Volley Champions League, novità per la prossima stagione

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

MILAN, ITALY - APRIL 22: A general view during the A1 playoff final match between Itas Diatec Trentino and Lube Banca Marche Macerata at Mediolanum Forum on April 22, 2012 in Milan, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Turni preliminari, gironi con meno squadre, possibili Finali tra squadre dello stesso Paese, match più combattuti: primavera di cambiamenti nel mondo del volley. Dopo l’annuncio della sperimentazione del nuovo rivoluzionario sistema di punteggio e dei due tempi che sta facendo molto discutere gli appassionati, anche la Champions League cambia formula, sia per il settore maschile, sia per quello femminile.

Dopo 16 stagioni, dunque novità sostanziali che saranno messe in vigore già dalla prossima stagione.
La Cev ha ufficializzato la novità: l’obiettivo è quello di aumentare il numero di match tra squadre di pari valore, alzando così il tasso tecnico che renderebbe gli incontri più combattuti e interessanti.

Il nuovo format prevede tre fasi ad eliminazione diretta, a cui potranno iscriversi rappresentanti di ogni paese europeo, in programma tra settembre e dicembre. Le squadre vincitrici dei turni preliminari (8 per gli uomini, 4 per le donne) si qualificheranno alla fase a gironi della Champions League, tutte le perdenti retrocederanno in CEV Cup. Questa fase prevede che le squadre siano divise in quattro pool che si affronteranno in incontri di andata e ritorno. Il sorteggio di tutti gli accoppiamenti verrà effettuato a Roma il 9 giugno 2016.
Poi ci saranno i play off (a 12 ed a 6 per la maschile, soltanto a 6 per la femminile) per designare le partecipanti alle due Final Four. Anche nelle finali ci sarà una novità: non sarà più obbligatorio l’accoppiamento in semifinale tra squadre dello stesso paese.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: Cisterna - Milano 0 - 3