punti (5-3 e 9-7) e successivamente cresciuto a quattro al primo time out tecnico (12-8). Sul 19-13, però, Igor si è ritrovata un altro problema da affrontare, ossia l’infortunio al mignolo di Aury Cruz, che ha spianato totalmente la strada alla squadra di casa sino alla chiusura a proprio favore del set grazie alla Nikolova, brava a chiudere a rete per il 25-17 finale.

Leggi anche:  Europei volley maschile u20, l'Italia vince l'oro

RISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, TERZO SET – Con la Cruz fuori dai giochi, il terzo set si è preannunciato sin dai primi punti come il più combattuto dell’intero incontro (se si esclude il tie-break). Sono partite forti le ospiti sino al 3-5, salvo poi subire la rimonta di Chirichella e compagne, brave a riportare il punteggio in parità. Si è proseguiti sul punto a punto sino al 10-11 Novara, quando la stessa giovane centrale della Nazionale ha commesso un’invasione a rete regalando di fatto il 10-12 alle ospiti, comunque in grado di tenere a distanza le avversarie sino al 17-20. A questo punto, il time out chiamato da Bellano si è rivelato fondamentale. Scandicci, infatti, ha dapprima recuperato la distanza sino al 20 pari per poi invertire la tendenza grazie soprattutto alla vena realizzativa della Loda, abile a procurare anche il break che si rivelerà decisivo ai fini della conquista del terzo set, chiuso poi sul 25-23.

RISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, QUARTO SET – Nel quarto set l’AGIL Volley si è rimboccata le maniche ed è partita a razzo, issandosi sino allo 0-6 e provocando un certo scossone nella formazione di Scandicci. Frustrazione che si trasforma in una pronta reazione che le permette di rientrare in partita, trascinata dall’ispirazione della Loda, sino al 13-14. Il doppio cambio a banda di Pedullà (Wawrzyniak e Bosio su Fabris e Signorile) però si è rivelata una mossa azzeccata e Novara è riuscita a riportarsi avanti di +4. Un distacco che le padrone di casa non saranno più state in grado di ricucire, con il match che è scivolato velocemente fino al tie-break.

Leggi anche:  Europei volley maschile u20, l'Italia vince l'oro

RISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, TIE-BREAKIl tie-break si è dimostrato spettacolare e avvincente, con le due squadre che hanno tentato entrambe la fuga senza però riuscirci. Sul 6-6 pari è stata paura per la Guiggi, caduta male sulla caviglia e costretta ad abbandonare momentaneamente il campo. Il parziale ha vissuto ancora di splendide giocate da una e dall’altra parte, sino al 12-13 per le ospiti. Malosevic prima e l’errore della Nikolova poi, però, hanno fatto il resto, regalando il successo e due punti preziosissimi per Igor Gorgonzola Novara, che cosi può festeggiare, almeno per un giorno, la vetta provvisoria della classifica.

RISULTATI SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, GLI ALTRI RISULTATI E LA CLASSIFICAClicca qui per visualizzare gli altri risultati di giornata e la classifica provvisoria.

  •   
  •  
  •  
  •