Volley serie A2, tutti i risultati della nona giornata

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui
Serie A2

Serie A2

Tante sorprese, ma anche conferme in questa nona giornata del girone di ritorno del campionato di volley Serie A2 UnipolSai: Conad Reggio Emilia supera la capolista Tonno Callipo Vibo Valentia, mentre Aurispa Alessano batte 3-2 Materdominivolley.it Castellana Grotte. Cassa Rurale Cantù doma il Volley Potentino in quattro set. Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania piega il Club Italia al fotofinish. Centrale McDonald’s Brescia capitola in casa con Globo Banca Pop. Frusinate Sora. Globo Scarabeo Civita Castellana espugna Siena. Nel posticipo BAM Mondovì festeggia al quinto set contro Sieco Service Ortona. La Serie A2 però non riposa e sarà subito in campo per il turno infrasettimanale della decima giornata di ritorno in programma mercoledì 9 marzo alle ore 20.30.

I RISULTATI

BAM MONDOVì – SIECO SERVICE ORTONA 3-2 25-14, 25-22, 21-25, 16-25, 17-15
BAM MONDOVì: Ghibaudo 3, Parusso 16, Thei (L), Manassero 21, Longo 7, Cortellazzi, De Luca 14, Fabiano 1, Perla 3, Roberts 19. Non entrati Menardo, Peirano, Peluffo. All. Barisciani.
SIECO SERVICE ORTONA: Fiore 30, Simoni 7, Matricardi, Sesto 11, Cortina (L), Toscani, Di Meo 10, Lanci 1, Paoletti, Borgogno 18. Non entrati Guidone, Lalloni, Orsini. All. Lanci.
ARBITRI: Bassan, Prati.

Dopo aver condotto per i primi due parziali i padroni di casa hanno subito la Ortona, riuscendo però a spuntarla in un tiratissimo tie-break.
“Dopo due set praticamente perfetti – ha detto il più prolifico di Mondovì, Davide Manassero – ci siamo persi un po’ nella fase break sulle palle toccate dal muro, ma nel quinto set, nonostante loro fossero lanciatissimi, ci siamo ricompattati ed abbiamo rimesso in pratica ciò che ci eravamo detti nello spogliatoio. Farei firma finisse sempre così, ma dobbiamo imparare ad essere più cinici e chiudere quando ne abbiamo la possibilità”. “Non siamo partiti benissimo – ha ammesso invece il coach di Ortona, Nunzio Lanci – e poi ci siamo ripresi durante la gara. Sono stati bravi loro a portare a casa il tie-break nonostante la dura battaglia.
Per quanto riguarda i playoff cerchiamo di ragionare partita per partita e continuare a giocarcela fino alla fine”.

Leggi anche:  Sir Safety Perugia Volley torna in vetta, i Black Devils superano Modena

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3 18-25, 20-25, 22-25
CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA: Norbedo 6, Agnellini 2, Rodella 10, Tiberti 4, Fusco (L), Bisi 11, Zanardini, Sorlini, Cisolla 8. Non entrati Montanari, Cruz, Turla, Statuto, Bonisoli. All. Zambonardi.
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 6, Festi, Santucci (L), Bacca 7, Rosso 13, Hoogendoorn 14, Giglioli 4, Marrazzo, Sperandio 4. Non entrati Mariano, Lucarelli, Buzzelli, Mauti. All. Soli.
ARBITRI: Curto, Talento.

Sora si impone per 3-0 su Brescia e, conquistando tutta la posta in palio, torna ad alitare sul collo della prima della classe Tonno Callipo Calabria.

EMMA VILLAS SIENA – GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA 1-3 20-25, 16-25, 25-23, 22-25
EMMA VILLAS SIENA: Fantauzzo 1, Di Marco 4, Majdak 23, Scappaticcio, Raffaelli, Tamburo 3, Pistolesi 2, Bortolozzo, Mengozzi 8, Braga 9, Marchisio (L), Noda Blanco 9. Non entrati Troiani. All. Caponeri.
GLOBO SCARABEO CIVITA CASTELLANA: Cesarini (L), Paolucci 3, Da Silva Costa 25, Marinelli 8, Sacripanti, Santilli, De Matteis 1, Puliti 16, Alborghetti 12, Menicali 11. Non entrati Tataru, Rau, Marsili. All. Spanakis.
ARBITRI: Luciani, Cerra.

