Volley A2 maschile: Ruggito Cantù e playoff in tasca

Pubblicato il autore: Vassalli Riccardo Segui
Volley
Bisognava vincere e così è stato per il Cantù Cassa Rurale Volley che a mezzogiorno ha sfidato i rivali del Volley Potentino Potenza Piceno, match della serie A2 maschile. Tre punti che servivano per centrare per il terzo anno consecutivo i playoff, qualificazione  che ora è in mano dei comaschi. Il Voley Potentino però non è stato un avversario che è stato a guardare ed ha provato in ogni modo a tenere testa alla formazione della Cassa Rurale, nonostante assenze pesanti dei senatori come Ippolito e Moretti. Il primo set è andato ai padroni di casa, mente il secondo, più combattuto, se lo sono aggiudicati gli ospiti grazie a una reazione degna di nota. Nel terzo e nel quarto ed ultimo set invece il Cantù ha fatto valere la propria forza vincendo entrambi i set e convincendo sotto ogni aspetto.
Cronaca
L’inizio di gara è un testa a testa con nessuna delle due squadre che ha preso il largo. Al primo break si va col risultato a favore dei padroni di casa (5-3). Fino al secondo break si procede punto per punto, prima da una parte poi dall’altra. Ma  da lì a poco è la Cassa Rurale a prendere il largo grazie alle giocate di Tiozzo e Krulis, portandosi sul 9:5. Prova a reagire la formazione ospite ma una doppia giocata di Monguzzi ristabilisce le gerarchie. Mister Graziosi chiama il primo time-out tecnico proprio quando, ancora, Monguzzi con il suo muro porta i suoi sul +5. Punto dopo punto la gara va avanti con i due centrali di Cantù in grande spolvero. Sul 20:13 Graziosi chiama il suo secondo time-out discrezionale per incitare i suoi ragazzi a non calare l’attenzione. Il Volley Potentino riesce ad avvicinarsi di qualche punto( 20:16) e il loro coach Della Rosa chiama la sua squadra per ulteriori indicazioni tattiche. Pausa che ha favorito i locali che grazie a Preti e Krolis attivano i sensori e mantengono le distanze di sicurezza. Il Volley Piacentino riprova con tenacia a rifarsi ma ancora Preti pone fine al primo set, concluso sul 25:19 per la Cassa Rurale.
Il secondo set comincia al contrario di come è finito, ovvero con il parziale di 1:5 per il Volley Piacentino, favorito da un pessimo Codarin. Della Rosa chiama immediatamente i suoi al time-out. Quarta blocca l’iniziativa di Krolis e piacentino sul +5 parziale. I ragazzi di Graziosi sembrano aver perso lo smalto del primo set e rimangono a galla solamente grazie a un mai domo Robbiati. Al time-out tecnico si va col +6 ospite. L’ingresso di Riva al posto di Tiozzo suona la carica ai suoi che si portano sul -5. La Volley Piacentino continua a premere sull’acceleratore e i locali non riescono a imporsi come nel primo set. Pierotti allunga, Riva accorcia di nuovo e le distanze non si muovono. Sono poi due errori del Cantù a regalare il secondo set agli ospiti con un mani out di Pierotti e un attacco in rete di Riva.
I primi punti del terzo set vedono le due compagini inseguirsi un punto alla volta nel punteggio. Il primo passo arriva quando Krolis si è messo in battuta che porta i suoi sul parziale di +3. A rotazione i compagni seguono il compagno e si va al timeout con il partziale di 12:5. Il terzo set è una parte di gioco davvero combattuta ma a spuntarla è la Cassa Rurale che si portano a nove lunghezze di vantaggio. Grazie a due ace di Preti i locali si portano a +10 e tale distanza rimarrà invariata fino alla fine del set.  Il quarto set è un set senza storia tutto a favore dei comaschi che si portano subito in vantaggio sul 9:6 al primo break. Poi ancora Preti, il più decisivo, permette alla squadra di Graziosi di allungare fino al +7, che permetterà alla Cassa Rurale di tenere consolidato il proprio vantaggio e ottenere una vittoria meritata che proietta direttamente ai playoff.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: recupero dell'ottava contro Perugia