Volley, A1 femminile: Liu Jo Modena corsara a Bolzano

Pubblicato il autore: Daniele Triolo

Liu Jo Modena
La Liu Jo Modena espugna con un netto 3-0 Bolzano soffrendo un po’ soltanto nel primo parziale: bella prova per le ragazze di coach Beltrami

Liu Jo Modena corsara a Bolzano: le ragazze allenate da coach Alessandro Beltrami si sono imposte in trasferta, contro il Sudtirol Bolzano penultimo in classifica con un perentorio 3-0. Le bianconere hanno sofferto soltanto un po’ nel primo parziale di gioco, chiuso ai vantaggi, per poi crescere costantemente nel corso dell’incontro e portare a casa la vittoria senza troppe sofferenze. Con questo successo, la Liu Jo Modena si porta a quota 17 punti nella classifica della Serie A1 femminile, a -3 da Nordmeccanica Piacenza e Pomì Casalmaggiore, ed -4 dalle capolista Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara.

Beltrami ha proposto il suo sestetto base, con Ferretti a smistare il gioco, Diouf a completare la diagonale principale, Di Iulio (capitano) e Horvath in posizione quattro, Heyrman e Folie al centro; libero, Arcangeli. Il primo set si è aperto all’insegna dell’equilibrio: al primo time out tecnico, Modena è avanti 12-10, ma il suo gioco non riesce a decollare. I troppi errori hanno fatto in modo che Bolzano restasse in contatto e, talvolta, le padrone di casa hanno anche messo la testa avanti senza mai (per fortuna delle modenesi) trovare l’allungo decisivo. Nel finale di set, Modena è arrivata fino al 22-24, con Bolzano sempre in grado di annullarne i set point. Ai vantaggio, Modena è riuscita a chiudere il primo parziale al quinto tentativo, grazie a capitan Di Iulio, per 26-28.

Il secondo parziale di gioco si è aperto con gli stessi sestetti, e con Bolzano sugli scudi. Tanti gli errori delle bianconere, e le padrone di casa hanno potuto allungare con Garzaro a muro, Martinez e Mari in attacco. Il 6-3 ha spinto coach Beltrami a fermare il gioco ed a richiamare le sue all’ordine. Missione compiuta, perché la Liu Jo Modena ha reagito da grande squadra, portando il match dapprima sul pareggio e, successivamente, dopo il time out chiamato da Bolzano, ha allungato fino all’11-16. Time out discrezionale per coach Bonafede, ma non è servito, perché Modena, dopo l’ace della palleggiatrice di casa Newsome, che aveva accorciato fino al 15-17, è riuscita ad infilare una sequela di punti decisivi, utili per chiudere, con l’attacco di Folie, il match sul 19-25.

Nel terzo parziale di gioco, la Liu Jo Modena è ripartita subito determinata, costringendo, sul 2-7 in proprio favore, il coach di Bolzano, Bonafedere, al suo secondo ed ultimo time out. Di Iulio ha siglato il 5-11 Modena, mettendo la gara delle emiliane in discesa. Tutto finito? Neanche per sogno, perché Bolzano, grazie alla sua aggressività ed all’ace di Newsome è tornata a -4 al time out tecnico. Modena si è quindi riassestata, ha riordinato le idee, e trovato con Folie e Scuka (subentrata all’infortunata Horvath, distorsione alla caviglia) i punti cruciali per aggiudicarsi il set. Bolzano ha provato ad opporsi, annullando ben 3 set point, ma, al quarto tentativo, Modena ha archiviato la pratica Sudtirol, conquistando anche il terzo parziale con il punteggio di 19-25.

Al termine dell’incontro, ha parlato il coach della Liu Jo Modena, Alessandro Beltrami, visibilmente soddisfatto per la prova fornita in trasferta dalle sue ragazze: “Era difficile fare una bella partita questa sera e lo sapevamo. Non eravamo al meglio questa settimana e si era visto dal lavoro in palestra, ma anche dal periodo da cui arrivavamo dove avevamo scaricato molto. Speravamo di riuscire a gestire la partita con le qualità che abbiamo, male all’inizio in attacco e contrattacco, non abbiamo avuto pazienza per niente e questo dobbiamo impararlo a fare sin da subito ogni volta, anche quando non siamo al top come oggi poi dopo abbiamo ripreso quando finalmente ci siamo arrabbiati ad inizio secondo set – ha dichiarato il timoniere della Liu Jo Modena -. Loro erano andate avanti giustamente, noi abbiamo continuato a fare bene muro-difesa, lo abbiamo fatto tutta la sera, ma abbiamo anche iniziato a gestire bene l’attacco. Non è stata la più bella partita nostra, ma ci sono state alcune buone cose come l’intesa con i centrali, con Folie in particolare che sta crescendo, mentre Diouf è cresciuta durante la partita. Adesso vedremo l’entità dell’infortunio a Horvath, ma alla fine credo sia andata bene, dobbiamo migliorare alcune cose e ci stiamo provando”.

Contenta anche il capitano, Chiara Di Iulio: “L’obiettivo di questa sera erano i tre punti e siamo contentissime perché siamo riuscite a raggiungerlo. Giocare fuori casa non è mai facile, è normale all’inizio di ogni gara che si debbano prendere le misure sull’avversario e poi loro erano motivatissime giocando davanti al proprio pubblico e dovendo perseguire i propri obiettivi – ha sottolineato il leader della Liu Jo Modena -. Noi siamo riuscite a trovare la chiave giusta e a portare a casa il risultato, ma io sono convinta che siamo ancora impegnate in un processo di grande crescita perché credo molto in questa squadra, in questo gruppo”.

Per la centrale della Liu Jo Modena, Raphaela Folie, invece, la squadra ha “giocato una partita così così, ma la cosa più importante oggi erano i tre punti e li abbiamo raccolti. Dobbiamo ancora migliorare un po’, ci sono due partite importanti da qui alla fine del girone d’andata – ha rimarcato -. Oggi Bolzano ha faticato un po’ e ci ha aiutato non riuscendo a trovare soluzioni efficaci in attacco, era un po’ in difficoltà. Ora vediamo cosa ci aspetta nei prossimi impegni. L’intesa con Ferretti? Francesca sta giocando benissimo con noi centrali, ci tiene sempre in partita e con lei ormai c’è un’intesa buonissima. Brava lei a coinvolgere tutti gli attaccanti che ha”.

La prossima sfida della Liu Jo Modena in questo campionato di Serie A1 femminile sarà sabato 19 dicembre, alle ore 20.30, al ‘Palanorda’ di Bergamo contro la Foppapedretti.

  •   
  •  
  •  
  •