Reggio Emilia spietata, Tonno Callipo cade ancora

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

reggiotonno
CONAD REGGIO EMILIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0 (25-19, 27-25, 28-26)

CONAD REGGIO EMILIA: Cetrullo 13, Dolfo 8, Tondo 10, Kody 8, Benaglia 8, Silva 6, Marchiani 1, Morgese (L), Douglas-Powell 4. Non entrati: Cargioli, Bonante, Bevilacqua, Scaltriti. Allenatore: Cantagalli.
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 3, Korniienko, Marra (L), Casoli 8, Michalovic 18, Forni 4, Vedovotto 10, Maccarone 3, Silva De Araujo 1, Presta 4. Non entrati: Ferraro, Corrado, Sardanelli. Allenatore: Mastrangelo.

ARBITRI: Oranelli e Bellini

NOTE: durata set: 23’, 30’, 33’. Tot. 86’. Conad Reggio Emilia: bs 9, ace 5, ric. pos. 59%, ric. perf. 26%, att. 50%, muri 6. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 10, ace 3, ric. pos. 52%, ric. perf. 19%, att. 45%, muri 10.

Nuovo tonfo per Tonno Callipo Calabria nella ventiduesima giornata del campionato di A2 UnipolSai, la nona del girone di ritorno. Gli uomini di mister Mastrangelo cadono nuovamente in esterna non riuscendo a superare l’inarrestabile Conad Reggio Emilia che si trova in un momento di gran forma e collezionano un altro 3 a 0, e l’ottava vittoria di fila.
Nero invece il periodo dei calabresi che, con quella di sabato mettono in conto la terza sconfitta consecutiva fuori dalle mura amiche di questo girone di ritorno dopo quelli contro Brescia e Club Italia. Un momento in cui Casoli&co non riescono a riversare sul campo tutte le proprie qualità.

Leggi anche:  Mercato pallavolo femminile serie A, bel colpo per Conegliano

La partita è stata comandata dai reggiani nel primo set con Casoli e compagni sotto largamente nel punteggio. Parte subito forte la compagine reggiana con la battuta flottante di Benaglia che porta la
Conad avanti 3-0 dopo l’ace del centrale dei padroni di casa. Problemi in ricezione per la Tonno Callipo che prova a reagire, ma Silva sempre dalla linea dei 9 metri mette in difficoltà la seconda linea giallorossa e Reggio Emilia vola. Calabresi che tentano la rimonta, ma non c’è nulla da fare: gli emiliani chiudono sul 25-19 sull’errore dell’opposto giallorosso Michalovic.

Nel secondo set la partita aggancia il binario dell’equilibrio. Tonno Callipo rientra in campo con la capacità di lottare palla su palla e riesce anche a portarsi in vantaggio nella prima parte del blocco. Si gioca sull’altalena con le due squadre che, a turno, vanno avanti di un punto fino ad arrivare ai vantaggi. I calabresi annullano due palle set, ma poi sono i padroni di casa a portarsi sul 2-0 con il punteggio di 27-25.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: le parole di coach Piazza a Voglia di Volley

Il terzo set è ancora lotta senza quartiere con un corri e riagguanta da cardiopalma. Verso il finale la Tonno Callipo piazza un break di 0-4 e si porta sul 16-18 con Michalovic, ma la Conad riagguanta la parità sul 20-20 con Benaglia. Da qui in avanti è una lotta punto a punto fino ai vantaggi e al 26-26. Poi l’errore di Vedovotto al servizio, 27-26, ed l’ace di Tondo valgono a Reggio Emilia il 28-26.

Ai giallorossi è mancato ancora quel quid in più dopo le fatiche dell’ultimo periodo. Reggio Emilia è stata più cinica nei momenti decisivi ed ha approfittato degli errori della Tonno Callipo. Come da pronostico a trascinare gli emiliani nei primi due parziali ci ha pensato Cetrullo con il 54% in attacco, dando poi spazio al camerunense Kody nel terzo set.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: le parole di coach Piazza a Voglia di Volley

Alla Tonno Callipo non è bastato un ottimo Pinelli che ha impreziosito la sua partita con tre ace e rendendosi più volte pericoloso al servizio. L’attacco, invece è stato altalenante.

La classifica vede sempre in testa i calabresi, ma Sora ha accorciato le distanze piazzandosi a meno uno.
Ora per la truppa di mister Mastrangelo l’occasione per dimenticare velocemente la sconfitta e cercare la fuga arriva mercoledì in casa nel turno infrasettimanale contro Mondovì.

  •   
  •  
  •  
  •