Volley femminile A1: Club Italia al PalaYamamay per vincere

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

paola egonuScende in campo domani, domenica 21 febbraio al PalaYamamay la squadra femminile del Club Italia, per cancellare subito la recente sconfitta per 3 a 0 rimediata contro la Savino Del bene volley , avversario di turno la Südtirol Bolzano per la settima giornata di ritorno. Proprio contro la squadra del Sud Tirolo Club Italia colleziono la prima vittoria nella massima serie, un risultato tondo tondo per 3 a 0 che non ha lasciato scampo ai tirolesi.

Per sostenere le proprie beniamine ai tifosi sarà data una maglia azzurra, in modo da colorare d’azzurro il PalaYamamay e far sentire tutto il calore del pubblico alle pallavoliste della Club Italia che in questo momento hanno bisogno di tutto il supporto necessario, specialmente in questo girone di ritorno in cui diverse giocatrici devono raccogliere quanto di buono hanno fatto durante la stagione, come Paola Egonu, formidabile in attacco ma carente in difesa, aspetto sul quale deve molto lavorare per raggiungere ottimi livelli.

Leggi anche:  Volley - 3 su 3 in Champions per Novara: i tabellini degli incontri

Il problema della Egonu è infatti se stessa, poiché il suo vero incontro è contro i suoi attuali limiti che deve assolutamente superare per lanciarsi ad altissimi livelli e puntare fortemente alla convocazione in nazionale per le olimpiadi di Rio De Janeiro. Da parte sua il coach Bonitta cerca nuovi talenti per poter impensierire le formidabili statunitensi e le brasiliane che giocheranno in casa.

Allenamento duro quello sostenuto durante la settimana, dove la squadra della federazione si è allenata con la Unendo Yamamay Busto Arsizio vedendo in grande spolvero la Piani, la Spirito e la Egonu, che sono sembrate in gran forma. Dal canto suo la Südtirol Bolzano rispetto al girone d’andata può contare sul nuovo coach Stefano Micoli che farà il suo esordio proprio domani e promette battaglia per un recupero delle sue ragazze:

“Un po’ di emozione c’è ovviamente, ma l’importante sarà prestare attenzione a noi stessi, in questo incontro dovremo soprattutto pensare al nostro gioco più che a quello dell’avversario. Chiaro che lo studio del Club Italia c’è stato, ma in questa fase per noi conta soprattutto pensare ad un consolidamento delle nostre capacità e delle nostre sicurezze di gioco, dobbiamo pensare soprattutto a registrare alcuni nostri meccanismi in ricezione e nel muro-difesa. Sicuramente si capisce subito come questo incontro sia uno scontro diretto per la salvezza, ma non dobbiamo farci prendere dalla fretta o dalla frenesia: la gara contro il Club Italia è senza dubbio una partita importante ma non rappresenta certo l’ultima spiaggia. La squadra azzurra è una realtà dotata di superlative qualità tecniche e fisiche, sarà una partita difficile ma noi scenderemo in campo per dare tutto quello che abbiamo” (intervista riportata dal sito www.legavolleyfemminile.it)

  •   
  •  
  •  
  •