A Potenza Picena Alessano cerca la prima vittoria esterna

Pubblicato il autore: Livio Addabbo Segui

alessano

Alessano è di scena al “PalaPrincipi” di Potenza Picena per l’ultimo turno infrasettimanale in notturna valevole per la 10^ giornata di ritorno del campionato di A2 UnipolSai. I salentini sono a caccia del loro primo trionfo stagionale in trasferta contro una squadra giovane, che nel girone di ritorno ha pagato in maniera eccessiva l’assenza dei suoi uomini di esperienza. A Federico Moretti, eletto sportivo marchigiano dell’anno, i complimenti della Pallavolo Azzurra
Questa sera, con prima battuta prevista alle 20.30, si disputerà l’ultimo turno infrasettimanale del campionato di A2. Alessano sarà di scena a Potenza Picena dove l’attenderà una formazione in crisi di risultati e con la pressione della vittoria ad ogni costo per mantenere l’ottava posizione in classifica, l’ultima valida per accedere alla fase della post-season.
Gli uomini di Graziosi dopo un girone di andata all’altezza dell’ottimo campionato disputato lo scorso anno e che era culminato con la vittoria ai play-off, nel girone di ritorno hanno racimolato solo 7 punti sui 31 che attualmente hanno totalizzato in classifica. In più Potenza Picena è reduce da 6 sconfitte consecutive. Questo calo è coinciso con la lunga assenza degli uomini di esperienza della formazione marchigiana: Federico Moretti, vero terminale offensivo dei biancazzurri, e Ippolito.
Gli uomini di mister Bramato, partiti nel pomeriggio di ieri, con la vittoria nel derby hanno dato conferma della crescita notata nelle ultime partite e cercheranno di portare a casa la prima gioia esterna stagionale, giocando alla pari con i forti avversari e non tenendo conto del divario di punti che c’è in classifica. Arbitri dell’incontro tra Potenza Picena e Alessano saranno Maurizio Merli della sezione di Terni e Marco Turtù della sezione di Ascoli Piceno.
Inoltre la Pallavolo Azzurra Alessano ci tiene a complimentarsi con Federico Moretti per il premio di Sportivo Marchigiano dell’anno, riconoscimento che gli è stato attribuito oltre che per le sue indiscusse doti sottorete, anche per la sua attività extracampo. Federico infatti è l’anima dell’associazione “Asante sana”, che si occupa di aiutare i bambini abbandonati del terzo mondo e a cui molte squadre ha donato le multe interne che di solito servono per la cena di fine stagione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Volley - 3 su 3 in Champions per Novara: i tabellini degli incontri