Superlega volley, la situazione a 5 giornate dalla fine: bagarre in zona playoff

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

Superlega volley

Superlega volley, il big match di ieri – Si è conclusa con i botti la sesta giornata di ritorno del massimo campionato di pallavolo maschile italiano. Nel posticipo di ieri sera è stata battaglia vera tra Modena e Trento, con la Diatec che ha immediatamente riscattato la pesante sconfitta rimediata contro gli emiliani in Coppa Italia 4 giorni prima. Gli uomini di Rado Stoytchev, trascinati da un Mitar Djuric da 28 punti, hanno espugnato il PalaPanini, portando sul 2-2 il bilancio delle sfide stagionali contro i Gialli (ieri sera di nome e di fatto, con le speciali acconciature). I campioni d’Italia sono stati l’unica squadra finora in stagione regolare in grado di battere la corazzata modenese, riuscendo nell’impresa sia all’andata sia a ritorno, sempre al tie break. Ieri sera, dopo una partita estenuante, Trento ha avuto la forza di giocare un quinto set quasi perfetto e di espugnare il tempio modenese, inviolato quest’anno.

Superlega volley, Lube e Modena appaiate in testa – Con il punto conquistato, in virtù dei due set conquistati, Modena è tornata in testa alla regular season, a pari punti con una Lube Civitanova corsara a Verona nell’ultima giornata. La Diatec Trentino si è avvicinata alla prima posizione di classifica, portandosi a quota 38 (contro i 44 dell’accoppiata Lube-DHL).
Salvo le prime tre posizioni, con Modena e Civitanova che verosimilmente si giocheranno il primo posto (e forse anche i quarti di Champions League), al giro di boa del girone di ritorno, e a cinque partite dalla fine, resta ancora molto incerta la corsa ai playoff. Perugia e Verona si stanno giocando il quarto posto (e quindi il vantaggio del fattore campo nel primo turno di post-season), con gli umbri che nell’ultimo turno hanno effettuato il sorpasso ai danni di Uros Kovacevic e compagni; la classifica aggiornata ora dice: Perugia 33 e Verona 32.

Superlega volley, caccia agli ultimi posti-playoff
– Al sesto posto troviamo l’Exprivia Molfetta che, seppur staccata dal quintetto di testa (24 punti), dovrebbe riuscire a qualificarsi per i playoff. Con Piacenza fanalino di coda a quota 7 e Milano penultima a quota 11 entrambe fuori dai giochi, restano quattro squadre a giocarsi le ultime due posizioni che consentono l’accesso ai playoff: la settima e l’ottava. In questo momento sarebbero qualificate Latina (a quota 20) e la Gi Group Monza, a quota 18 al pari della CMC Romagna ma con un miglior coefficiente set. Subito dietro, a una lunghezza di distanza, troviamo i ragazzi terribili di Padova, che stanno crescendo molto e che sicuramente lotteranno fino all’ultima partita per conquistarsi un posto ai quarti di finale dei playoff di Superlega.
Più di tutto saranno decisivi gli scontri diretti, a cominciare da quello, fondamentale, tra la Ninfa Latina e la CMC Romagna, che verrà giocato in posticipo martedì sera (e sarà trasmesso in diretta televisiva alle 20.30 su RaiSport1). Ravenna che nella giornata successiva se la vedrà poi con Padova, in una sfida che di fatto vale sei punti.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, infortunio Partenio: le parole della giocatrice

Superlega volley, il programma del prossimo turno, settima giornata di ritorno:
Diatec Trentino – Exprivia Molfetta (domenica 14 febbraio ore 17, diretta RaiSport1)
Ninfa Latina – CMC Romagna (martedì 16 febbraio ore 20.30, diretta RaiSport1)
LPR Piacenza – DHL Modena (domenica 14 febbraio ore 18, diretta Lega Volley Channel)
Tonazzo Padova – Calzedonia Verona (domenica 14 febbraio ore 18, diretta Lega Volley Channel)
Cucine Lube Banca Marche Civitanova – Revivre Milano (sabato 13 febbraio ore 18, diretta Lega Volley Channel)
Gi Group Monza – Sir Safety Conad Perugia (domenica 14 febbraio ore 18, diretta Lega Volley Channel).

Superlega volley, la classifica aggiornata alla sesta di ritorno (fonte: legavolley.it):

Punti Vinte Perse
  1  DHL Modena 44 15 2
  2  Cucine Lube Banca Marche Civitanova 44 15 2
  3  Diatec Trentino 38 14 3
  4  Sir Safety Conad Perugia 33 11 6
  5  Calzedonia Verona 32 10 7
  6  Exprivia Molfetta 24 8 9
  7  Ninfa Latina 20 7 10
  8  Gi Group Monza 18 6 11
  9  CMC Romagna 18 6 11
10  Tonazzo Padova 17 5 12
11  Revivre Milano 11 3 14
12  LPR Piacenza 7 2 15
  •   
  •  
  •  
  •