Finisce come all’andata con un tre ad uno che torna a far sorridere Civita Castellana e la avvicina alla conquista di uno storico playoff. “Abbiamo vinto con la convinzione e la determinazione giusta – ha detto il tecnico Spanakis a fine gara – con cui ci siamo presentati in campo, dopo le sconfitte patite che sembravano aver minato alcuni punti fermi del nostro gioco. Dico bravi ai miei ragazzi”. “Civita – ha dichiarato a fine partita il Presidente toscano, Giammarco Bisogno – ha meritato di vincere, si è dimostrata più squadra, compatta, dotata di una logica. Noi abbiamo regalato come al solito due set e mi dispiace, perché una città come Siena e una città come Chiusi meriterebbero un atteggiamento diverso”.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, si chiude la bolla a Scandicci: luci ed ombre per le italiane

CASSA RURALE CANTU’ – VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA 3-1 25-19, 17-25, 25-14, 25-17
CASSA RURALE CANTù: Monguzzi 9, Butti (L), Groppi, Riva 5, Cominetti, Tiozzo 8, Gerosa 1, Preti 18, Krolis 20, Robbiati 13. Non entrati Molteni, Rudi, Mazza, Gaggini. All. Della Rosa.
VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA: Cavuto 5, Codarin 5, Pierotti 13, Partenio 4, Miscio, Cristofaletti 17, Calistri (L), Ferrini 3, Biglino 1, Quarta 8. Non entrati Moretti. All. Graziosi.
ARBITRI: Canessa, De Simeis.

Falsa partenza e pareggio illusorio per i lucani. Dal terzo set, invece i brianzoli mettono il turbo e conquistano tutto il bottino in palio. “Una partita che era importante per noi – fa sapere coach Della Rosa – perché venivamo da una sconfitta contro un’avversaria diretta per la corsa ai play-off. Abbiamo fatto molto bene alcune cose, soprattutto servizio e muro, 18 muri vincenti sono tanti in 4 set”.

AURISPA ALESSANO – MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE 3-2 23-25, 25-20, 25-22, 19-25, 20-18
AURISPA ALESSANO: Muccio 12, Marzo, Cernic 12, Piazza, Bolla 19, Torsello, Lamb 4, Jeliazkov 25, Bisanti (L), Piscopo 7. Non entrati Russo, Pellegrino. All. Bramato. MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Bulfon 4, Nero (L), Primavera (L), Scopelliti 8, Primavera, Tartaglione 19, Galaverna 10, Pedron 5, Bonetti 24, Giosa 9. Non entrati Latorre, De Serio, Ntotila. All. Fanizza. ARBITRI: Di Blasi, Moratti.

Alessano strappa il derby di Puglia a Castellana Grotte al tie break. Buona la reazione dei padroni di casa che, dopo sei sconfitte consecutive, non si è demoralizzata ed ha prevalso ai vantaggi in un combattuto quinto parziale, dopo aver dilapidato un vantaggio di quattro punti. Tutta la squadra ha dato il suo contributo, con buone percentuali in tutti i fondamentali.

Leggi anche:  Sir Safety Perugia Volley, Heynen: 'Sono veramente contento. Il 3-0 contro Modena è un risultato eccellente'

CONAD REGGIO EMILIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0 25-19, 27-25, 28-26
CONAD REGGIO EMILIA: Cetrullo 13, Dolfo 8, Tondo 10, Kody 9, Benaglia 8, Silva 6, Marchiani 1, Morgese (L), Douglas-powell 4. Non entrati Cargioli, Bonante, Bevilacqua, Scaltriti. All. Cantagalli. TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 3, Korniienko, Marra (L), Casoli 8, Michalovic 18, Forni 4, Vedovotto 10, Maccarone 3, Silva De Araujo 1, Presta 3. Non entrati Ferraro, Corrado, Sardanelli. All. Mastrangelo.

Reggio Emilia stende anche la regina del campionato con una prova corale straordinaria. E ora si può sognare in grande: terzo posto momentaneo, in attesa delle partite di Tuscania e Civita Castellana.

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA – CLUB ITALIA ROMA 3-2 25-17, 25-27, 25-21, 20-25, 15-12
MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Calonico 11, Bonami (L), Vitangeli 1, Ottaviani 10, Mrdak 35, Mazzon, Monopoli 1, Shavrak 14, Esposito 9. Non entrati Anselmi, Straino, Hueller, Pieri. All. Tofoli. CLUB ITALIA ROMA: Piccinelli (L), Margutti 12, Caneschi, Zoppellari 3, Zonca 13, Marta (L), Argenta 18, Galassi 19, Gaia 1, Tofoli, Di Martino 10. Non entrati Osak. All. Totire. ARBITRI: Marotta, Nicolazzo.

Partita intensa e divertente, con un punteggio altalenante, con tante emozioni per il pubblico di casa, che ha sofferto e gioito con i ragazzi di Paolo Tofoli. Gli azzurrini hanno offerto una buonissima prova corale.

Classifica Serie A2
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 48, Globo Banca Pop. Frusinate Sora 47, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 41, Globo Scarabeo Civita Castellana 40, Conad Reggio Emilia 39, Cassa Rurale Cantù 37, Emma Villas Siena 32, Potenza Picena 31, BAM Mondovì 29, Sieco Service Ortona 27, Club Italia Roma 24, Materdominivolley.it Castellana Grotte 24, Centrale del Latte McDonald’s Brescia 23, Aurispa Alessano 20.

  •   
  •  
  •  
  •