Volley femminile: Angelo Anibal Vercesi alla Volley 2002 Forlì

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Sono passate appena 24 ore dalla dimissioni di Marco Breviglieri ma la squadra di volley femminile di Forlì annuncia già il sostituto, Angelo Anibal Vercesi, il tecnico brasiliano che ha rinnovato l’accordo con la società che aveva già guidato la passata stagione. Si tratta quindi di un gradito ritorno a Forlì per un tecnico che ha sempre dichiarato di considerare l’Italia come la sua casa, e sportivamente parlando non ha mai sfigurato su nessuna panchina.

angelo vercesiAngelo Vercesi si trovava in Brasile con i familiari ma una volta contattato dalla sua ex squadra non ci ha pensato due volte e si è subito preparato per la partenza, in modo da poter svolgere il prima possibile il primo allenamento con le sue ex ragazze, alcune delle quali sono notevolmente cresciute, sportivamente parlando, grazie alle sue cure. Angelo è infatti un coach molto meticoloso, che cura le partite nei dettagli e punta moltissimo a potenziare i punti di forza delle atlete che ha a dispozione. Per questa ragione diverse giocatrici gli devono molto, e siamo sicuri che il suo sarà senza dubbio un ritorno gradito a Forlì.

angelo vercesiQueste sono state le prime dichiarazioni del tecnico, reduce dall’esperienza alla guida della nazionale croata che lo aveva fatto allontanare dall’Italia:

“Dopo l’esperienza con la nazionale croata mi sono preso un periodo di pausa in Brasile. La pallavolo però è la mia vita e la mia passione, quello che amo e che so fare bene. Per questo sono veramente contento che il presidente Camorani si sia ricordato di me e che mi abbia chiesto di tornare. Forlì è una città che a me piace tanto, come mi piace tutta la Romagna. Qua mi sento un po’ come a casa mia e per questo ho deciso di lasciare subito la vacanza. A Forlì mi piace molto la società e considero il presidente una persona giusta e onesta La struttura della squadra e dello staff di quest’anno si basa su quella dello scorso anno, quindi posso dire di conoscerla già bene, mentre con le nuove arrivate mi impegnerò per stabilire immediatamente un buon feeling, in modo da lavorare sin da subito a pieno ritmo. Per me questa sarà la prima esperienza in serie A2 e appena arriverò mi metterò subito a studiare le avversarie. Dal canto mio posso dire che la nostra squadra sta bene, è prima in classifica ed è in semifinale di Coppa Italia. Per un allenatore è senza dubbio una buona opportunità arrivare e trovare una squadra in questa situazione. Perciò farò di tutto per mantenere la squadra a questo livello e ripagare la fiducia che la società ha riposto in me”. (intervista riportata dal portale Forlì Today).

Parole di lode che non possono non far piacere alla presidenza della Volley 2002 e alla città di Forlì, nonché per il coach dimissionario, a cui riconosce con grande classe e signorilità tutti i meriti, per la posizione in classifica e per le semifinali di Coppa Italia.

Leggi anche:  Sir Safety Perugia Volley, al Palabarton contro Piacenza per la seconda di ritorno

Angelo Anibal Vercesi nuovo coach della Volley 2002

angelo vercesiAngelo Anibal Vercesi è nato a Catanduva (Brasile) il 23 giugno 1967, e inizia nel 1989 nelle giovanili dell’Esporte Clube Pinheiros. Dal 1997 svolge il ruolo di vice-allenatore per la prima squadra. Lascia il club nel 2005, dopo ben diciotto anni. Dopo l’esperienza nell’Esporte Angelo approda alla nazionale femminile brasiliana dove ricopre il ruolo di vice del coach José Roberto Guimarães, con il quale vince il campionato sudamericano 2005, la Grand Champions Cup 2005, due Montreux Volley Masters e due World Grand Prix.

Nella stagione 2006-07 segue José Roberto Guimarães in Italia alla Robursport Volley Pesaro, dove copre il ruolo di preparatore atletico, e vince il suo primo trofeo italiano, la Supercoppa. COn il ritorno di Guimarães alla nazionale brasiliana, Angelo viene promosso al ruolo di coach, incarico con il quale vinse la Coppa CEV e lo scudetto, vincendo il titolo di miglior allenatore della A1. L’avventura a Pesaro si interrompe bruscamente dopo l’eliminazione dalla Champions League del 2010, che costò al coach brasiliano il suo primo esonero. L’anno seguente allena in Croazia, a Spalato, dove raggiunse una finale scudetto.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: il Piazza pensiero dopo Monza

Il ritorno in Italia vi fu solo l’anno scorso, quando subentrò a Biagio Marone alla guida della Volley 2002 Forlì, che verteva in condizioni disperate. Nonostante un grande lavoro svolto il coach non riuscì a salvare la squadra dalla retrocessione in A2, dove la ritrova con la convinzione di tornare a dire la propria in A1, come merita una grande società come la Volley 2002 Forlì.

  •   
  •  
  •  
  •