Cantù-Tonno Callipo: i commenti di Della Rosa e Mastrangelo

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

cantùvibo2

A due giornate dalla fine del campionato di Serie A2 UnipolSai e in vista dei playoff Promozione Tonno Callipo Calabria, al momento mantiene la vetta e non ha nessuna intenzione di farsi sorpassare ad un passo dall’obiettivo.
La giornata di ieri ha giovato ai calabresi che hanno conquistato tre punti fondamentali sul difficile campo di Cantù, con un occhio all’andamento del match tra Castellana Grotte e Sora, vinta con il medesimo risultato dai ciociari. Sora che, dunque non molla la presa e rimane con il fiato sul collo di Tonno Callipo.
Giallorossi che hanno ritrovato il mordente in trasferta contro un’ottima Cantù, sesta forza del campionato la quale ha tenuto testa alla prima della classe: “Per gran parte della partita – ha detto mister Della Rosa – siamo stati alla pari con Vibo, anzi con una grande Vibo, perché i calabresi hanno giocato veramente molto bene. Nella fase break c’è stato molto equilibrio, siamo riusiti a fare delle ottime cose. Abbiamo perso i primi due set per poco è da dire. Il risultato di 0 a 3 non rispecchia in toto l’andamento della partita. E’ stata una gara molto combattuta da ambo le parti. Se i nostri avversari avessero calato leggermente l’intensità e la qualità del loro gioco, forse saremmo riusciti a fare qualcosa in più anche noi. Loro sono stati davvero molto bravi a mantenere costante il ritmo, complice anche l’esperienza in più che hanno diversi dei loro giocatori, la differenza è stata questa e si è ampiamente vistol. Quella contro Tonno Callipo – conclude mister Della Rosa – è stata un’importante iniezione di fiducia per andare ad affrontare le ultime due partite che prospettano difficilissime”.
“Siamo stati bravi – ha commentato il tecnico dei giallorossi, Vincenzo Mastrangelo – specialmente nel primo set perché per ben due volte siamo stati sotto di tre punti e venivamo da tre partite fuori casa in cui abbiamo perso molto male. Anche se inizialmente potevamo gestire alcune palle molto meglio non siamo caduti a livello psicologico, e questo è stato molto importante. Nel secondo blocco punto a punto siamo stati bravi a strappare il parziale ai vantaggi. Nel terzo siamo stati sempre avanti e dunque abbiamo soltanto sigillato un risultato che volevamo fortemente. Siamo contenti perché volevamo fare una bella partita e ci siamo riusciti, rimanendo lucidi e concentrati.

Leggi anche:  Mondiali U18 di volley femminile: l’Italia vola ai quarti

I due tecnici si sono soffermati poi sugli imminenti Playoff Promozione: “In chiave playoff – ha detto Della Rosa – le prossime due gare ci serviranno per prendere confidenza con il ritmo che pretenderanno saranno match da dentro o fuori. A questo punto siamo matematicamente dentro, vedremo se la nostra posizione subirà delle modifiche, al momento siamo sesti. Per ora massima intensità e concentrazione alle ultime due gare di regular season, imparando dagli errori di ieri sera dove indubbiamente non siamo stati perfetti”.
“Gli accoppiamenti dei playoff – continua mister Mastrangelo – certamente non saranno facili, nonostante saranno prima-ottava, seconda-settima e così via. Il nostro cammino in questo campionato lo dimostra: abbiamo perso partite, anche molto male, contro squadre che nenanche accederanno ai playoff, ma questo vuol dire che non c’è molta differenza tra le squadre, anzi. Fa molta differenza il momento in cui le si incontra, per questo motivo dobbiamo arrivarci con la forma migliore, non solo fisica, ma anche mentale e tecnica. Per arrivare a quest’appuntamento al top, dovremo lavorare più che bene nelle prossime due settimane e giocarcela al meglio. Candidate alla promozione non siamo soltanto noi e Sora: anche altre hanno ottime possibilità: vedi Castellana, Tuscania, Reggio Emilia, Cantù non bisognerà sottovalutare nessuna di queste perché ogni anno ci sono delle sorprese. Nessuno – conclude – potrà permettersi neanche un passo falso“.

  •   
  •  
  •  
  •