SuperLega, a Trento Molfetta ko 3-0

Pubblicato il autore: Livio Addabbo Segui

Trento Molfetta Attacco Hernandez
A Trento Molfetta perde 3-0 in una gara a senso unico. Non lascia scampo la Diatec Trentino che vendica il ko subìto nella gara d’andata al PalaPoli dall’Exprivia Molfetta con lo stesso risultato, questa volta davanti al proprio pubblico.

Dopo le finali di Coppa Italia ad Assago e la vittoria al tie-break contro Modena di giovedì scorso, i padroni di casa non sembrano per nulla affaticati. Novità nei sestetti, Stoytchev schiera in banda Antonov e Nelli in posto 2; Montagnani schiera al centro Spadavecchia, Barone inserito in corso d’opera.

Nel primo set è più cinica la Diatec Trentino che si porta subito in vantaggio 4-2 col muro di Nelli. Nel prosieguo, Hernandez tenta il recupero sul 14-8 e con l’ace del 19-13. In chiusura di parziale, mani out di Fedrizzi 22-16, poi ancora mani out vincente dei trentini (25-17) e primo set ai padroni di casa.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, i risultati dei recuperi di ieri

Non si arresta l’impeto dei padroni di casa nel secondo set, Montagnani tenta di correre ai ripari inserendo Del Vecchio e Randazzo. Proprio quest’ultimo mette a terra il 15-6. Problemi per Del Vecchio (18-7) nel frattempo arriva il muro punto di Joao Rafael (18-9). Trento fa confusione e Hierrezuelo di seconda intenzione mette giù il 18-10, Stoytchev chiama i suoi a rapporto. Alla ripresa, punto biancorosso con Hernandez (18-11); dentro nuovamente Fedrizzi per Randazzo, Solé batte in rete (22-12); muro di Hierrezuelo 22-13, Fedrizzi mete giù la diagonale 22-14. In chiusura, invasione di Barone 24-14, Bratoev, subentrato a Giannelli, chiude il set 25-14.

Nel terzo set le variazioni per l’Exprivia, rispetto al sestetto iniziale sono gli ingressi di Randazzo e Fedrizzi in campo insieme al centrale Barone. Andamento iniziale punto a punto il pallonetto di Hernandez vale il 5-5. Antonov allunga 9-6, la diagonale di Hernandez vale il 9-7. Timeout tecnico con i padroni di casa in vantaggio (12-7), alla ripresa Barone accorcia 12-8, poi il mani out vincente di Randazzo 12-10. Hernandez mette a terra il 14-12, nel frattempo Stoytchev rimanda in campo capitan Lanza. Invade Giannelli e Molfetta si riporta a -1 (14-13) . Fedrizzi in posto 2 mette a terra il 19-16, nel finale di set tiene a galla i suoi ancora Randazzo 21-18. Hernandez, staccato da rete, buca il muro a tre dei padroni di casa 21-19 e Stoytchev suona la sirena. Il set (e la partita) finisce con Urnaut che mette giù il 25-20 che valgono i tre punti ai padroni di casa.

Leggi anche:  Volley - 3 su 3 in Champions per Novara: i tabellini degli incontri

A fine gara, ai microfoni di RaiSport, a parlare per l’Exprivia è Michele Fedrizzi: ”Abbiamo ricevuto male e preso molti ace. Questo non ci ha permesso cambi palla costanti, oltre a parecchie battute sbagliate. Speravo di trovare Trento più affaticata dopo le sfide di coppa e di giovedì scorso. Per quanto ci riguarda dobbiamo mantenere assolutamente il sesto posto e rifarci già dalla prossima gara”.

Coach Montagnani invece ha detto: “Per vincere a Trento, come eravamo riusciti a fare a metà gennaio in Coppa Italia, avremmo dovuto offrire una prestazione molto differente soprattutto in ricezione, cosa che non ci è assolutamente capitata. Al servizio abbiamo sofferto molto i padroni di casa, sbagliando tra l’altro anche troppo non solo in questo fondamentale ma anche negli altri. Siamo in un periodo difficile a livello di risultati e gioco”.

  •   
  •  
  •  
  •