Volley femminile Bolzano, il ritorno della Boscoscuro: “Possiamo salvarci, ma dobbiamo crescere”

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui
Fonte: radionbc.it

Fonte: radionbc.it

VOLLEY FEMMINILE BOLZANO – In casa Bolzano si cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno dopo la sconfitta per 3-1 subita ieri a Busto Arsizio contro il Club Italia. Le ragazze del nuovo coach Stefano Miconi hanno mostrato dei piccoli segnali di ripresa contro un avversario migliorato tantissimo dall’inizio dell’anno e giunto alla sua seconda vittoria consecutiva tra le mura amiche. A parlare del match, della situazione attuale di Sudtirol, che da domani sarà nuovamente in palestra per preparare l’anticipo di sabato sera contro Vicenza (diretta Rai Sport, ore 20 e 30), e altro ancora è stata la rientrante Martina Boscoscuro, tornata a disposizione della squadra dopo uno stop di quaranta giorni.

VOLLEY FEMMINILE BOLZANO, IL MATCH CONTRO CLUB ITALIALa 27enne libero nativa di Venezia evidenzia nel servizio l’elemento chiave della sconfitta di ieri sera: “Il Club Italia è stato molto bravo a metterci in difficoltà con la loro battuta e quando non si riceve bene è dura riuscire poi a costruire il proprio gioco – le prime parole della BoscoscuroQuello che a noi è mancato forse è stata proprio la battuta, non siamo riuscite ad aggredirle con il servizio. Credo che nel complesso sia stata una buonissima partita da parte nostra, per lunghi tratti la gara è stata equilibrata e combattuta, loro sono state più ciniche e concrete in alcuni momenti importanti – continua – Rispetto all’andata si è visto un Club Italia cresciuto ulteriormente, per quel che riguarda noi si sono viste buone cose, si è vista l’impronta del nuovo allenatore, ma dobbiamo ancora crescere e migliorare.”

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, infortunio Partenio: le parole della giocatrice

VOLLEY FEMMINILE BOLZANO, SABATO L’IMPORTANTE MATCH CON VICENZA – Sabato sera Sudtirol Neruda Bolzano sarà ospite al Palasport dell’Obiettivo Risarcimento Vicenza in un match molto importante per le trentine. Importanza confermata anche dalla Boscoscuro: “La prima parola che mi viene in mente su questo match di Vicenza è “importante” e credo riassuma bene tutto: quello veneto è sempre un campo molto caldo, sul quale non è semplice vincere – dichiara l’ex giocatrice del ConeglianoRispetto al match d’andata poi Vicenza è una squadra molto diversa, dopo gli arrivi di Carter e Trevisan, hanno cambiato volto – continua – I risultati degli altri campi ieri non sono certamente stati a noi favorevoli, ma noi adesso dobbiamo guardare solamente avanti, a questa partita di sabato.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Cuneo aggiorna sull'infortunio di Degradi

VOLLEY FEMMINILE BOLZANO, LA SUA CONDIZIONE FISICA – Come detto, la Boscoscuro è rientrata ieri dopo un infortunio alla mano che l’ha costretta a stare per circa quaranta giorni lontano dai campi di gioco. Queste le parole sulla sua condizione fisica: “Fisicamente mi sento meglio, piano piano sto ritrovando il pieno della forma, in allenamento faccio ormai più o meno tutto – afferma Martina – Il campo mi mancava, è brutto dover star fuori e non poter dare una mano alle compagne.”

VOLLEY FEMMINILE BOLZANO, LA BOSCOSCURO CREDE ALLA SALVEZZA – Martina, in conclusione, è consapevole che la strada da percorrere verso la salvezza per Bolzano è e sarà molto ardua, ma ciò non le fa perdere le speranze: “Il nostro problema è che non abbiamo tantissimo tempo per sistemare il nostro gioco. Dovremo essere brave a sfruttare il tempo che abbiamo a disposizione, per inserire Page (32enne capitano e schiacciatrice della Nazionale Canadese appena approdata al Bolzano, ndr) nei meccanismi di squadra e dare sempre più solidità alla nostra pallavolo – conclude – Ma noi ci crediamo e ci crederemo sempre, siamo convinte che potremo salvarci, dobbiamo restare concentrate sull’obiettivo e lavorare al massimo.

  •   
  •  
  •  
  •