Volley A1 Femminile: continua il duello tra Piacenza e Conegliano

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Volley

VOLLEY A1 FEMMINILE. Continua il duello in testa alla classifica di Master Group Sport Volley Cup di Serie A1 Femminile. La Nordmeccanica Piacenza ha infatti raggiunto l’Imoco Volley Conegliano grazie alla netta vittoria per 3-0 ai danni dell’Obiettivo Risarcimento Vicenza. Le emiliane e le trevigiane sono quindi ora protagoniste di una piccola fuga in testa alla classifica, complici il turno di riposo di Pomì Casalmaggiore e la sconfitta dell’Igor Gorgonzola Novara contro la LiuJo Modena.

I TABELLINI DELLE GARE

LIU JO MODENA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-0 (27-25, 25-22, 25-17)
LIU JO MODENA: Gamba, Heyrman 13, Di Iulio 12, Folie 13, Arcangeli (L), Ferretti 2, Diouf 11, Starovic, Horvath 12. Non entrate Bertone, Carraro, Rivero, Scuka. All. Beltrami. IGOR GORGONZOLA NOVARA: Fawcett 13, Wawrzyniak 1, Malesevic 7, Guiggi 7, Cruz 9, Sansonna (L), Signorile, Bosetti 3, Bosio, Fabris 7. Non entrate Bruno, Chirichella, Mabilo. All. Fenoglio. ARBITRI: Feriozzi, Frapiccini
Dora Horvath (Liu Jo Modena) « Sono molto felice del risultato e spero che la vera Modena sia questa, quello con Montichiari è stato uno scivolone. Sicuramente il primo set ci ha dato la spinta giusta, ci ha mostrato di potercela fare. E’ stata una partita ben preparata? Sapevamo la tattica di Novara ed eravamo preparate. Abbiamo cambiato il nostro gioco da questo punto di vista ed è andata bene”.

Marco Fenoglio (Igor Gorgonzola Novara) « C’è grande rammarico, soprattutto per il primo set buttato via nel finale e poi per come è andato il resto della partita. Eravamo in situazione d’emergenza e perdere poteva anche starci, il problema è come è maturata la sconfitta soprattutto nel finale di secondo set e nel terzo: abbiamo perso la bussola e smesso di lottare e questo è l’aspetto che meno mi va giù”.

IL BISONTE FIRENZE – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 0-3 (22-25, 17-25, 19-25)
IL BISONTE FIRENZE: Perinelli 4, Bechis 1, Turlea 2, Negrini 6, Parrocchiale (L), Vanzurova 11, Krsmanovic 10, Martinuzzo 5, Usic 11. Non entrate Mazzini, Pietrelli, Calloni. All. Vannini.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Frigo 1, Gennari 4, Cardullo (L), Aelbrecht 9, Paggi 10, Barun-Susnjar 20, Lo Bianco 2, Sylla 13. Non entrate Plak, Mambelli. All. Lavarini.
ARBITRI: Bellini, Rolla.
Elena Perinelli (Il Bisonte Firenze)- « Sicuramente è stata una partita in cui soprattutto all’inizio abbiamo combattuto.  stiamo giocando molto meglio rispetto al girone d’andata, che è stato difficile per noi, e poi loro hanno altri obiettivi rispetto ai nostri, ma noi ce la giochiamo con tutti. Andiamo avanti, dobbiamo cercare di migliorare in modo da poter vincere le partite che dobbiamo vincere, e soprattutto raccattare anche qualche punticino con le più forti”.

Miryam Silla (Foppapedretti Bergamo)- « Ero molto concentrata, grazie alla squadra sono sempre rimasta in gioco. In queste settimane sapevamo che la squadra che affrontavamo è fatta da grandi giocatrici, forti in difesa soprattutto, perciò era importante aggredirle da subito. Stiamo cercando continuità, confido in questa squadra e sono sicura che possiamo fare sempre meglio”.

SUDTIROL BOLZANO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 1-3 (24-26, 27-25, 16-25, 10-25)
SUDTIROL BOLZANO: Paris (L), Garzaro 8, Rivera Brens 8, Martinez 21, Manzano 3, Lazic, Brcic 3, Mambru 16. Non entrate Newsome, Bertolini, Boscoscuro, Veglia. All. Bonafede.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Stufi 9, Alberti 19, Loda 16, Fiorin 11, Pietersen, Merlo (L), Nikolova 15, Ikic, Rondon 4. Non entrate Arias Perez, Scacchetti, Giampietri. All. Bellano.
ARBITRI: Pol, Piperata.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, oggi inizia la bolla a Novara

NORDMECCANICA PIACENZA – OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA 3-0 (25-21, 25-15, 25-17)
NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 9, Bauer 16, Leonardi (L), Marcon 9, Bianchini, Melandri 7, Meijners 9, Ognjenovic 4. Non entrate Valeriano, Belien, Poggi, Petrucci, Pascucci, Taborelli. All. Gaspari.
OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Goliat, Kitipova Petrova 2, Cella 10, Popovic 2, Carter 6, Partenio 11, Wilson 7, Prandi, Bisconti (L). Non entrate Lanzini, Trevisan, Pastorello. All. Rossetto.
ARBITRI: Cappello, Fretta.

Delia Rossetto (Allenatore Obiettivo Risarcimento Vicenza)Il primo set è da salvare in quanto ci siamo battuti con dignità limitando quello che è il nostro tarlo, vale a dire gli errori, ma contro questa squadra, non forzando al massimo, è impossibile essere efficienti. Bisognava esasperare il nostro modo di giocare per cercare di mettere in difficoltà un avversario forte non solo sulla carta ma anche sul campo, con Ognjenovic, Meijners e Bauer che hanno dato il cambio di marcia. E’ stato comunque un test che ha dato segnali importanti dal punto di gestione dell’attacco da parte della palleggiatrice, finchè la ricezione glielo ha permesso, con i posti 4 che hanno espresso un gioco ‘intelligente’ non sprecando nulla. Da migliorare l’intesa palleggiatore-opposto, con Carter che comunque ha dimostrato le sue potenzialità”.

  •   
  •  
  •  
  •