Serie A1 volley femminile: troppo forte Piacenza per Bolzano, emiliani in scia al secondo posto

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

serie a1 volley femminile
SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE – Come da pronostico nessun problema per la Nordmeccanica Piacenza, che espugna piuttosto agevolmente il campo del Sudtirol Neruda Bolzano rispondendo alla vittoria di Pomi Casalmaggiore e rimanendo in scia a soltanto un punto dalle lombarde. Il tutto nonostante Gaspari decidesse di fare un po’ di turnover lasciando fuori le titolari Bauer e Sorokaite, sostitute egregiamente da Melandri e Bianchini. Per Sudtirol una sconfitta che significa ultimo posto, in seguito al successo de Il Bisonte Firenze su Club Italia che ha permesso alle toscane l’aggancio sulle bolzanine, le quali hanno però il pregio di aver fatto esordire in prima squadra Sara Bertolini, sin dal minivolley nelle fila del Neruda.

SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, I SESTETTI – Se da un lato Gaspari propone Melandri e Bianchini, confermando Ognjenovic in palleggio, Marcon e Meijners  a banda, Leonadi libero e Belien compagna della Bianchini a centro, dall’altro Micoli si affida a Brcic in regia con Mambru sua opposto, Lazic e Page fanno le schiacciatrici, Garzano e Manzaro sono le centrali e Paris il libero.

SERIE A1 V OLLEY FEMMINILE, PRIMO SET – A partire meglio è il Neruda Bolzano, che stacca le piacentine già sull’8-5 e mantiene un buon ritmo sino al primo time out tecnico che si chiude sul 12-7 per le bolzanine. Nel ritorno in campo, però, qualcosa nelle padrone di casa si inceppa in contemporanea all’inevitabile crescita di Ognjenovic e compagne, che riescono a risalire la china e riportare il set in equilibrio sul 17 pari. Piacenza ha inserito una marcia in più, e per Bolzano rimane poco da fare se non assistere alla volata emiliana verso la chiusura del primo set: 25-19.

Leggi anche:  Brescia, due positivi Covid-19 in Atlantide

SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, SECONDO SET – Il secondo parziale si gioca a senso unico, con Piacenza letteralmente sulle ali dell’entusiasmo e Sudtirol Neruda che non riesce ad alzare un muro in grado di poter mettere i bastoni tra le ruote alla scalata verso il 2-0 delle ospiti. Queste ultime sono già avanti a inizio parziale quando, sul 7-2 Gaspari decide di buttare nella mischia la giovane Sara Bertolini, al suo esordio con la prima squadra dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili del Sudtirol Neruda Bolzano. Per le sudtirolesi, però, questa è l’unica nota positiva del set, che dal punto di vista del risultato vola piuttosto velocemente e agevolmente nelle mani di Piacenza, che lo porta a casa in poco più di venti minuti cono il punteggio di 25-13.

SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, TERZO SET – Nel terzo set Bolzano è consapevole di non aver più nulla da perdere e decide di giocarsi il tutto per tutto. Nonostante una migliore partenza di Piacenza (4-1), infatti, le ragazze di Gaspari questa volta riescono a riportarsi in parità sul 10-10. Un equilibrio bello e divertente che si porta avanti sino al 18-18, quando Piacenza prova lo strappo decisivo con tre punti consecutivi. Il muro di Bolzano però funziona bene, è il set ritrova l’equilibrio sul 22 pari. In questa fase a decidere è la maggiore qualità tecnica delle ospiti, che portano a casa set e incontro grazie a un fallo di invasione della Page che ha sollevato non poche polemiche.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, infortunio Partenio: le parole della giocatrice

SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, LE DICHIARAZIONI – A parlare, al termine della gara, è stato il coach del Bolzano Stefano Micoli, che si è cosi espresso: “Guardando la gara nel suo complesso abbiamo pagato a caro prezzo alcuni errori nella parte finale di primo e secondo set che ci sono costati cari – ha esordito – Piacenza ha lasciato a riposo alcune delle sue titolari e così ci siamo trovati davanti una squadra diversa da quella che avevamo studiato in settimana, questo ci ha costretto a cambiare qualcosa in corsa rispetto a quanto preparato – poi spazio agli obiettivi più ravvicinati – Adesso dobbiamo pensare solamente a giocare una gara alla volta, io credo che possiamo fare punti contro qualunque avversario – chiusura sulle infortunate – A livello fisico persiste ancora qualche problema per Rivera, che rientrerà solo più avanti, mentre per Martinez valuteremo se riusciremo a recuperarla in vista della gara di domenica prossima a Modena.”

SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, IL TABELLINO 
Sudtirol Neruda Bolzano – Nordmeccanica Piacenza 0-3
PARZIALI: 19-25, 13-25, 23-25
SÜDTIROL NERUDA BOLZANO: Page 5 (5att), Garzaro 4 (3att + 1ace), Mambru 7 (6att + 1ace), Lazic 8 (7att + 1m), Manzano 3 (3m), Brcic 3 (1att + 2m), Paris (L); Newsome, Bertolini, Boscoscuro, Veglia 1 (1att).
Non entrate: Rivera, Martinez, Waldthaler.
Allenatore: Stefano Micoli.
NORDMECCANICA PIACENZA: Marcon 2 (1att + 1m), Belien 15 (10att + 4m + 1ace), Ognjenovic 5 (1att + 3m + 1ace), Meijners 12 (11att + 1m), Melandri 10 (5att + 5m), Bianchini 14 (12att + 1m + 1ace), Leonardi (L); Sorokaite 1 (1att), Pascucci, Taborelli.
Non entrate: Valeriano, Bauer, Petrucci, Poggi (L).
Allenatore: Marco Gaspari.
ARBITRI: Zanussi e Florian di Treviso
DURATA SET: 24′, 22′, 28′
NOTE- Südtirol Neruda Bolzano: 2 ace, 6 muri, 4 errori in battuta, 9 errori in attacco, 26% in attacco, 50% di ricezione positiva con il 23% di perfette.
Nordmeccanica Piacenza: 3 ace, 15 muri, 8 errori in battuta, 13 errori in attacco, 46% in attacco, 77% di ricezione positiva con il 52% di perfette.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, Novara perfetta con Kazan, le russe dominate

SERIE A1 VOLLEY FEMMINILE, RISULTATI E CLASSIFICA – Di seguito ecco tutti i risultati del decimo turno di Serie A1 volley femminile e la conseguente classifica.
Risultati: Unendo Yamamay Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara 2-3
Pomì Casalmaggiore – Savino Del Bene Scandicci 3-1
Südtirol Neruda Bolzano – Nordmeccanica Piacenza 0-3
Imoco Volley Conegliano – Liu Jo Modena 3-2
Foppapedretti Bergamo – Metalleghe Sanitars Montichiari 3-0
Il Bisonte Firenze – Club Italia 3-1
Riposa: Obiettivo Risarcimento Vicenza

Classifica: Imoco Volley Conegliano 54 punti;
Pomì Casalmaggiore 49;
Nordmeccanica Piacenza 48;
Igor Gorgonzola Novara 42;
Liu Jo Modena 40;
Savino del Bene Scandicci 36;
Foppapedretti Bergamo 35;
Unendo Yamamay Busto Arsizio 27;
Metalleghe Sanitars Montichiari 25;
Obiettivo Risarcimento Vicenza 20;
Club Italia 18;
Südtirol Neruda Bolzano e Il Bisonte Firenze 10

  •   
  •  
  •  
  •