Con Cantù Castellana sorride al tie break

Pubblicato il autore: Livio Addabbo Segui

cantù castellana
Battendo Cantù Castellana Grotte coglie il primo successo del nuovo anno, nella terza giornata di ritorno del campionato nazionale serie A2 Unipolsai di pallavolo maschile. I pugliesi vincono 3-2 nella prima gara di serie A2 giocata alle 16 al PalaGrotte, con la prima vittoria stagionale al tie break dopo quattro sconfitte al quinto set, tutte in trasferta.

Contro Cantù Castellana schierata con Pedron in regia, Galaverna opposto, Bonetti e Tartaglione in banda, Giosa e Scopelliti al centro, Nero e Nanni Primavera doppio libero. Gli ospiti allenati da Della Rosa in campo con Gerosa al palleggio, Krolis opposto, Tiozzo e Preti schiacciatori, Robbiati e Monguzzi centrali, Butti libero.

Tartaglione e Galaverna: parte bene la Mater (3-0). Subito tre di fila per Preti: rientra Cantù (5-5). Due muri di Giosa (10-8), quello di Scopelliti (12-9): Castellana ci riprova a metà set. Il turno in battuta di Tiozzo e il muro di Krolis (12-14): i lombardi rimettono subito la testa avanti. Pedron si mette in proprio: tocco di seconda ed ace per il 17-17. Galaverna ci crede: diagonale e muro per il 20-18. Tartaglione spinge la Mater: block out e muro per il 23-19. Due di Galaverna per chiudere il 25-20.

Leggi anche:  Sir Perugia, fine settimana in Polonia per un quadrangolare di respiro internazionale

E’ ancora di Galaverna il primo break del secondo set (8-6), poi é ancora firmato Tartaglione il primo allungo significativo (13-10). Galaverna attacca e difende: Castellana spinge ancora fino al 16-12. Pedron di seconda e due di fila per Giosa creano un altro piccolo break (19-14). Tartaglione apre il finale di set (20-16). Due di Galaverna (23-17) e due di Scopelliti (25-17) per il doppio vantaggio pugliese.

Cantù con il punteggio avanti al debutto del terzo set (6-7). Galaverna riporta tutto in parità sul 10, poi il muro di Monguzzi per il 10-12 che vale il tempo tecnico. Due di Bonetti per avvicinare la Mater (12-13), una finta di Gerosa per il nuovo break: 12-14. Ancora Bonetti a metà set (in attacco e in battuta), poi Tartaglione per il sorpasso: 15-14. Cantù non molla: muro di Gerosa e time out Fanizza (18-19), Krolis in block out, Monguzzi a muro e altro tempo per Fanizza (19-22). Giosa per una speranza (21-23), Riva per tre set ball lombardi: diagonale out di Bonetti per il 21-25.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano - Coach Piazza: " rientro a casa, adesso uniamo le forze "

Avvio in equilibrio per il quarto parziale: ace di Preti per il 5-6, ace di Bonetti per l’11-11. Punto di Nanni Primavera (complice la splendida finta di Pedron) per il 12-12, ma Cantù resta costantemente avanti di un punto. Il primo break arriva sul 17-19 con Preti: sembra quello decisivo. Ace di Krolis (17-20), poi due di Tartaglione per il 19-20. La Mater trova coraggio: ancora Tartaglione per il 20-21. Cantù non lascia spazio: due muri di Monguzzi per il 20-24. I lombardi si spengono sul più bello: 23-24 con Bonetti. Castellana ha la free ball per eliminare anche l’ultimo set ball, ma il muro di Monguzzi manda tutti al tie break: 23-25.

Si parte con un’invasione dubbia fischiata a Giosa (2-3), poi due errori Mater per il primo allungo Cantù (2-5). Fanizza chiama subito tempo, Castellana rientra sul 6-6 con il fallo di posizione dei lombardi e l’ace di Galaverna. Krolis in block out (6-8) per il cambio campo, poi l’attacco di Pedron sulla ricezione lunga per l’8-8. Giosa di esperienza (10-9) per il primo vantaggio Mater, poi due battute errate per l’11-11. Galaverna e Tartaglione tengono i pugliesi in partita (13-13), l’attacco out di Preti consegna il primo match ball al Castellana: lo chiude Tartaglione in parallela per il 15-13.

Leggi anche:  Sir Perugia, fine settimana in Polonia per un quadrangolare di respiro internazionale

TABELLINO

Materdominivolley.it Castellana Grotte – Cassa Rurale Cantù 3-2
25-20 (22′), 25-17 (21′), 21-25 (23′), 23-25 (26′), 15-13 (16′)
Castellana: Pedron 7, Bonetti 17, Giosa 9, Galaverna 20, Tartaglione 24, Scopelliti 6, Primavera N. (L), Nero (L), Primavera A. ne Deserio, Ntotila, Gargiulo, Latorre, Bulfon.
All. Fanizza, II All. Castiglia, scout Pastore

Cantù: Gerosa 1, Tiozzo 13, Monguzzi 13, Krolis 19, Preti 20, Robbiati 4, Butti (L), Riva 2, Gaggini, Groppi. ne Molteni, Mazza, Cominetti, Rudi (L).
All. Della Rosa, II All. Redaelli, scout Lasio

Arbitri: Rachela Pristerà di Torino e Danilo De Sensi di Catanzaro

  •   
  •  
  •  
  •